Il 2013 dell'atletica piemontese

01 Febbraio 2014

A Torino l'annuale festa regionale con i riconoscimenti per atleti, tecnici, dirigenti e società che si sono distinti nella passata stagione

 

L'atletica piemontese ha premiato i suoi campioni sabato 1 febbraio a Torino nella prestigiosa sede di Palazzo Ceriana-Mayneri, sede dell'ordine dei giornalisti del Piemonte. Nella lunga giornata di premiazioni si sono alternati sul podio atleti di tutte le età e di tutte le discipline accomunati dalla passione e dalla pratica dell'atletica. Padrone di casa il Presidente FIDAL Piemonte Maurizio Damilano che ha ricordato i numeri dell'atletica regionale: una regione che è al secondo posto in Italia per numero di atleti tesserati (19.148 in crescita rispetto ai 18.859 del 2012), che nel 2013 ha organizzato 519 giornate/gara con la partecipazione di oltre 137.000 atleti/gara e con oltre 5000 presenze dei giudici. A rappresentare FIDAL il consigliere Riccardo D'Elicio, presidente del CUS Torino; è poi intervenuto in rappresentanza dell'assessorato allo Sport della Regione il Dott. Franco Ferraresi.

Una fitta attività regionale ma un'altrettanto nutrita serie di successi nazionali e internazionali ha caratterizzato il 2013 dell'atletica piemontese. Su tutti due in particolare: Valeria Straneo, alessandrina del Runner Team 99 di Volpiano, argento mondiale nella maratona a Mosca e Bernard Dematteis, cuneese della Podistica Valle Varaita, campione europeo di corsa in montagna. Altri riconoscimenti sono andati a Italo Quazzola (Atl. Piemonte), autore di un 2013 dove ha vestito maglie azzurre nel cross, in pista e nella strada e ora atteso al suo primo anno da under 23; ad Andrea Carioti (Atl. Piemonte), primatista italiano dell'octathlon allievi (record italiano migliorato due volte nel corso dell'anno), campione italiano e azzurro ai mondiali di categoria; ad Agnese Mulatero (Atl. Pinerolo) campionessa italiana allieve dei 100hs, azzurra agli EYOF e alle Gymnasiadi di Brasilia. Il premio per il Dirigente Sportivo è andato a Flavio Faure (Sisport), società che specie in ambito giovanile sta tornando alla ribalta nazionale dell'attività in pista. L'Oscar Tecnico va ancora alla montagna con Giulio Peyracchia, allenatore dei gemelli Martin e Bernard Dematteis. Ricordiamo ancora il premio per l'atleta master a Benito Bertaggia (Zegna), campione europeo indoor dei 200 metri.

La carrellata aveva preso il via al mattino con i master: sono stati assegnati riconoscimenti ai campioni italiani di tutte le specialità mentre una menzione speciale è stata riservata ai tanti piemontesi che hanno conquistato una medaglia ai World Master Games Torino 2013, la rassegna internazionale dello sport over 30 che ha colorato il capoluogo piemontese nel mese di agosto dello scorso anno (è intervenuto a premiare gli atleti il Dott. Bernardino Chiavola, Direttore Operativo dei WMG di Torino). La premiazione del mattino si è conclusa con i riconoscimenti individuali e di società (Brancaleone Asti) agli atleti della corsa su strada inseriti nella classifica CorriPiemonte. FIDAL Piemonte ha voluto poi per il primo anno consegnare l'Oscar Organizzatori, un riconoscimento a chi tanto si dà da fare per organizzare gli eventi su strada: quest'anno il premio è andato alla Podistica Torino.

L'ELENCO COMPLETO DEI PREMIATI

Myriam Scamangas (CR FIDAL Piemonte)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it 



Condividi con
Seguici su: