Il Golden Gala azzurro

05 Giugno 2013

Veronica Borsi, Daniele Greco e Alessia Trost pronti per il debutto nel meeting internazionale dello Stadio Olimpico di Roma

 

Sorridenti e spigliati. L'ostacolista Veronica Borsi, il triplista Daniele Greco e l'altista Alessia Trost affrontano così la raffica di domande che arriva loro in conferenza stampa all'ATA Hotel Villa Pamphili. Domani per tutti e tre sarà il giorno del loro debutto assoluto al Golden Gala - Pietro Mennea allo Stadio Olimpico di Roma. Queste le loro parole alla vigilia della quinta tappa della IAAF Diamond League.  

Veronica Borsi (Fiamme Gialle) - primatista italiana (7.94) e bronzo degli Europei Indoor 2013 nei 60hs, primatista italiana 100hs (12.76) - "Essere al Golden Gala è il sogno che mi porto dietro da quando ero bambina e venivo a vederlo sugli splati in curva Sud. Non vedevo l'ora di esserci in mezzo! Ho gareggiato altre volte sulla pista dell'Olimpico dove in passato ho vinto per due volte il Silver Gala, ma vederlo pieno sarà tutta un'altra storia. Il record italiano? Domenica ero andata ad Orvieto con l'idea di fare un allenamento e invece..Al Golden Gala siamo tre italiane (in gara anche Marzia Caravelli e Micol Cattaneo, ndr) e tutte tre possiamo fare qualcosa di importante confermando la bella crescita dell'ostacolismo azzurro. Nel 2005 ho avuto un brutto infortunio, la rottura del tendine d'Achille ed è stata una zavorra per la mia carriera. In certi momenti, pochi secondi appena, ho anche pensato di mollare. Un infortunio così non lo puoi negare e nemmeno nascondere, ci fai i conti ogni giorno quando pensi al fatto che sul tuo tendine ci sono i 14 punti di sutura che Attilio Rota, il chirurgo che mi ha operato, ci ha messo. In questi anni sono maturata molto fuori dalla pista e questo mi ha permesso, grazie al lavoro con il mio tecnico Vincenzo De Luca, a saper contare su me stessa quando arriva lo sparo e davanti a me ci sono solo dieci ostacoli e il traguardo".  

Daniele Greco (Fiamme Oro) - campione europeo indoor di salto triplo: "L'emozione di gareggiare in Italia di fronte al pubblico di casa è sempre qualcosa di grande. Per di più in un meeting come il Golden Gala che quest'anno è dedicato ad un mito come Pietro Mennea, pugliese come me. Per me sarà la prima volta in assoluto sulla pedana dello Stadio Olimpico, è la mia prima gara dell'anno, ma punto comunque a fare bene. Dopo Goteborg ho avuto qualche acciacco, ma nonostante tutto sono riuscito a lavorare su tecnica e velocità. L'obiettivo del 2013 sono i Mondiali di Mosca, quello della mia carriera superare i 18 metri. Sono nato veloce, fin da piccolo battevo tutti nel mio rione e nel mio paese. Poi, però, ho scelto la strada del salto triplo, innamorandomi dell'esplosività e dell'ealsticità di questa disciplina che sono riuscito a interpretrare grazie ai miei allenatori Raimondo Orsini che cura la cilindrata e Roberto Pericoli bravo ad incalanare la mia potenza. Edwards? All'inizio, volevo capire come "funzionasse" il triplo sono andato su internet a guardare i video dei suoi salti. Lui è il migliore di sempre."

Alessia Trost (Fiamme Gialle) - campionessa del mondo junior 2012 di salto in alto, PB 2,00 indoor a gennaio 2013):  "Il salto in alto per me è Blanka Vlasic. E il mio modello da quando ho iniziato a praticare questa specialità. Quando poco fa me la sono vista uscire dall'ascensore, ero così emozionata che non sono nemmeno riuscita a guardarla negli occhi.. Sono approdata da poco in questa dimensione internazionale e per me le big con le quali sarò in pedana domani sera a Roma sono ancora quelle che vedevo in tv fino a poco tempo fa. Gareggiare con simili campionesse è un surplus, qualcosa che mi mette le stelline in cielo. Con la Chicherova ho già gareggiato nel 2012 al meeting indoor di Banska Bystrica. La mia stagione indoor è andata bene, adesso voglio cercare di confermarmi all'aperto Dopo i 2 metri la mia vita è cambiata, sono entrata un po' in un turbine, ma sto imparando a gestire la situazione. Con l'atletica voglio mantenere questo rapporto di intimità, mi piace quello che faccio, gli allenamenti, le gare e tutte le sensazioni che solo questo sport sa darmi".    

TUTTA L'ITALIA DEL GOLDEN GALA - Tanti gli italiani protagonisti del XXXIII Golden Gala Pietro Mennea. L’eccezionale record italiano di Veronica Borsi, che a Orvieto domenica scorsa con 12.76 ha riscritto l’albo dei primati dei 100hs femminili, accresce ancor di più l’attesa per la gara degli ostacoli alti che annuncia alla partenza ben tre Azzurre: oltre alla finanziera neoprimatista nazionale, bronzo agli ultimi Euroindoor, davanti al pubblico dello stadio Olimpico scenderanno in pista anche Micol Cattaneo (Carabinieri), quest’anno già capace di un 13.02, e Marzia Caravelli (Cus Cagliari), ex detentrice del primato e con 13.00 di SB. Si rinnova così ancora una volta la sfida tricolore sui 100 metri con barriere in una sfida che presenta alla partenza anche la Campionessa Olimpica in carica, l’americana Dawn Harper-Nelson. Sarà presente  un primatista italiano anche nella gara maschile, ovvero il poliziotto Emanuele Abate alla seconda uscita all’aperto di questo 2013 che porta ai Mondiali di Mosca (10-18 agosto).

E ci sarà un italiano anche nella sfida clou di questo Golden Gala, quei 100 metri che per il terzo anno consecutivo saranno territorio di caccia prediletto per pluriolimpionico Usain Bolt. I 100 metri vedranno in azione infatti Michael Tumi, fresco di record italiano e di bronzo europeo nei 60 indoor, che con il crono di 10.19 nei 100 metri si è aggiudicato una corsia nella serie regina, fianco a fianco con gli alieni della velocità mondiale. Sprint che nella serie extra accoglierà anche Jacques Riparelli (Aeronautica), Fabio Cerutti (Fiamme Gialle) e Simone Collio (Fiamme Gialle).

Rimanendo alla velocità interessante banco di prova nei 200 metri per la forestale Gloria Hooper, impegnata nel mezzo giro di pista nella stessa gara dove è attesa l'oro olimpico Allyson Felix. E poi i salti, con Daniele Greco a sfidare il campione olimpico Christian Taylor e la giovane Alessia Trost faccia a faccia con campionesse del calibro di Anna Chicherova e della rientrante Blanka Vlasic. Il poliziotto salentino, reduce da un quarto posto all'Olimpiade e da uno splendido oro ai Campionati Europei indoor, è in grande crescita sotto il profilo tecnico e sempre più solido sul piano della competitività internazionale. Assente, purtroppo, il bronzo di Londra 2012 Fabrizio Donato, non ancora al top della forma, l'Italia tifa anche per il carabiniere Fabrizio Schembri. Alessia Trost, solo l’anno scorso campionessa mondiale junior, si presenta invece al Golden Gala per l’esordio stagionale all’aperto e per uno dei primi confronti con le star assolute della specialità: ma i 2,00 metri valicati in inverno rappresentano un biglietto da visita di lusso per la talentuosa pordenonese.

Restando alle pedane quella dell’asta sarà teatro delle parabole di Renaud Lavillenie e del ritorno allo stadio Olimpico di Giuseppe Gibilisco, delle Fiamme Gialle, affiancato dal giovane compagno di squadra Claudio Stecchi. Sulla scia del record italiano conquistato a Shangai il 18 maggio scorso arriverà al Goldena Gala anche Yadisleidis Pedroso, neo primatista dei 400hs con 54.54 e impegnata in un interessante test nel giro di pista senza barriere. Passando al mezzofondo ecco i due portacolori delle Fiamme Gialle Giordano Benedetti e Margherita Magnani impegnati rispettivamente negli 800 e nei 1500 metri.

100 METRI PARALIMPICI, IN PISTA LE BIG CAIRONI E VERSACE - Alle 19:15 saranno i 100 metri paralimpici, riservati alle classi T35-42-43-44, ad aprire il programma delle gare su pista del Golden Gala 2013 che potrebbe partire già con una prestazione di assoluto livello tecnico. In gara ci sarà la medaglia d’Oro di Londra 2012 sui 100 metri T42 Martina Caironi (Fiamme Gialle), che cercherà di migliorare il record del mondo che già le appartiene e che ha già ritoccato quest’anno in occasione della tappa italiana del Grand Prix IPC Athletics a Grosseto (11/05) dove ha bloccato il crono a 15.71. Con lei in gara anche la romana Oxana Corso, doppia medaglia d’argento sui 100 e 200 metri classe T35 sempre alle Paralimpiadi di Londra, che invece punta a riscrivere il record europeo della sua classe. Attenzioni rivolte anche all’atleta calabrese biamputata Giusy Versace che cercherà di confermare il suo ottimo stato di forma già espresso qualche settimana fa, sempre a Grosseto, dove ha strappato il nuovo record italiano della classe T43. A contendersi la gara ci saranno le giapponesi Hitomi Onishi e Saki Takakuwa (finalista sui 100 metri T44 di Londra 2012), la britannica Laura Sugar e l’olandese, specialista del salto in lungo, Annette Roozen.

BIGLIETTI - I biglietti possono essere acquistati nei punti vendita di TicketOne, Ticketing partner del Golden Gala 2013, e sul sito della compagnia, all’indirizzo www.ticketone.it (nella sezione sport, o cercando Golden Gala nel motore di ricerca interno al sito). Questi i prezzi dell’edizione 2013 (al netto dei diritti di prevendita): Monte Mario Arrivi: 40,00 Euro; Monte Mario Partenze: 20,00; Tribuna Tevere, Distinti Arrivi: 15,00; Curve e Distinti (esclusi i Distinti Arrivi): 5,00.

NOVITA': IL GOLDEN GALA PASS - Quest'anno tutti per gli appassionati di atletica leggera sarà possibile assistere al Golden Gala spostandosi, grazie ad uno speciale pass, attraverso diversi settori dello Stadio Olimpico. Il Golden Gala Pass, acquistabile a soli 30 euro su Ticketone darà l'accesso a posti riservati di: Curva Sud sett.19, Distinti Sud Est sett.22, Tribuna Tevere sett.40, Distinti Nord Est sett.45, Curva Nord sett.48, Distinti Nord Ovest sett.51. PRENOTALO QUI

IL GOLDEN GALA IN TV - Il Golden Gala Pietro Mennea sarà prodotto dalla RAI, che ne trasmetterà le immagini, in una sorta di staffetta tra reti, su Rai Sport 2 (dalle 19.30 alle 21), e su Rai Tre (dalle 21 alle 22.30).

SEGUICI ANCHE SU: Facebook - Twitter @goldengala_roma

File allegati:
- FOTO/Photos


Condividi con
Seguici su: