I medagliati abruzzesi agli Italiani Indoor e di Lanci Lunghi Master



  Ori di Antonio Pietrangelo nel peso e nel disco SM 45, di Stefano Salso nell'alto SM 40, Roberto Marzolo nel pentathlon SM 45 e Domenico Caporale sui 3000 SM 50


 

E’ di dodici medaglie il bottino abruzzese ai Campionati Italiani Master (atleti over 35 anni) Indoor e di Lanci Lunghi, che si sono svolti da venerdì a domenica ad Ancona. Protagonista principale il lanciatore pescarese Antonio Pietrangelo (Aterno Pescara), vincitore di due ori nel getto del peso SM 45 (Kg 7,260), con la rispettabile misura di 13,13 metri, e nel lancio del disco (Kg 2), con l’altrettanto valida prestazione tecnica, in senso assoluto, di 40,82 metri. L’aquilano Stefano Salso (Gran Sasso Teramo) ha espresso la migliore prestazione tecnica tra gli abruzzesi, vincendo il titolo italiano nell’alto SM 40 con 1,93. Le altre due vittorie sono state conquistate da Roberto Marzolo (Athletics Promotion L’Aquila) nel Pentathlon SM 45, con 3.326 punti (9”89 60 ostacoli, 5,99 lungo, 10,89  peso, 1,69 alto, 3’44”66 1000), e da Domenico Caporale (Runners Chieti) sui 3000 metri SM 50 con il tempo di 9’31”34. Lo stesso atleta si è piazzato secondo sugli 800 con 2’10”76. Sono saliti sul podio anche i lanciatori Ugo Ciavattella (Athletics Promotion L’Aquila) nel disco SM 55 (Kg 1,5), secondo con 39,08 metri, e Adamo Scurti (Athletics Promotion L’Aquila) nel peso SM 45, secondo con la misura di 12,35 metri; Alberto Cipriani (Aterno Pescara) sui 400 SM 40, secondo con 53”20, così come il fossacese Enrico Saraceni (Riccardi Milano) sui 400 SM 50, con 55”59, tornato a gareggiare dopo diversi anni. Da ricordare che detiene ancora più di un primato mondiale a livello Master. Infine, terzi posti per Fiorenzo Mariani (Runners Free Pescara) sui 3000 SM 35, con 9’11”82, e per Silvino Cicchelli (Vini Fantini by Farnese) sui 60 ostacoli SM 70, con 13”73. 



Condividi con
Seguici su: