Howe al meeting di Torino: "Tappa per gli Europei"




 
E’ stata presentata oggi a Torino la dodicesima edizione del Meeting Internazionale, settimo Memorial Primo Nebiolo che si svolgerà il 6 giugno allo stadio intitolato all’ex presidente della Fidal e della Iaaf al Parco Ruffini per l’organizzazione del Cus Torino. Padrino d’eccezione il bronzo dei Mondiali Indoor di Mosca Andrew Howe, che ha garantito la sua presenza alla riunione piemontese: “E’ possibile che prima di Torino gareggi nella fase regionale dei Societari a Rieti, sui 100 e sul lungo, dopo Torino sarò alla Coppa Europa e al Golden Gala, ma l’obiettivo numero uno saranno gli Europei di Goteborg dove punterò al podio nel lungo". Howe in conferenza stampa ha rassicurato tutti sulle sue condizioni: “I problemi alla schiena che mi hanno assillato durante la fase finale della stagione indoor sono passati, quest’anno però continuo nel mio proposito di dedicarmi solamente al lungo, i 100 di Rieti saranno solo un test per curare l’esplosività. Alla velocità mi dedicherò maggiormente nel 2007”. Dopo Andrew ha preso la parola sua madre-allenatrice Renée Felton: “Bisogna lavorare sull’intelligenza muscolare e cercare nuovi stimoli e motivazioni. In Italia molti pensano che si debba puntare su una sola disciplina, ma a questa età è necessario crescere fisicamente: è una piramide da tirare su giorno per giorno”. “Il lungo è una specialità in evoluzione – gli ha fatto eco Andrew – e alla ricerca di nuovi protagonisti: Philips è il più forte attualmente ma gli ho già promesso che presto gli darò filo da torcere…”. Gli organizzatori contano di accrescere il numero di spettatori dello scorso anno, superiore alle 8.000 unità, con prezzi popolari per il biglietto d’ingresso: 3 euro. Intanto fervono i lavori per avere un cast di alta qualità. Nella foto: Andrew Howe a fianco della madre Renée Felton in conferenza stampa (foto organizzatori) File allegati:
- IL SITO DEGLI ORGANIZZATORI


Condividi con
Seguici su: