Gubbio per gli Studenteschi di cross

19 Marzo 2019

Giovedì 21 marzo, in Umbria, il parco del Teatro Romano sarà di nuovo la sede della finale nazionale di corsa campestre per le scuole superiori. In palio i titoli allievi.


 

Torna a Gubbio una rassegna tricolore di atletica. Sui prati del Teatro Romano, giovedì 21 marzo sarà il giorno della finale nazionale per i Campionati Studenteschi di corsa campestre. A due anni di distanza dall’ultima volta, la località in provincia di Perugia ospiterà ancora la manifestazione sul tracciato che ha accolto anche tre edizioni della Festa del Cross, dal 2016 al 2018. L’evento, promosso dal Ministero dell’istruzione, dalla FIDAL, dal CIP e dal CONI insieme all’Ufficio Scolastico della Regione Umbria, vedrà la partecipazione di tutte le regioni italiane con 120 istituti scolastici rappresentati. Al via 248 studenti, per concludere un percorso che li ha visti mettersi alla prova durante l’inverno, dalle selezioni d’istituto a quelle comunali e provinciali per arrivare alle finali regionali.

LE GARE - In campo i ragazzi di prima, seconda e terza superiore, nati dal 2002 al 2005, per contendersi i titoli allievi e allieve. Nella gara femminile di 2 km saranno impegnate 98 under 18, mentre 97 pari età sono attesi in quella maschile di 2,5 chilometri. Alla finale nazionale hanno accesso i primi istituti di ciascuna fase regionale e i vincitori dei titoli individuali. Ogni scuola partecipa con 4 atleti, di cui 3 portano punteggio ai fini della classifica a squadre. In palio ci sono infatti anche i titoli per i migliori istituti, che potranno difendere i colori dell’Italia alla prossima edizione dei Mondiali Studenteschi di corsa campestre nel 2020 a Samorin, in Slovacchia. Protagonisti inoltre 53 studenti disabili, suddivisi in diverse categorie e nati dal 2001 al 2004.

L’EVENTO - Il programma prevede l’arrivo delle rappresentative a Gubbio nella giornata di mercoledì 20 marzo, con la cerimonia d’apertura alle ore 17.30 in piazza Grande. Le competizioni scatteranno invece alle 10.00 di giovedì mattina nel parco del Teatro Romano.

I PROTAGONISTI - Fra gli iscritti spiccano i nomi di alcuni ragazzi che si sono già fatti notare a livello nazionale, anche se più di ogni altra questa manifestazione lascia spazio agli outsider. Annunciati ai nastri di partenza entrambi gli atleti che hanno conquistato il tricolore under 18 a Venaria Reale (Torino). Al femminile in gara le prime quattro della rassegna nazionale a cominciare dalla campionessa Katja Pattis (Anich Bolzano), quindi Ilaria Bruno (Leopardi-Majorana Pordenone), Francesca Dalla Pozza (Corradini Thiene) e Arianna Reniero (Quintino Sella Biella). Poi le due vincitrici dei titoli indoor ad Ancona, la pugliese Alessia Muciaccia (Vecchi Trani) negli 800 e l’umbra Melissa Fracassini (Giordano Bruno Perugia) sui 1500 metri, senza dimenticare la tricolore dei 2000 siepi all’aperto Maddalena Pizzamano (Gobetti-Volta Bagno a Ripoli), Aurora Bado (Ruffini Imperia) e Susanna Marsigliani (Breda Sesto San Giovanni). Tra gli allievi si ripresenta l’intero podio alla recente Festa del Cross, dove il veneto Nicolò Bedini (Sansovino Oderzo) ha preceduto Tommaso Toppi (Rocci Rieti) e Moad Razgani (Ambiveri Presezzo). Anche in questa sfida da seguire un campione in sala, il tricolore dei 1500 metri Niccolò Galimi (Galilei Trieste), quindi il trentino Massimiliano Berti (Guetti Tione) che sugli stessi prati di Gubbio si è aggiudicato il titolo under 16 nel 2017 e il piemontese Elia Mattio (Peano-Pellico Cuneo), secondo tra i cadetti nella scorsa stagione.

l.c.

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results



Condividi con
Seguici su: