Il cross di Formigine




 

Circa 600 fra masters e categorie giovanili erano oggi presenti alla seconda prova del C.d.S. Regionale di Cross che si è disputata a Formigine, con organizzazione di Modena Atletica. Il percorso, disegnato nel Parco della Resistenza di Formigine era completamente diverso da quello che avevamo trovato nella prima prova di Imola: percorso erboso e completamente privo di fango, che ha consentito di correre a ritmi elevati agli atleti (o almeno ai primi).

Nelle classifiche di società, dopo le prove di Imola e Formigine, mantengono il comando Fratellanza 1874 Modena nei masters uomini, Atl. 85 Faenza nelle masters donne, Fmi Parma Sprint nelle ragazze e Mollificio Modenese nelle cadette, mentre c’è il recupero di Fmi Parma Sprint nei ragazzi e nei cadetti. Proprio in questa ultima categoria, la classifica provvisoria (ufficiosa) risulta completamente rivoluzionata e sarà veramente interessante attendere la prova finale di Correggio, a cui si presenteranno 4 formazioni nello spazio di 6 punti, con Fmi Parma Sprint 643, Fratellanza 638, Pol. Arceto 637 (al 1° posto oggi), Atl. Lugo 637.

Fmi Parma Sprint recupera anche nei ragazzi ed è quindi in testa in 3 delle 4 categorie giovanili; nei ragazzi recupera 73 punti alla Atl. Imola Sacmi Avis, che a Imola aveva primeggiato con 54 punti di vantaggio, mentre dal 3° al 5° posto confermano le posizioni Atl. Lugo, Self Montanari Gruzza e Corradini Rubiera.

Nelle ragazze il dominio di Fmi Parma Sprint è nettissimo anche questa volta: erano stati 470 punti (il massimo ottenibile sarebbe 490) a Imola e sono stati 463 oggi, grazie al 1°, 4°, 6°, 12° e 19° delle prime 5 sue atlete. Al 2° e 3° posto nella classifica provvisoria dopo le 2 prove si confermano Cus Bologna e Pol. Arceto, oggi superata dal Mollificio Modenese, che risale dal 6° al 4° posto.

Nelle cadette il Mollificio Modenese conferma la propria supremazia, anche se oggi il 1° posto è stato meno netto rispetto a Imola; al 2° posto infatti oggi si è piazzata l’Azzurra Parma, a 19 punti dal Mollificio e che recupera 4 posizioni nella classifica provvisoria, passando dal 6° al 2° posto; al 3° e 4° posto passano Atl. Piacenza e Atl. Lugo che cedono una posizione rispetto a Imola.

Nei masters uomini la Fratellanza ha nuovamente vinto la classifica della giornata e ora si presenterà alla terza prova di Correggio con un vantaggio rassicurante. Al 2° posto passa l’Acquadela Bologna, al 5° posto a Imola ma vicino alle formazioni che erano posizionate dal 2° al 4° posto, che supera la Lughesina e l’Avis Castel San Pietro, mentre l’Atl. 85 Faenza, che era in seconda posizione a Imola dopo la Fratellanza questa volta non ha presentato atleti nei masters uomini.

Nelle masters donne fanno gara a sé Atl. 85 Faenza e Lughesina, uniche formazioni che riescono a completare le classifiche con 14 punteggi: questa volta è però la Lughesina a vincere la tappa e riesce a recuperare 20 punti su Atl. 85 Faenza, che mantiene però il comando con soli 6 punti di vantaggio: grande attesa quindi per la prova finale a Correggio, mentre per il 3° posto l’Acquadela Bologna è in posizione tranquilla, avendo oltre 200 punti di vantaggio sulle altre formazioni.

A livello individuale si sono disputate 3 gare per i masters (fino a mm50, da mm55 e femminili) e le 4 delle categorie giovanili. Nei masters da 35 a 50, ha dominato la gara Antonio Santi (Fratellanza) categoria mm40, che ha lasciato l’atleta più vicino a 49 secondi (Claudio Cavalli, altro mm40 dell’Avis Castel San Pietro). Nelle altre categorie primi posti per Alessandro Bianchi (Fratellanza) negli mm35, Moreno Martinini (Olimpia Amatori Rimini) negli mm45 e per Marco Moracas (Acquadela Bologna) negli mm50. Fra i TM, che non contribuivano ai punteggi delle classifiche di società 1° posto per Maurizio Casadei (Olimpia Nuova).

Nella prova per le categorie masters meno giovani gara combattuta fra Franco Maffei (Olimpia Rimini) e Raffaele Mungo (Fratellanza), entrambi mm55. Nelle altre categorie successi per Romano Pierli (Fratellanza) negli mm60, Lorenzo Spezzati (Lughesina) negli mm65 e Enzo Donatini (Atl. Mameli Ravenna) negli mm75.

Nella prova femminile si conferma vincitrice assoluta come a Imola Valeria Mazzone (Acquadela Bologna), che si è involata subito alla partenza staccando tutte le altre concorrenti, ma ha dovuto subire il recupero di Samantha Graffiedi (Seven) che l’ha raggiunta a metà gara e l’ha impegnata fino alla volata finale, in cui ha prevalso la Mazzone. Entrambe hanno vinto la categoria, Graffiedi come mf35, Mazzone fra le mf40. Nelle altre categorie Anna Maria Venturelli (Mollificio Modenese) ha vinto nelle mf45, Susi Frisoni (Atl. 85 Faenza) nelle mf50, Renata Solmi (Mollificio Modenese) nelle mf55, Franca Ravanelli (Lughesina) nelle mf60, Marta Billi (Atl. 85 Faenza) nelle mf70 e Alessandra Benaglia (Acquadela Bologna) nelle TF, categoria non in classifica per i C.d.S..

Nelle ragazze invertono la posizione rispetto a Imola le prime 2 classificate: oggi ha prevalso Margherita Gandini (Fmi Parma Sprint) nei confronti di Alessia Rondoni (Pol. Arceto); si sono scambiate la posizione al tragurdo rispetto alla precedente prova anche le atlete al 3° e 4° posto, con Matilde Cappelletti (Cus Bologna) oggi davanti a Giulia Zambrelli (Fmi Parma Sprint).

Nei ragazzi altro netto successo per Lorenzo Polverelli (Atl. Imola) che nella prima prova aveva distanziato il 2° classificato di 24 secondi (su 7 minuti circa di gara) e oggi di 16 secondi (su 5 minuti): in entrambe le gare il 2° è stato Giovanni D’Ettorre (Fmi Parma Sprint); al 3° posto oggi Andrea Cilea (Pol. Castelfranco), 8° a Imola e al 4° posto Gianmarco Gianoli (Atl. Estense) anche lui in progresso dopo il 6° posto della prima prova.

Nelle cadette conferma per Chiara Bazzani (Mollificio Modenese), mentre al 2° posto oggi è Carolaine Magliani (Pol. Arceto), oggi vicinissima alla vincitrice, che si era piazzata al 4° posto a Imola. Seguono dopo Bazzani e Magliani, Anna Casolari (Mollificio Modenese) che perde quindi una posizione rispetto alla precedente prova e Alice Silva (Azzurra Parma) che era invece assente a Imola.

Nei cadetti c’è un altro successo di un giovane imolese, Yassir Kanziz (Atl. Imola) che si era piazzato al 2° posto nella prima prova, preceduto da Davide Barbieri (Virtus Emilsider Bologna) oggi assente. Dopo Kanziz, oggi si sono piazzati Cosimo Tagliaferri (Atl. 85 Faenza) e Ismail Grirane (Atl. Lugo), che hanno guadagnato una posizione rispetto a Imola e al 4° posto Natan Lodi (Cus Bologna).

 

Giorgio Rizzoli

 



Condividi con
Seguici su: