Il cross CdS regionale di Scandiano: masters e assoluti




 

Solo commenti positivi oggi a Scandiano per lo splendido percorso del cross valido per la prima prova del C.d.S. Regionale Assoluto e Masters (al mattino) e Giovanile (nel pomeriggio), organizzato dalla Corradini Rubiera e dalla Atl. Scandiano in località Pratizzolo presso il Centro Ippico Lo Stradello. Se poi ci aggiungiamo che anche la bella giornata serena e via via con il trascorrere delle gare anche una temperatura mite per questo periodo, la giornata piena di cross è stata splendida.

Precisiamo che nel commento facciamo riferimento a classifiche di società attualmente provvisorie e in attesa delle verifiche previste dai regolamenti.

Hanno iniziato i masters con le 3 serie di 5, 4 e 3 km a seconda della categoria, con partenza puntuale alle 9. Nella prima gara, per i 35-40-45-50, il 1° assoluto è un sm45, Mohamed Errami (Atl. Castenaso Celtic Druid) che precede di un secondo Vincenzo Alessio D’Asaro, sm35 e al debutto fra i masters, da quest’anno all’Avis Castel San Pietro. Nelle altre 2 categorie vincono Claudio Cavalli (Avis Castel San Pietro) fra gli sm40 e Fabio Terzoni (Cus Parma) negli sm50. Questa gara risulterà la più affollata fra le 12 in programma oggi con un totale di 134 classificati.

La seconda gara in programma era per i masters da 55 e oltre. Il successo è per Ugo Moroni (Avis Castel San Pietro) categoria sm55, mentre nelle altre i primi posti sono assegnati ad Aris Giordani (Atl. Castenaso Celtic Druid) negli sm60, Romano Benzi (Atl. Piacenza) negli sm65, Pasquale De Vita (Atl. 85 Faenza) negli sm70 e Giancarlo Vecchi (Acquadela Bologna) negli sm75.

Nella classifica di società masters uomini l’Avis Castel San Pietro è al comando con 331 punti, davanti alla Fratellanza 1874 Modena con 269 e alla Atl. Castenaso Celtic Druid con 227; l’unica altra compagine a completare il massimo di 14 punteggi è l’Acquadela Bologna, al 4° posto con 199 punti.

Terza gara di oggi la serie unica masters donne: ci sono nomi nuovi fra le masters della nostra regione, come la prima assoluta di questa gara, Livia Grazi sf45 della Atl. 85 Faenza (ex Libertas Rimini) che ha vinto alla grande, precedendo Chiara Damiani (Cus Ferrara), prima fra le sf40, che era assente dalle gare da alcune stagioni. Nelle altre categorie le vincitrici sono Deborah Montevecchi (Lughesina) nelle sf35, Patrizia Passerini (Acquadela Bologna) nelle sf50, Monica Casadio (Lughesina) nelle sf55, Germana Babini (Lughesina) nelle sf60 e Marta Billi (Atl. 85 Faenza) nelle sf70.

Nella classifica di società la Lughesina è nettamente al comando ed è destinata a ripetere il successo dello scorso anno. Al 2° posto è l’Acquadela Bologna, sia pure con ampio distacco, mentre al 3° e 4° posto si affacciano per la prima volta nelle prime posizioni in una classifica di società master Atl. Reggio e Atl. Scandiano.

Senza soluzione di continuità, finite le gare masters iniziano le gare per il settore assoluto. Sono le junior donne le prime a partire: sono in 12 e la distanza di 6 km è comunque impegnativa. Alla fine vince Cecilia D’Aniello (Libertas Rimini) al debutto nella categoria. A 18 secondi arriva Monica Venturelli (Rcm Casinalbo), anche lei al 1° anno juniores, che precede di 4 secondi Alice Andreoli (Fratellanza 1874 Modena).

Fra le società Fratellanza 1874 Modena e Self Montanari Gruzza portano almeno 3 atlete al traguardo, con le modenesi che sono in vantaggio di 28 punti. Da quest'anno comunque per il cross assoluto i 3 punteggi richiesti possono essere ottenuti anche complessivamente fra le 2 prove.

E’ la volta degli allievi che si cimentano sui 5 km: la Virtus Emilsider Bologna fa doppietta con i collaudati Natan Lodi e Davide Barbieri, 1° e 2° sul traguardo, che lasciano i tanti promettenti classe 1999 al via a oltre 30 secondi … il primo fra questi è Ismail Grirane (Atl. Lugo), 3° a 43 secondi da Lodi.

Nella classifica di società 8 societò hanno già portato 3 atleti a punteggio dopo la prima prova: è in testa la Virtus Emilsider Bologna, che oltre a Lodi e Barbieri, 1° e 2°, piazza all’11° posto Alberto Parenti. Dopo la Virtus, al 2° posto è l’Atl. Imola Sacmi Avis a 9 punti e al 3° Self Montanari Gruzza a 16.

Ora la gara delle allieve, che un po’ a sorpresa, vede il successo di Caterina Mangolini (Atl. Estense), tra le più forti cadette in regione nel 2014 (7.02.61 nei 2000 metri ai Campionati Regionali a settembre, al 4° posto ma prima fra le future allieve), che vince con 11 secondi di vantaggio su Carolaine Magliani (Corradini Rubiera); più lontana la terza classificata, Anna Casolari (Fratellanza).

Nella classifica di società allieve solo 7 punti separano le prime 3 società, con Atl. Piacenza 283 punti, Corradini Rubiera 278, Atl. Estense 276.

La gara “clou”, visto i tanti possibili protagonisti, è il cross di 10 km seniores/promesse, che segue la gara allieve: sono 94 gli atleti al via, con gli atleti di Casone Noceto favoriti, ma alla fine la vittoria, anche netta, va a Said El Otmani, marocchino da quest’anno tesserato per l’Atl. Reggio e atleta con personali intorno ai 3’48”, 8’09” e 13’52” fra 1500, 3000 e 5000, che precede 4 atleti di Casone Noceto, di un 1’00” e più: nell’ordine si piazzano Giammarco Buttazzo, Vincenzo Agnello, Lorenzo Perrone, Mattia Scalas, poi un altro marocchino, Omar Choukri (Mds Panariagroup) e ancora 3 atleti di Casone Noceto.

La classifica di società vede quindi l’Atl. Casone Noceto con 294 punti, davanti alla Atl. Reggio con 273 e Edera Forlì con 242.

L’ultima gara, ormai in tarda mattinata, vede partire insieme gli juniores uomini e le seniores/promesse donne. Negli juniores si realizza il previsto dominio degli atleti della Fratellanza che piazzano 6 atleti nei primi 6 posti: nell’ordine Alessandro Giacobazzi, Simone Colombini, Omar Stefani, Andrea Uccellari, Gianmarco Accardo e Cesare Cozza. Federico Mengozzi (Atl. Imola Sacmi Avis) 7° è il 1° atleta non Fratellanza.

Fratellanza e Atl. Imola hanno già 3 atleti classificati, ma è logicamente la società modenese che è al comando, realizzando anche il massimo punteggio possibile pari a 297 punti (100+99+98), mentre Atl. Imola ne conta 269.

La gara di 8 km donne vede il successo di Giulia Mattioli (Corradini Rubiera), che precede di 22 secondi Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza) e di 30 Martina Facciani (Corradini Rubiera). 4° posto per la sf40 Isabella Morlini (Atl. Reggio), che precede Federica Proietti (Corradini Rubiera) e Francesca Bertoni (Fratellanza).

Nella classifica di società senior/promesse donne è in testa la Corradini Rubiera con 17 punti di vantaggio sulla Fratellanza e 30 sulla Atl. Reggio. Sono 9 le società che hanno classificato già almeno 3 atlete.

Giorgio Rizzoli

Le foto a cura di Gualtiero Marastoni nella pagina facebook della Fratellanza



Condividi con
Seguici su: