Il Galà dell'atletica piemontese

28 Gennaio 2017

A Torino, la festa regionale ha avuto come ospiti d'eccezione il presidente FIDAL Alfio Giomi e il DT Alto Livello Elio Locatelli. Premiati i migliori atleti piemontesi del 2016.


 

di Myriam Scamangas

Grande festa per l'atletica piemontese che si è ritrovata oggi al Museo dell'Automobile di Torino per assegnare gli Oscar dell'atletica regionale per la stagione 2016, e premiare i campioni italiani e le maglie azzurre della stagione appena trascorsa. Ospiti d'eccezione i vertici della FIDAL con il presidente Alfio Giomi e il Direttore Tecnico dell'Alto Livello delle Squadre Nazionali, Elio Locatelli, che hanno presentato il nuovo assetto della struttura tecnica nazionale.

A fare gli onori di casa il presidente FIDAL Piemonte, Adriano Aschieris, che ha sottolineato l'importanza della regione nella storia dell'atletica leggera italiana, come testimoniato da due grandi campioni presenti in sala: Livio Berruti, campione olimpico dei 200 metri a Roma 1960, e Maurizio Damilano, campione olimpico della 20 km di marcia a Mosca 1980. Al Piemonte poi appartiene per nascita e dna sportivo il DT dell'Alto Livello dell'attuale struttura tecnica federale, Elio Locatelli, che proprio di Maurizio Damilano fu direttore tecnico all'epoca della Fiat Iveco di Pietro Mennea e Sara Simeoni. L'augurio del presidente Aschieris è che i tanti giovani premiati oggi possano essere non solo il presente ma anche scrivere pagine importanti dell'atletica italiana del futuro. Presente l'assessore regionale allo sport Giovanni Maria Ferraris, grande amico dell'atletica piemontese che, a nome della Regione Piemonte, ha premiato il Comitato Regionale FIDAL Piemonte per il grande impegno e la passione con cui si muove nel mondo dello sport sul territorio. A completare il parterre delle autorità il presidente del CONI Piemonte, Gianfranco Porqueddu, che nell'atletica ha mosso i primi passi della sua carriera sportiva. Assente a causa di un contrattempo, ha comunque voluto inviare il suo saluto al mondo dell'atletica piemontese l'assessore allo sport del Comune di Torino, Roberto Finardi, che come lui stesso si definisce è molto legato alla grande famiglia FIDAL sia a livello istituzionale sia personale. Proprio in occasione del Galà dell'Atletica Leggera è stato ufficializzata la collaborazione tra FIDAL Piemonte e Karhu: quest'ultimo sarà infatti al fianco di Fidal Piemonte sino al 2020 nella veste di sponsor tecnico.

Tra i premi principali consegnati durante il galà, Maurizio Damilano, presidente uscente di FIDAL Piemonte, è stato insignito della Tessera d'Oro dell'atletica piemontese, riconoscimento assegnato a quei piemontesi che hanno dato lustro all’atletica e si sono spesi per essa in ogni ambito, e che da essa hanno preso il via verso una carriera sportiva e non solo piena di successo. Il Premio Aruga al Dirigente sportivo è andato a Claudio Favaretto, presidente del Runner Team 99 Volpiano, società che fino allo scorso anno contava nelle sue fila la campionessa di maratona Valeria Straneo e oggi tutta concentrata sull'attività giovanile.

Due gli Oscar Tecnici assegnati: a Gianni Crepaldi, un passato da atleta nel quale arrivò più volte a vestire la maglia azzurra, e un presente di tecnico specialista del mezzofondo capace lo scorso anno di portare ben sei atleti in nazionale ai Campionati Europei di Cross di Chia (Polikarpenko, Cesarò, Curtabbi, Merlo, Brogiato, Razine) e tre atleti ai Campionati Mondiali Juniores (Curtabbi, Polikarpenko, De Caro); a Massimiliano Remus che segue la giovane promessa azzurra del giavellotto Sara Zabarino, capace nel 2016 di vincere il titolo italiano allieve e di classificarsi quinta ai Campionati Europei di categoria. L'Oscar atletico maschile è andato all'azzurro del lancio del martello Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever), reduce da una stagione che lo ha visto prendere parte a Campionati Europei ed Olimpiadi.

Riconoscimento a Bruno Gozzelino per la sua carriera da giudice: attualmente presidente della WMRA (World Mountain Running Association), è tesserato come giudice dalla metà degli anni '70 e ha prestato servizio in tutte le manifestazioni internazionali più importanti che si sono tenute in Italia, ultima in ordine cronologico i Campionati Europei Indoor di Torino 2009, con ruoli di primo piano; ha fatto parte inoltre di numerose commissioni GGG Nazionali, l'ultima delle quali quella che ha revisionato il regolamento tecnico. Oscar Press, riconoscimento al giornalista, ad Andrea Schiavon, padovano ma torinese da qualche tempo per lavoro visto che è sua la penna di Tuttosport che segue con acume l'atletica sulle pagine nazionali; con il libro "Cinque Cerchi e una Stella" si è aggiudicato il premio Bancarella Sport mentre con "La Fatica non esiste" ha vinto il Premio Geremia (Premio Speciale CONI). Premio speciale Fair Play, una new entry nel panorama dei premi regionali, che quest'anno non poteva però non essere assegnata: destinatari i gemelli cuneesi Bernard e Martin Dematteis che hanno fatto innamorare tutta l'Italia con il loro gesto sul traguardo dei Campionati Europei di corsa in montagna ad Arco quando Bernard, al comando, ha fatto passare avanti Martin per lasciare a lui la vittoria e il titolo continentale, segnandone la rinascita sportiva e umana. Ultimo riconoscimento a loro, in ordine di tempo, il prestigioso Premio Gianni Brera. L'assessore allo sport della Regione Piemonte dott. Ferraris ha poi voluto sottolineare l'importanza del loro gesto definendoli "simboli e ambasciatori della Regione Piemonte".

Questi i nomi di atleti, tecnici e dirigenti ai quali sono stati conferiti i premi speciali:

Tessera d'oro: Maurizio Damilano
Premio Aruga (al dirigente): Claudio Favaretto - Runner Team 99
Oscar Tecnico: Gianni Crepaldi - Massimiliano Remus
Oscar Atletico Maschile: Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever)
Oscar Atletico Giovanile Maschile: Pietro Arese (Safatletica Piemonte)
Oscar Atletico Giovanile Femminile: Letizia Tiso (Safatletica Piemonte)
Riconoscimento Cesare Dematteis (agli atleti master): Roberto Amerio (Vittorio Alfieri Asti), Vincenzo Imbrosci (Valsesia), Flavia Boglione (Atl. Saluzzo)
Premio R. Rocca (al giudice di gara): Bruno Gozzelino (riconoscimento alla carriera)
Oscar Press: Andrea Schiavon
Premio Speciale Fair Play: Bernard e Martin Dematteis
Premio Speciale alla carriera da tecnico: Milvio Fantoni - Pietro Luigi Binotti
Premio Speciale MPI cadetti: Alessandro Sion - Rebecca Menchini

L'elenco completo dei premiati

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il sito del Comitato Regionale FIDAL Piemonte
- Le FOTO del Galà dell'atletica piemontese

Il presidente FIDAL Alfio Giomi e il presidente FIDAL Piemonte Adriano Aschieris premiano il dirigente Claudio Favaretto


Condividi con
Seguici su: