Helsinki: l'Italia comincia con quattro titoli




 
La prima giornata dei Campionati Europei Indoor Master di Helsinki vede la rappresentativa azzurra portare a casa 4 medaglie d’oro, 2 d’argento e 5 di bronzo. Un bottino pingue ma va subito sottolineato come rispetto a due anni fa la concorrenza sembra enormemente cresciuta per livello qualitativo. Non altrettanto si può dire del livello organizzativo della manifestazione allestita in Finlandia, che mostra qualche pecca dettata soprattutto dall’autentica invasione di concorrenti. Veniamo subito alle medaglie d’oro: nel martellone Brunella Del Giudice (N.Atl.Friuli) non tradisce le attese e si aggiudica la gara nella categoria W60 con 13,58. Nella marcia su strada 5 Km titolo fra le W40 per Paola Bettucci (Atl.Avis Macerata) che non lascia scampo alle avversarie chiudendo in 25:40. Nel pentathlon M85 successo senza rivali per l’intramontabile Bruno Sobrero (Cus Torino) che chiude con 3.356 punti dovendo rinunciare ai 1000 metri finali per un problema alla coscia destra, speriamo che possa riprendersi per gareggiare nelle restanti prove del Campionato (al suo attivo anche l’argento nel lungo con 3,16, a 9 cm dal vincitore, il finlandese Lehtimaki). Nella marcia infine titolo a squadre per Roberto Cervi (Cremona Sport), Franco Venturi Degli Esposti (Us Scanzorosciate) e Sergio Domizi (Atl.Avis Macerata), mentre nella prova individuale M50 Venturi Degli Esposti conquista il bronzo in 23:59 proprio davanti a Cervi (24:12). Due come detto le medaglie d’argento: oltre a quella di Sobrero va registrata la prova di Bernardo Cartoni nella 5 km di marcia M35, dove il portacolori dell’Atl.Roma Acquacetosa chiude n 22:42 alle spalle del francese Thierry Quarre che si aggiudica la competizione in 21:46. Qui terzo posto e medaglia di bronzo per Gianni Siragusa (Atl.2000) in 22:43. Sul podio sono saliti anche Stefano Crevacore (Atl.Vercelli 1978) nel pentathlon M35, chiuso con 3.239 punti; Bruno Baggia (Atl.Valli di Non e Sole) nei 3000 M70, gara appassionante chiusa con una volata a tre che ha visto trionfare il russo Gibentov in 11:39.54 davanti allo spagnolo Rosales (11:42.19) e a Baggia che ha chiuso in 11:42.72; e Natalia Marcenco (Assindustria) nella marcia W50 in 26:58. Nelle foto: Natalia Marcenco e il trio oro nella marcia, con Cervi, Degli Esposti e Domizi (foto De Carli/FIDAL) File allegati:
- IL SITO DELLA MANIFESTAZIONE



Condividi con
Seguici su: