I Campionati Italiani di cross a Borgo Valsugana




 

Sono di Chiara Casolari (Mollificio Modenese) e Alessandro Giacobazzi i migliori piazzamento fra gli emiliano romagnoli ai Campionati Italiani Individuali di cross. La pavullese si è piazzata al 4° posto fra le juniores, a 53 secondi dalla vincitrice Maria Virginia Abate (Camelot), a 22 da Camille Marchese (Audacia Record) e a 11 dalla sorpresa Sveva Fascetti (Studentesca Ca.Ri.RI); bene anche le altre juniores della nostra regione: 9° posto per Francesca Cocchi (Corradini Rubiera), a 51 secondi dalla Casolari e 10° posto per Francesca Bertoni, compagna di club della Casolari, distanziata di 2 secondi dalla Cocchi. Il Mollificio piazza anche al 16° posto Laura Squarzina e si candida tra le favorite della categoria ai C.d.S. Nazionali di cross di Correggio, con la romana Audacia Record sua principale possibile antagonista (le sue 3 atlete al 2°, 12° e 21° posto). Fra le prime 30 oggi anche Gloria Robuschi (Cus Parma), che si è piazzata al 25° posto.

Alessandro Giacobazzi, altro pavullese, 1° anno nella categoria allievi della Fratellanza 1874 Modena, si è piazzato al 4° posto dietro il trentino Yemaneberhan Crippa (GS Valsugana Trentino), il lombardo Nadir Cavagna e il veneto Riccardo Donè: fuori portata Crippa, il 2° e 3° classificato hanno preceduto Giacobazzi di pochi secondi. Per l’allievo della Fratellanza si tratta di un ottimo piazzamento, superiore anche alle aspettative che comunque lo vedevano come un possibile protagonista. Nei primi 30 si sono piazzati anche il compagno di club anche lui di Pavullo Omar Stefani 15°, Vadym Shtypula (Atl. Imola Sacmi Avis) 21°.

Nelle allieve la migliore della regione è stata la campionessa regionale Ilaria Baisi ( Mollificio Modenese) che forse era attesa per un piazzamento migliore del 14° posto, ma la concorrenza si è dimostrata qualificata: una delle favorite, la laziale Isabella Papa si è piazzata al 3° posto dopo la sarda Alice Rita Cocco e la lombarda 1° anno di categoria Angelica Olmo. Fra le emiliane dopo la Baisi, si piazzano altre 2 atlete del Mollificio, Elena Merighi al 42° posto e Alice Andreoli al 47° e in vista di Correggio, il Mollificio si presenterà bene anche in questa categoria (se poi recuperasse anche Christine Santi …).

Nel cross lungo donne Veronica Paterlini (Cus Parma) conferma ancora una volta il suo salto di qualità che la sta avvicinando ai vertici assoluti nazionali: oggi è stata superata solo da atlete ben note, guidate da Silvia Weissteiner, che l’ha preceduta sul traguardo di 1’20” per un buonissimo 9° posto, 4 posizioni davanti a Ivana Iozzia ( Corradini Rubiera).

Negli assoluti uomini il carabiniere Stefano La Rosa si è dovuto arrendere a metà gara per il riacutizzarsi di un infortunio al piede e così Gabriele De Nard (Fiamme Gialle) ha avuto via libera per vincere con ampio margine il titolo italiano. Il primo fra gli atleti della nostra regione è stato Matteo Villani (Carabinieri) che si è piazzato al 18° posto a 1’39” da De Nard.

Fra gli juniores, gara vinta dal marocchino Yassine Rachik, si sono piazzati fra i primi 30 Eros Baldini (Corradini Rubiera), 21° a 2 minuti precisi dal vincitore, che ha preceduto di una posizione Daniele Zanasi (Fratellanza), mentre Riccardo Tamassia, anche lui Fratellanza, si è piazzato al 30° posto.

 

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: