Il cross di Imola




 

Una giornata di sole e un percorso bello e impegnativo hanno accompagnato gli oltre 700 atleti alle prime prove del C.d.S. regionale di cross per cadetti e ragazzi e per i masters, che si è disputato nei terreni adiacenti all’Istituto Agrario Scarabelli di Imola, organizzazione Atl. Imola Sacmi Avis.

Il C.d.S. regionale di cross quest’anno è articolato su 3 prove, non solo per le categorie giovanili, ma anche per i masters: giovani e “over” si ritroveranno quindi alle 2 successive prove di Ferrara il 5 febbraio e San Giovanni in Persiceto il 12 febbraio e porteranno contributi di punti alle proprie società, dopo la prima prova di oggi.

Partiamo subito dalle classifiche di società: nei masters le 2 gare di oggi (la prima con i masters più giovani, a seguire quella con i meno giovani) vedono l’Avis Castel San Pietro, società campione regionale uscente, al comando con 328 punti, con un buon margine di vantaggio su Fratellanza 1874 Modena con 253 punti e Acquadela Bologna con 244 punti; Atl. 85 Faenza, Lughesina, Self Montanari Gruzza, Mameli Ravenna e Atl. Castenaso Celtic Druid seguono in classifica e in agguato per recuperare posizioni nelle prossime 2 prove. Nelle masters donne, la classifica vede lo squadrone dell’Atl. 85 Faenza, non solo società campione regionale, ma anche nazionale (nel cross e nelle altre competizioni “no stadia”), confermare la supremazia regionale con 343 punti, ma tiene molto bene la Lughesina a 300 punti, mentre più staccate sono le altre società, con il 3° posto per l’Acquadela a 108 punti, seguita da Cus Ferrara e Atl. Rimini Nord Santarcangelo. Anche per le donne classifiche in possibile evoluzione, almeno per quanto riguarda il podio, anche se gli squadroni di Atl. 85 Faenza e Lughesina, uniche a classificare il massimo previsto di 14 atlete, sembrano percorrere gara a sé.

Nelle 4 categorie giovanili, 2 primi posti provvisori per l’Atl. Imola Sacmi Avis, che guida nei ragazzi e nei cadetti, mentre nelle ragazze è al comando Fmi Parma Sprint e nelle cadette la Coop Consumatori Nord Est. Nel dettaglio fra i ragazzi l’Atl. Imola ottiene 449 punti, classificando 2 suoi atleti nei primi 2 posti, poi un 12°, 13° e 28° con i 3 successivi (i punteggi erano ottenuti da un massimo di 5 atleti per ogni società). Al 2° posto Fmi Parma Sprint con 408 punti, seguono Atl. Rimini Nord Santarcangelo con 339 (con soli 4 atleti classificati), Fratellanza 1874 Modena con 328, Libertas Rimini con 323 (4 atleti) e Pol. Arceto, vincitrice nel 2011, con 299 punti.

Nelle ragazze al comando è Fmi Parma Sprint (veramente notevoli quindi i suoi piazzamenti nelle 2 categorie più giovani: 1° nelle ragazze e 2° nei ragazzi) con 455 punti, davanti ad Atl. Blizzard, bella novità di oggi, a 424 punti. Le parmensi piazzano le proprie 5 atleti migliori al 4°, 7°, 12°, 13° e 14° e altre 2 rientrano fra le prime 25. Più staccate le altre società con Coop Consumatori Nord Est a 340 punti, Atl. Imola Sacmi Avis a 338. Atl. Lugo a 288 punti e Pol. Arceto, vincitrice anche fra le ragazze lo scorso anno, a 284 punti.

Nei cadetti l’Atl. Imola è la società vincitrice del titolo regionale di cross negli ultimi 4 anni: anche oggi ha preso subito il comando della classifica cadetti con 417 punti e precede Fratellanza 1874 Modena con 390 e Atl. Piacenza con 369. Nonostante 3 nei primi 7 (e 2 cadetti ai primi 2 posti) l’Atl. Imola non ha un vantaggio di sicurezza sulle altre formazioni, segno di un grande equilibrio a livello medio; in classifica seguono più staccate la Atl. Mameli Ravenna, a cui siamo più abituati a vederla nelle prime posizioni delle classifiche masters, con 311 punti, che precede di 1 punto l’Atl. 85 Faenza e 6° posto per la Virtus Emilsider Bologna con 288 punti.

Nelle cadette la classifica di società vede al comando la Coop Consumatori Nord Est con 426 punti (3°, 11°, 13°, 22°, 30°, poi un 31°) davanti al Mollificio Modenese, vincitrice 6 volte negli ultimi 7 anni, che è a 380 punti. La Libertas Rimini è a 348, con sole 4 atlete classificate, poi Atl. Lugo a 327, Pol. Arceto a 306 e Self Montanari Gruzza a 263.

A livello individuale le 2 gare masters maschili sono state vinte da Dennis De Paola (Avis Castel San Pietro), 1° fra gli mm35 e da Vittorio Ottoni (Fratellanza), 1° fra gli mm55. Le altre categorie maschili sono state vinte da Fabio Perazzini (Avis Castel San Pietro) negli mm40, Stefano Ridolfi (Gabbi Bologna) negli mm45, Marco Moracas (Acquadela Bologna) negli mm50, Romano Pierli (Fratellanza) negli mm60, Lorenzo Spezzati (Lughesina) negli mm65, Ezio Venturelli (Fratellanza) negli mm70 e Giovanni Sirotti (Mameli Ravenna) negli mm75. La prova unica masters femminile ha visto il successo assoluto di Rosa Alfieri (Atl. 85 Faenza), categoria mf40, che ha preceduto Nadiya Chubak (Avis Castel San Pietro), al 1° posto fra le mf35. Le altre categorie hanno visto primeggiare Manuela Cremonini (Victoria Sant’Agata) nelle mf45, Loretta Rubini (Cus Bologna) nelle mf50, Paola Lambertini (Atl. 85 Faenza) nelle mf55, Diana Raccagni (Lughesina) nelle mf60 e Marta Billi (Atl. 85 Faenza) nelle mf65. Nei TM e TF, categorie che non facevano punteggio per i C.d.S., hanno vinto Andrea Mattioli (Atl. Scandiano) e Serena Borsari (Victoria S. Agata).

Nelle categorie giovanili nelle ragazze, 1° posto per l’undicenne Jasmine Hmidani (Atl. Blizzard), davanti alle 2 della Pol. Arceto, Lucia Gambarelli e Alessia Rondoni. Nei ragazzi altro successo di un atleta al 1° anno nella categoria, Lorenzo Polverelli (Atl. Imola), che ha preceduto il compagno di squadra Riccardo Gaddoni; 3° posto per Filippo Montagna (Fmi Parma Sprint). Nelle cadette 1° posto per Imane Zouhir (Nuova Atl. Molinella), lo scorso anno 3.13.49 nei 1000 e 7.13.31 nei 2000; ha preceduto Carolaine Magliani (Pol. Arceto), 1° anno nella categoria e Matilde Avanzini (Coop Consumatori Nord Est). Nei cadetti doppietta dell’ affiatato 2 imolese composto da Federico Mengozzi e Simone Bernardi, nomi già noti sia da cadetti lo scorso anno che da ragazzi l’anno precedente. 3° posto per Federico Attardo (Corradini Rubiera) e 4° posto per Giovanni Peveri (Atl. Piacenza), 1° anno nella categoria e campione regionale nei 1000 metri ragazzi nel 2011.

 

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: