Il Cross del Campaccio e altre gare




 

Si è aperta ufficialmente la stagione agonistica 2014, per ora in campo nazionale, ma dal prossimo fine settimana inizieranno anche le gare del calendario regionale, tra l’altro subito con delle gare che assegneranno i primi titoli regionali (Parma 11 gennaio, 400 e 1500 indoor).

Oggi 6 gennaio si è disputato a San Giorgio su Legnano il 57° Campaccio Cross Country, gara internazionale per le categorie assolute uomini e donne. Erano presenti anche alcuni atleti della Emilia Romagna, sia pure probabilmente in numero minore rispetto ad altri anni. I migliori piazzamenti sono stati ottenuti dal campione italiano di maratonina 2013 Giammarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto), 10° al traguardo nella gara seniores, 3° fra gli atleti italiani dopo l’ex marocchino Jamel Chatbi (7°) e il lombardo Michele Fontana (9°), con atleti non italiani che si sono piazzati ai primi 6 posti. 23° posto per Tommaso Manfredini (Mds Panaria Group) a 2’01” da Buttazzo, che a sua volta, ha avuto un distacco di 2’13” dal vincitore Albert Rop (Bahrain). Nella prova femminile , con 7 atlete non italiane ai primi 7 posti, 17° posto per Ivana Iozzia (Corradini Rubiera) a 2’26” dalla vincitrice Hiwot Ayelew (Etiopia). Nelle categorie giovanili 10° per Alessandro Giacobazzi (Fratellanza 1874 Modena) al debutto fra gli juniores. 58 secondi il suo ritardo dal vincitore, Jakub Zemank (Repubblica Ceca). All’11° posto e a soli 6 secondi da Giacobazzi, si è piazzato Vadym Shtypula (Atl. Imola Sacmi Avis), mentre l’altro atleta della Fratellanza, Omar Stefani, si è piazzato al 17° posto. Nei cadetti 13° posto per Riccardo Gaddoni (Atl. Imola Sacmi Avis).

Fra le corse su strada, si sono disputate a Crevalcore la Maratona e la Mezza Maratona. Sui 42 km i vincitori sono stati Francesco Milella (Quelli della Pineta) in 2.34.15 e Barbara Cimarrusti (Atletica Futura), quest’ultima appaiata alla compagna di club Alessia Galli, entrambe in 3.00.51. Nella maratonina hanno vinto Abderrahim Karim (Trc Traversetolo) in 1.12.37 e Rosa Alfieri (Atl. Reggio) in 1.25.19.

Giorgio Rizzoli

Le foto sono di Alessandro Alquati



Condividi con
Seguici su: