Il cross assoluto di Modena




 

Prima prova del C.d.S. Regionale Assoluto di Cross, con il maggior numero di atleti classificati in una prova regionale di cross assoluto a partire dal 2004, anno dal quale effettuiamo il confronto. In totale abbiamo avuto 370 atleti classificati, che supera il dato di Imola 2007 con 339; in particolare oggi gli allievi con 51, le junior donne con 39 e il cross corto uomini con 107 raggiungono il top di classificati e questo dato soprattutto per allievi e junior femminile è ancora più positivo, perché non è influenzato dallo sdoppiamento in date diverse (a partire dal 2009) delle gare dei seniores rispetto ai masters, che anche in questa occasione erano presenti numerosi a rinforzare i vari clubs nei cross corto e lungo seniores.

Le classifiche di societ& agrave;, dopo la prima prova, premiano la Corradini Rubiera, al comando in 3 categorie su 8 (cross corto maschile, allievi e cross corto femminile), oltre a 2 secondi posti (cross lungo femminile e allieve) e 2 terzi posti (cross lungo maschile e junior uomini), con l’assenza, come classifica di società, solo nelle junior donne. Il Mollificio Modenese è al comando nelle juniores e nelle allieve, l’Atl. Imola nel cross lungo maschile, la Fratellanza 1874 Modena negli juniores e la Gabbi Bologna nel cross lungo femminile. Le classifiche finali si definiranno con la seconda prova in programma a Rubiera il 24 gennaio e alcune di queste classifiche sembrano decisamente aperte, come il cross lungo uomini (Atl. Imola 18 punti, Gabbi 19, Corradini 22, Fratellanza 23) e il cross lungo donne (Gabbi 13 punti, Corradini e Atl. Faenza 18) e comunque anche i piazzamenti finali saranno decisivi per la qualificazione al C.d.S. Nazionale di Cross, in programma a Volpiano il 21 febbraio.

Vediamo come si sono svolte le singole gare.

Partenza puntuale della prima gara alle 9.45 con gli oltre 100 seniores (inclusi i master) del cross corto maschile sulla distanza di 4 km. Vince nettamente Fabio Mascheroni (Corradini Rubiera) che si invola quasi subito e distanzia a fine gara di 14 secondi Marco Montorio (Fratellanza 1874 Modena) e di 18 secondi il marocchino del Cus Parma Yassine El Fathaoui. Fra i primi 10 anche un nome nuovo per la nostra regione, come Fabio Villari (Francesco Francia) piazzatosi al 5° posto, dietro il quarantenne Gian Luca Pasetto.

Seconda gara in programma erano le prove del cross corto seniores donne e junior donne, pure di 4 km. La gara è dominata dal duo Corradini Gloria Marconi e Ivana Iozzia, che terminano nell’ordine con quasi un minuto di vantaggio sulle altre atlete. Al 3° posto a sorpresa Gisella Locardi (Atl. Piacenza), che pare ritornata ai suoi livelli migliori (nel 2004 corse i 1500 in 4.43.3) che ha preceduto Maria Vittoria Fontanesi (Cus Parma). 5° posto per Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza) e anche in questa gara nelle 10 si segnalano alcuni nomi nuovi per l’atletica regionale: 6° posto per Carlotta Salvaggio (Avis Castel San Pietro), addirittura in testa nelle prime fasi della corsa, che in pochi mesi di attività nell’atletica si era già segnalata nelle gare su strada (inclusa la partecipazione alla maratona di New York, corsa in 3.07.41.) e 10° posto per Gaia Peron (Atl. 85 Faenza). Completano i piazzamenti nelle prime 10 Monica Bondioli, al 7° posto e terza atleta in classifica per la Corradini, Chiara Damiani (8° posto) e Lara Mustat (9°).

Nelle juniores 1° posto per Karima Naoui (Atl. Interflumina), vice campionessa italiana allieve 2009 nei 2000 siepi, all'8° posto assoluto, davanti a Francesca Giacobazzi (Mollificio Modenese) arrivata a soli 5 secondi, con una grande prestazione (nel 2009 i suoi migliori tempi sono stati 5'13"14 nei 1500 e 11'23"27 nei 3000), seguite a una certa distanza da Nicole Malpezzi (Atl. 85 Faenza), Alice Vaccari (Mollificio Modenese) e dal duo del Francesco Francia Aline Landuzzi e Carmen Paulet.

Le gare proseguivano con gli allievi, sempre sulla distanza di 4 km. Ha prevalso Riccardo Tamassia (Fratellanza), ottocentista da 1’59” lo scorso anno, che nel finale ha avuto la meglio su Michele Cacaci (Edera Forlì), al comando per buona parte della gara. 3° e 4° posto per 2 atleti della Corradini, Andrea Bettati e Damiano Guerrieri, quest’ultimo, campione italiano 2009 cadetti nei 2000 metri, al debutto nella categoria allievi. 5° posto per Emanuele Generali (Atl. Castenaso Celtic Druid) in costante progresso, davanti al 3° atleta della Corradini, Marco Eufemi.

Dopo gli allievi erano le allieve a gareggiare sulla distanza di 3 km. Erano in gare diverse atlete che vantano già interessanti risultati nelle scorse stagioni. La gara si è conclusa in volata fra Chiara Casolari (Mollificio), vincitrice della gara allieve al Cross del Campaccio il 6 gennaio e Giulia Mattioli (Rcm Casinalbo), campionessa italiana cadette 2009 dei 1000 metri, che è riuscita a rimontare qualche metro nel finale ma non abbastanza per superare la Casolari. 3° posto per Elena Rango (Corradini), davanti ad altre 2 allieve del Mollificio, Francesca Bertoni e la sorprendente Chiara Covili, in grande progresso rispetto alle gare da cadetta dello scorso anno. Dal 6° all’8° posto altri 3 nomi “noti” quali Francesca Cocchi (Corradini), azzurrina nella marcia ai Mondiali Allieve, ma in grado di difendersi molto bene anche sui prati, Gloria Robuschi (Cus Parma) e Alice Cherciu (Corradini), specialiste dei 1500 metri su pista. 9° posto per Barbara Burgazzi (Atl. Piacenza) al debutto nelle allieve.

La quinta gara in programma era il cross lungo uomini: vince agevolmente Gianluca Borghesi, neo atleta dell’Atl. Imola (ex Grottini Team), che regola di 17 e 24 secondi il duo Gabbi composto da Massimo Tocchio e Gabriele Valli; seguono Antonio Santi, Vehid Gutic, Luigi Guidetti e Mohamed Moro, un po’ a sorpresa schierato nel cross lungo.

Ultima prova erano i 6 km per le categorie junior uomini e cross lungo seniores donne. Negli under 20 è venuto a mancare il duello fra il campione italiano allievi 2009 dei 2000 siepi Andrea Sanguinetti (Edera Forlì) e l’azzurro juniores dei Campionati Europei di Cross Davide Uccellari (Fratellanza) che pur iscritto non era in gara. Sanguinetti ha vinto alla grande, dando grande impressione positiva per la facilità di corsa che lo contraddistingue. Ha lasciato un altro forte atleta juniores, Matteo Mantovani (Running Club Comacchio) a 25 secondi e potrebbe puntare a un’altra maglia azzurra nei cross. Al 3° posto, a sorpresa, Alberto Della Pasqua (Atl. Sidermec Vitali), a oltre 1 minuto da Sanguinetti. Poi nell’ordine Abdelghafour Rakib (Atl. Imola), Giovanni Luca Andreella (Running Club Comacchio) e Matteo Campana, tutti e 3 al 1° anno nella caegoria juniores (come Sanguinetti).

Nel cross lungo donne netta vittoria di Daniela Paterlini (Corradini Rubiera), che ha preceduto di 17 secondi Ljudmila De Bert (Gabbi), mentre per la terza posizione ha avuto la meglio Romina Ridolfi (Atl. 85 Faenza) davanti ad Ana Nanu (Gabbi) e Laura Ricci (Corradini) che ha un po’ ceduto nel finale di gara. 6° posto per Silvia Savorana (Atl. 85 Faenza), poi Francesca Patuelli (Gabbi) e Michela Guizzardi (Atl. Lugo), prima fra le under 30.

 

Giorgio Rizzoli

 

Le foto di Riccardo Tamassia e Andrea Sanguinetti sono state fornite da Ernesto Nebuloni

 


Numero dei classificati dei cross regionali dal 2004 al 2010



Condividi con
Seguici su: