I Campionati Regionali AJP e le gare di sabato

26 Gennaio 2019

E' iniziata la prima delle 2 giornate a Modena con i Campionati Regionali Indoor Allievi Juniores e Promesse. Risultati in aggiornamento di tutti i meeting indoor.


 

---

Modena - Campionati Regionali Indoor Allievi Juniores Promesse

E' Marco Neri (Endas Cesena) il primo campione regionale della giornata, con il titolo vinto nell'alto allievi con la misura di 1,91. Fra gli junior si impone Yannick Tourè (Francesco Francia) con 1,94, mentre nelle promesse Federico Rivi (Corradini Rubiera), dopo avere già migliorato di 1 cm il personale con 2,02, supera anche al terzo tentativo la misura di 2,04. Al 2° posto Alessandro Bellelli (Self Montanari Gruzza) con 1,98.

Nelle gare di alto femminili il titolo regionale allieve va a Cecilia Mascarin (Libertas Rimini) con 1,54, nella gara vinta da Rebecca Mihalescul (Fondazione Bentegodi) con 1,58. Nelle juniores titolo regionale per Nicole Romani (Fratellanza 1874 Modena) con 1,69, al 2° posto nella gara a pari misura con Giulia De Marchi (Atl. Vicentina). Nelle promesse 1° posto e titolo regionale per Debora Beltramini (Endas Cesenatico), che eguaglia il personale con 1,67, precedendo Nicole Arduini (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) con 1,65.

Nelle gare di 60 hs femminili successo per Ololade Adesewa Farinu (Cus Bologna) nelle allieve con 8.93, stesso tempo per Gioia Scopel (Ana Atl. Feltre), che aveva corso in batteria in 8.89. Fra le juniores successo in finale per Alice Muraro (Atl. Vicentina) con 8.72, 1/100 peggio del tempo realizzato in batteria. Il titolo regionale juniores va a Valentina Bianchi (Atl. Lugo), al 2° posto con 8.74, in una finale in cui erano presenti fra le junior della regione anche Giulia Guarriello (Atletica Impresa Po), al 4° posto con 8.89 e Margherita Michelotti (Cus Parma) al 6° con 9.42 (9.31 in batteria). Nei 60 hs promesse Desola Oki (Fiamme Oro) corre solo la batteria, in cui realizza con 8.54 il miglior tempo. In finale vince Marta Comini (Atletica I Gonzaga 2011) con 8.92, mentre il titolo regionale è assegnato a Giulia Benvenuti (Atl. Estense), al 4° posto con 9.56, dopo 9.49 in batteria.

Nei 60 hs il titolo allievi va a Francesco Cavina (Atl. Ravenna) con 8.16, 5° tempo di sempre in regione dopo Alessandro Faragona con 7.93 (2012), Nicola Lucchi Casadei 8.02 (2007), Davide Malpighi 8.10 (2008), Pier Francesco Battistini 8.13 (2013). Dopo avere corso in batteria in 8.34 (4° tempo di qualificazione), il campione italiano cadetti dei 100 hs del 2017 si impone alla grande in finale, precedendo Massimo Avitabile (Atl. Vicentina) con 8.21 e ad Alexander Bartolini, 1° anno nella categoria della Endas Cesenatico), con 8.24, che migliora il tempo di 8.37 fatto in batteria, già migliore dell'8.42 del 19 gennaio. Nei 60 hs juniores titolo regionale per Martino Filippone (Atl. Imola Sacmi Avis), 2° in finale con 8.48, dopo avere corso in batteria in 8.39. La gara è vinta dal lombardo Alessandro Monguzzi (Team A Lombardia) con 8.41. In batteria il miglior tempo era stato di Federico Albano (Endas Cesena) con 8.31, che poi non ha corso la finale. Nei 60 hs promesse titolo regionale per Matteo Orsatti (Cus Parma), 2° in finale con 8.41, dopo avere realizzato il miglior tempo in batteria con 8.40. In finale lo precede Lorenzo Paganini (Pro Sesto) con 8.38. Per Orsatti è il 3° titolo regionale nei 60 hs promesse in 3 anni.

Nei 60 metri allieve Sandra Milena Ferrari si presenta subito con 7.71 in batteria, 6° tempo all time in regione fra le atlete italiane, dopo Annarita Balzani con 7.60 (1984), Desola Oki 7.65 (2016), Laura Fattori 7.66 (2014), Eleonora Iori 7.68 (2014), Sabrina Filippini 7.69 (1987). In finale toglie un altro 1/100 portandosi a 7.70, vincendo la gara davanti a Martina Guizzon (G.A. Bassano), al 2° posto con 7.75. Nella finale A anche le altre emiliane Eleonora Nervetti (Atl. Piacenza) al 5° posto con 7.95 (7.94 in batteria) e Eleonora Coluccini (La Patria Carpi), sesta con 8.03 (8.02 in batteria). Nei 60 metri junior f. 

Valentina Bianchi (Atl. Lugo) fa il bis. Dopo il titolo regionale nei 60 hs juniores, fa suo anche quello dei 60 metri: dopo il 7.75 in batteria, 2° tempo dopo il 7.65 di Eloenora Alberti (N. Atl. Varese), in finale si piazza al 2° posto con 7.76, dopo la Alberti, prima con 7.67. In finale 3° posto e 2° in regione per Alice Manuzzi (Francesco Francia) con 7.89, tempo che aveva già ottenuto in batteria, poi 4° e 6° posto per le 2 atlete della Fratellanza, Irene Pini e Alessia Conciliano con 7.92 e 8.06 (in batteria avevano corso rispettivamente in 7.91 e 7.93).

Era una delle gare più attese di questi Campionati Regionali, i 60 metri piani promesse f. e hanno mantenuto fede alle previsioni, con una finale combattuta in cui si è riconfermata campionessa regionale Eleonora Iori (Fratellanza 1874 Modena) con 7.64, precedendo le compagne di club Laura Fattori e Leonice Germini, rispettivamente con 7.67 e 7.72. Nella finale A, fra le atlete della regione, anche Stefania Di Cuonzo (Atl. 85 Faenza), al 6° posto con 7.93. In batteria avevano corso più veloce la Iori con 7.62 e la Di Cuonzo con 7.82. Nelle graduatorie regionali 2019 rimangono i tempi di Iori e Fattori nelle prime 2 posizioni con 7.57 e 7.66 (Modena 19 gennaio).

Nei 60 metri allievi si qualifica per la finale solo 1 atleta della nostra regione: è Hansel Adjei (Self Montanari Gruzza) che si piazza al 4° posto con 7.24, 1/100 meglio del tempo ottenuto in batteria. Al 1° posto Carlo Santacà (Atl. Vicentina) con 7.13, dopo avere corso in batteria in 7.08.

Fra gli atleti della regione anche il 6° posto nella finale B per Riccardo Magnani (La Patria Carpi), che in batteria aveva corso in 7.36. Fra gli juniores il titolo regionale è vinto da Jeremy Caiumi (Fratellanza 1874 Modena) in 7.05, che si piazza al 2° posto della finale A dopo Tommaso Fornesi (Atl. Prato) con 7.02. Nella finale migliore anche gli altri junior emiliani, Alessandro Ori (La Patria Carpi) 3° in 7.10 e Andrea Fabbri (Edera Forlì) 4° in 7.11. Nei 60 metri promesse m. 1° posto per Michael Dwabena Kyereme (Self Montanari Gruzza) con 6.99 in finale, dopo il 7.02 in batteria, che precede Matteo Ansaloni (Fratellanza 1874 Modena) con 7.02.

risultati prima giornata

Bologna - Campionati Provinciali Indoor Giovanili

Fra i risultati più interessanti la doppia vittoria per Sara Curatolo (Atletica Molinella) con 1,47 nell'alto cadette e 5.95 nei 40 metri. Nell'alto stessa misura di 1,47 per Vittoria Venturi (Csi Sasso Marconi). Nei 40 metri cadetti 5.82 per Federico Tassinari (Csi Sasso Marconi). Nel peso 2 kg 10,86 per Alessandro Cutaia (Polisportiva Progresso) nei ragazzi e 10,85 per Desirè Poggi (Atletica Molinella) nelle ragazze-

risultati completi

Padova - Campionati Italiani Indoor di Prove Multiple

E' di Lucia Quaglieri (Fratellanza 1874 Modena) il miglior piazzamento nelle varie categorie di un'atleta della regione ai Campionati Italiani Indoor di Prove Multiple. Si piazza al 4° posto fra le assolute con 3639 punti, primato personale, in quanto nella sola precedente prova di pentathlon indoor aveva ottenuto 2841 punti. Per entrare in zona podio non è stato sufficiente alla Quaglieri il netto 1° posto negli 800 metri, ultima gara del pentathlon, in cui ha ottenuto il tempo di 2.19.72. I risultati delle altre 4 prove sono state 8.94 nei 60 hs, 1,52 nell'alto, 11,04 nel peso e 5,32 nel lungo.

Nel pentathlon promesse f. 11° posto per Michela Mulas (Self Montanari Gruzza) con 2748 punti.

La gara di eptathlon maschile ha visto svolgersi le prime 4 prove (60 metri, lungo, peso e alto) e nella classifica provvisoria sono al 6° e 8° posto assoluto (e 3° e 4° fra le promesse) i 2 atleti della Imola Sacmi Avis, Alessio Comel e Michele Brini, rispettivamente con 2800 e 2693 punti. Comel, specialista delle prove multiple come Brini, è nuovo atleta per la squadra imolese e proviene dalla formazione comasca Unione Sportiva Albatese.

risultati in aggiornamento

Padova - Campionati Regionali Indoor Master

Nei 200 metri 27.31 per Cristina Sanulli, sf45 della Endas Cesena; negli 800 metri 2.08.03 per Alessandro Bianchi, sf45 della Fratellanza 1874 Modena; nei 3000 metri 12.50.53 per Maria Lorenzoni, sf60 della Atl. 85 Faenza; nel peso 10,03 per Valentina Montemaggiori, sf50 della Fratellanza 1874 Modena.

risultati

Ancona - Meeting Settore Assoluti

C'è il ritorno di Giovanni Cellario (Fratellanza 1874 Modena) che vince la quinta batteria dei 60 metri in 6.84, 2° tempo di qualificazione, ma non disputa poi la finale. Il velocista reggiano, a distanza di oltre 2 anni dalla sua ultima gara disputata, un fantastico 6.60 sempre nei 60 metri il 14 gennaio 2017, che rimane nei primi 10 tempi all time nazionali assoluti, si pone già come 2° tempo in regione dell'anno dopo il 6.75 del compagno di club Andrei Alexandru Zlatan. Nella finale B dei 60 metri 6.98 per Bokar Badji (Atl. Reggio) e Francesco Molinari (Olimpus San Marino). Nei 400 metri 50.85 per Andrea Ercolani Volta (Olimpus San Marino). 

Nelle gare femminili 7.78 in batteria nei 60 metri per Federica Giannotti (Fratellanza 1874 Modena), che poi corre la finale B in 7.79. Nella finale C 8.01 per la sf35 Rita De Cesaris (Fratellanza 1874 Modena). Nei 400 metri 59.64 per Beatrice Berti (Olimpus San Marino), primato nazionale indoor per la Repubblica di San Marino. Nei 1500 metri doppietta per le atlete emiliano romagnole: 1° posto per Elena Borghesi (Atl. Lugo), sf35, con 4.38.05, davanti a Flavia Aleotti (Francesco Francia) con 4.44.85. Nel peso 10,20 per Maite Vanucci, che dopo un periodo di sosta, è rientrata alle gare con la Self Montanari Gruzza.

risultati

Magglingen - Meeting Internazionale

7.98 in batteria nei 60 hs per Mattia Montini (Carabinieri), che poi incappa nella squalifica in finale e 8.24 per Giovanni Marchetti (Virtus Emilsider Bologna), primato personale migliorato di 18/100 e che in finale si piazza al 5° posto, migliorando nuovamente il personale con 8.19. Nei 60 hs donne Elisa Maria Di Lazzaro (Carabinieri) ottiene 8.49 in batteria e si piazza poi al 5° posto in finale con 8.59. Nei 60 metri uomini 6.92 in batteria e 6.99 in finale per Freider Fornasari (Fratellanza 1874 Modena). Nei 60 metri donne 7.84 in batteria e 7.76 nella finale C per Aurora Casagrande Montesi (Cus Parma), che poi nei 400 metri con 54.85 sigla il primato regionale promesse (precedente 55.17 di Antonella Riva nel 2003, non considerando la prestazione da juniores di Ayomide Folorunso con 54.68).

risultati in aggiornamento

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: