I bellissimi Campionati Italiani Masters di Comacchio (1)




 

Si sono concluse le 3 giornate intensissime dei Campionati Italiani Masters di Comacchio, con numeri record di iscritti, risultati tecnici di valore (parecchie le m.p.n. realizzate in questi Campionati), con gare spesso spettacolari che hanno portato a un grande coinvolgimento del numeroso pubblico che ha riempito la tribuna del campo di Raibosola di Comacchio, il tutto sotto la curata organizzazione del C.P. di Ferrara, con la regia del responsabile organizzativo Daniele Guandalini.

Ovviamente la sede di Comacchio ha favorito la partecipazione degli atleti della nostra regione ai Campionati Italiani Masters che ancora una volta si sono disputati in Emilia Romagna, in particolare per la quarta volta negli ultimi 8 anni. Fu proprio Comacchio ad ospitare i Campionati Masters nel 2005, cui seguirono come sede in Emilia Romagna le edizioni di Misano Adriatico nel 2006 e Cattolica nel 2009.

I masters della Emilia Romagna non erano solo … tanti come numero, ma sono stati anche protagonisti in molte gare e hanno portato a casa titoli e medaglie in gran quantità.

Vediamo tutti i vincitori della nostra regione:

Luciano Acquarone (Olimpia Amatori Rimini) ha vinto 3 gare nella categoria mm80: 800 in 3.20.29, 1500 in 6.37.93 e 5000 in 23.50.22. Nei 1500 e nei 5000 mm80 detiene anche la m.p.n..

Nei 1500 ci sono altri 2 titoli per l’Emilia Romagna: nella categoria mm50 Marco Moracas (Acquadela Bologna) ha vinto in 4.31.90, gara bellissima nella quale è stata spettacolare la sua progressione finale: dopo 1000 metri con tutti gli atleti che si controllavano a vicenda, il bolognese ha aumentato decisamente il ritmo, concludendo gli ultimi 600 metri in 1.40.48, con parziali negli ultimi 200 metri di 33.76 (dai 1100 ai 1300) e 31.44 (dai 1300 ai 1500). Il 3° titolo nei 1500 è stato vinto da Giovanni Sirotti (Atl. Mameli Ravenna) negli mm75 con 6.21.48.

Oltre a quello di Acquarone, un altro titolo anche nei 5000 metri con Rudy Magagnoli (Cus Ferrara) negli mm35, autore di una combattutissima volata che l’ha visto vincitore per soli 3/100, con il tempo finale di 15.37.11.

3 titoli poi nelle siepi: Alessandro Bianchi (Atl. Frignano Pol. Pavullese) ha prevalso nel finale con un ultimo giro notevole rispetto a un altro atleta dell’Emilia Romagna, Cristian Mariotti (Acquadela) nei 3000 siepi categoria mm35, con il tempo di 10.29.90. 1° posto anche per Roberto Penazzi (Lughesina) negli mm55 con 11.50.99 e per Giancarlo Vecchi (Acquadela Bologna) nei 2000 siepi mm75 con 10.36.08.

Negli 80 hs Lamberto Boranga (Olimpia Rimini) ha vinto negli mm70 con la m.p.n. di 13.90 (+1,9). Per l’ex portiere di Serie A m.p.n. anche nell’alto con 1,51.

Nei 400 hs Massimiliano Salvi (Atl. Rimini Nord Santarcangelo) ha vinto il titolo nella categoria mm55 con 1.09.06.

Nell’alto, oltre al titolo di Boranga, protagonisti negli mm50 altri 2 suoi compagni dell’Olimpia Rimini, Marco Segatel, 1° con 1,81 e Emanuel Manfredini, 2° con 1,78.

Nell’asta titolo per Mario Triani (Cus Parma) negli mm65 con 3,00.

3 titoli nel triplo con Massimiliano Giambattistini (Cus Bologna) negli mm40 con 11,46 (+1,1), Arrigo Ghi (Fratellanza 1874 Modena) negli mm65 con 9,27 (+0,2) e Armando Righi (Pontelungo Bologna) negli mm80 con 3,86 (+1,1).

Nei numerosi titoli vinti nei lanci 3 sono di Carmelo Rado (Olimpia Rimini) negli mm75: peso con 11,65, disco con 39,45, martello m.c. con 14,34. Altri titoli nei lanci poi con Giorgio Schiavoni (Acquadela Bologna) nel martello mm65 con 33,73, Francesco Giuseppe Mutti (Atl. Cinque Cerchi) nel giavellotto mm35 con 45,39, Marin Mileta (Olimpia Rimini) nel martello m.c. mm50 con 15,65.

Nelle staffette uomini titolo per l’Olimpia Rimini nella 4x100 mm55 con Franco Zamagni, Massimo Clementoni, Marco Zamagni, Lamberto Boranga, con il tempo di 50.05.

 

In altro articolo seguiranno anche i resoconti sui 20 titoli conquistate dalle masters della Emilia Romagna.

  

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: