I meeting di Arco, Trieste, Ascoli, Trento




 

Ancora gare per gli atleti della Emilia Romagna, con alcuni meeting fra sabato e domenica e soprattutto la seconda giornata del Gran Premio del Mezzofondo a Trento.

Sabato 28 luglio ad Arco (TN) in gara nell’alto Eugenio Rossi (Olimpus San Marino) che è 2° con 2,01. Nella stessa giornata a Trieste successo di Hannes Kirchler (Carabinieri) nel disco con 57,87. Ancora il 28 luglio al Meeting di Ascoli in gara un nutrito gruppo di atleti della Self Montanari Gruzza: fra gli altri risultati da segnalare 11.24 nei 100 metri per lo junior Enrico Resta; 3,80 nell’asta e 6,55 nel lungo per Federico Benini; 13.10 nei 100 metri (0,0) per Giorgia Rondoni; nel lungo 5,61 (0,0) per Valentina Morigi e 5,06 (0,0) per la junior Giulia Amodio.

 

Si & egrave; appena conclusa la seconda giornata del Gran Premio del Mezzofondo a Trento: atleti della Emilia Romagna ancora protagonisti: in programma oggi 800 e 5000, dopo i 1500 della prima giornata. In evidenza, come vedremo, alcuni atleti allenati da Renzo Finelli, come Yassine El Houdni, Matteo Villani, Luca Paterlini, Riccardo Tamassia, Veronica Paterlini, Giulia Bellini.

Negli 800 altro successo per Yassine El Houdni (Fratellanza 1874 Modena) con 1.48.94, davanti a Maurizio Bobbato (Carabinieri) a 1.50.59. Nelle altre serie 1.55.44 per Luca Paterlini (Fratellanza), vincitore della seconda e sotto i 2 minuti, anche il compagno di club Riccardo Tamassia con 1.56.25 e Matteo Pegoiani (Cus Parma) con 1.57.95 (primato personale), entrambi juniores e l’allievo Francesco Conti (Atl. Imola Sacmi Avis) con 1.59.72 (primato personale). Primato personale anche per l’allievo della Fratellanza Lorenzo Lamazzi con 2.01.60, mentre lo ha sfiorato il suo compagno di club Omar Stefani con 2.01.48. Si sono corse ben 11 serie di 800 metri assoluti uomini. Negli 800 donne la migliore fra le emiliane è stata la junior Gloria Robuschi (Cus Parma) con 2.21.78, suo miglior tempo dell’anno.

Nei 5000 metri uomini successo per Matteo Villani (Carabinieri) con 14.24.69, che ha regolato di un paio di secondi i gemelli Dini, livornesi della categoria juniores. In gara anche Diego Gaspari (Gabbi Bologna) con 15.16.39.

Nei 5000 metri donne c’è stata un’altra grande prestazione di Veronica Paterlini (Cus Parma), che si è piazzata al 2° posto, a pochi secondi dalla alla forte Agnes Tschurtschenthaler, vincitrice in 16.25.07; per la Paterlini 16.30.67, primato personale migliorato di oltre 20 secondi e prestazione che si inserisce al 12° posto della graduatoria regionale all time, che riportiamo: Patrizia Di Napoli 16.00.60 ( 1994), Sara Ferrari 16.03.09 (1996), Rita Marchisio 16.04.27 (1985), Patrizia Morreale 16.10.67 (1998), Gloria Marconi 16.12.82 (2006), Silvia Maietti 16.14.12 (1995), Elena Romagnolo 16.14.17 (2005), Maria Vittoria Fontanesi 16.22.71 (2008), Romina Ridolfi 16.25.52 (2002), Giovanna Arici 16.28.20 (1999), Silvana Trampuz 16.29.39 (2000). Finisce vicino al suo primato personale Giulia Bellini (Mollificio Modenese) con 18.04.07.

Nelle gare giovanili che avevano aperto la manifestazione, 3° posto nei 1000 metri cadetti per Simone Bernardi (Atl. Imola Sacmi Avis) con 2.39.61; più indietro oggi il compagno Federico Mengozzi con 2.47.18, seguito da Yassir Kanziz (Atl. Lolli) con 2.52.09, che quest’anno ha corso la distanza in 2.46.4.

 

Giorgio Rizzoli

 



Condividi con
Seguici su: