Hooper bis, il primo sprint nei 200

12 Luglio 2020

A Rieti l’azzurra in gara anche sul mezzo giro di pista in 23.55, all’indomani dell’esordio sui 100 metri. Multiple a Casalmaggiore: Dester in luce nel decathlon, 7457 punti

 

Di nuovo in gara l’azzurra Gloria Hooper sulla pista di Rieti. La sprinter dei Carabinieri stavolta si mette alla prova nei 200 metri e corre in 23.55 (-0.1) in quella che è la sua specialità preferita. Per la 28enne veronese, campionessa tricolore in carica sulla distanza, era il terzo impegno del fine settimana dopo le due volate di ieri nei 100 con 11.50 in batteria e 11.45 in finale. Primatista italiana della 4x100 con la staffetta che ha raggiunto la finale ai Mondiali di Doha e la qualificazione olimpica per Tokyo, commenta così il weekend del debutto agonistico nel 2020, visto che non aveva disputato la stagione indoor: “Volevo correre più vicino ai 23 secondi. Non mi sono sentita bene all’uscita di curva e non mi sono piaciuta molto neanche negli ultimi 50 metri, non sono stata brillante. In generale sono contenta dei 100 metri di ieri e di averli corsi in un crono che da un po’ di tempo non realizzavo”. Nei 100 ostacoli 13.94 controvento (-1.4) per Giulia Latini (Carabinieri) [RISULTATI/Results].

VIDEO | RIETI: 200 METRI IN 23.55 PER GLORIA HOOPER


DESTER, BUONA LA PRIMA
- Nel suo esordio a livello assoluto nel decathlon si comporta bene Dario Dester. A Casalmaggiore (Cremona) l’azzurrino chiude con 7457 punti al termine delle dieci gare in programma ai campionati regionali, la prima manifestazione di prove multiple dopo il lockdown. Il day 2 per il non ancora ventenne della Cremona Sportiva Atletica Arvedi, quinto nella scorsa stagione agli Europei under 20, comincia con 15.64 (-1.4) nei 110 ostacoli, poi 40,58 nel disco e 4,60 nell’asta, il personale di 54,55 nel giavellotto e 5:03.68 sui 1500 metri: adesso è il sesto under 23 italiano di sempre, mentre durante l’inverno aveva già firmato la migliore prestazione italiana promesse (5680 nell’eptathlon di Ancona) al debutto nella categoria. Riparte da 5353 punti la campionessa italiana dell’eptathlon e compagna di società Sveva Gerevini, alla ricerca della migliore condizione con un ritorno sulle sette fatiche a quasi un anno dallo score di 5907 agli Assoluti di Bressanone: oggi 5,34 nel lungo con una bufera di vento in faccia (-3.0), un buon 38,76 nel giavellotto e 2:23.97 sugli 800 metri (ha collaborato Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia) [RISULTATI/Results].

MELON OK A DONNAS - Nuova uscita sulla pedana del disco per l’azzurra Daisy Osakue (Fiamme Gialle) con 52,63 a Donnas (Aosta). Vento a favore sul rettilineo, ma di poco oltre la norma nei 100 metri di Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco): al traguardo è 11.54 (+2.3) il tempo per la bicampionessa italiana promesse sui 60 indoor. Poi la ventenne di Vigevano con 23.79 (+1.6) si toglie la soddisfazione di timbrare il record personale nei 200 come Eleonora Marchiando (Atl. Sandro Calvesi, 24.51). Al maschile 10.69 (+1.5) dello junior Joseph Twumasi (Studentesca Rieti Milardi) che conquista anche i 200 in 21.66 (+1.3) davanti a Brayan Lopez (Athletic Club 96 Alperia), bronzo agli Europei U23 nei 400 metri [RISULTATI/Results].

CODROIPO - Nel 14° Atletica 2000 Meeting, a Codroipo (Udine), primi lanci di stagione per la discobola Giada Andreutti (Aeronautica) con 51,84. Sulla pedana del lungo cresce il ventenne triplista Simone Biasutti (Trieste Atletica) che atterra a 7,39 ventoso (+2.5) ma anche 7,31 regolare (+1.6) e negli 800 metri prevale Irene Vian (Atl. Riviera del Brenta) in 2:07.09, a circa un secondo dal proprio limite. Volano i martelli degli allievi: al femminile Laura Lazzarato, tricolore cadette nella scorsa stagione, con 61,44 si migliora in un solo colpo di cinque metri abbondanti. Un risultato che vale alla 16enne dell’Atletica Malignani Libertas Udine l’ingresso nella top ten italiana under 18 di sempre, al decimo posto, ma è anche la terza alltime delle atlete al primo anno di categoria con l’attrezzo da 3 chilogrammi. Tra gli under 18, notevole progresso di due lanciatori della stessa società, classe 2003: Alessandro Feruglio spedisce a 70,19 il martello da 5 kg, per diventare a sua volta il decimo allievo di ogni epoca a livello nazionale, e Davide Vattolo si porta a 66,46. Nel disco juniores l’azzurrino Enrico Saccomano (Malignani) arriva a un soffio dal suo primato con 58,41 [RISULTATI/Results].

SAN BIAGIO DI CALLALTA - Nella prima edizione del Meeting di San Biagio - Memorial Benvenuto Pasqualini, per ricordare l’atleta master scomparso all’inizio della primavera, si risolve al fotofinish il duello nei 200 tra l’azzurrino Federico Guglielmi (Atl. Biotekna Marcon) che vince in 21.93 (-1.4) e il coetaneo del 2002 Nazareno Sacchetto (Fiamme Oro Padova), comunque al personale in 21.94 a San Biagio di Callalta (Treviso) [RISULTATI/Results].

ROVERETO - Si torna a gareggiare in Trentino. Il velocista Lorenzo Ianes (Atl. Trento), vicecampione europeo under 20 della 4x100, con 10.77 (+0.7) si aggiudica i 100 metri a Rovereto (Trento) che tra un paio di mesi ancora una volta accoglierà il meeting internazionale Palio Città della Quercia, all’edizione numero 56 e confermato per l’8 settembre [RISULTATI/Results].

CECINA - Al debutto stagionale outdoor l’allievo Tommaso Boninti (Atl. Livorno) si mette in evidenza anche nei 200 metri e scende a 21.96 (-0.2) sull’anello di Cecina (Livorno). Il 16enne toscano nella rassegna tricolore indoor aveva corso i 400 al coperto in 48.54, terzo italiano di sempre per la categoria. Un altro allievo, il giavellottista Lorenzo Vivaldi (Toscana Atl. Futura), sfiora il PB con 65,05. Nel lungo il tricolore juniores in sala Jacopo Quarratesi (Atl. Livorno) ritocca a 7,24 (+1.5) il personal best all’aperto [RISULTATI/Results].

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Dario Dester (foto archivio Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: