Gubbio fa.. Festa coi tricolori

12 Febbraio 2016

Presentato l'appuntamento clou della corsa campestre in Italia, in palio 22 titoli fra individuali e a squadre. Il sindaco Stirati: "Un grande evento". Il presidente Moscatelli: "Location fantastica"


 

Ormai ci siamo. Dopo una corsa lunga un anno per il comitato organizzatore composto dal comitato regionale umbro della FIDAL e dalla Gubbio Runners è arrivato il momento di scendere in campo… e di mettersi in gioco per quello che è qualitativamente e quantitativamente l’evento principale della FIDAL: la Festa del Cross. Ieri al Comune di Gubbio la presentazione dell’evento in programma sabato 20 e domenica 21 febbraio.  “E’ un grande evento sportivo al quale abbiamo aderito subito con tanto entusiasmo – ha commentato il sindaco di Gubbio, Filippo Maria Stirati  -  Lo sport ha un ruolo importante come veicolo di promozione turistica, subito dopo il turismo religioso, e per questo l’amministrazione sta lavorando al rilancio dell’intero settore con un programma molto ricco per il 2016. Si aprirà nel migliore dei modi con la Festa del Cross e si proseguirà con nuoto, tennis per concludersi con il mondiale di automodellismo. L’atletica senza dubbio rappresenta un valore aggiunto rappresentando un sistema di valori, relazioni, contatti e rapporti che fanno crescere la coesione”.

Il presidente umbro della FIDAL, Carlo Moscatelli, oltre a ringraziare Gubbio e il sindaco per il sostegno e la collaborazione nell’organizzazione, ha posto l’attenzione sullo “spettacolare scenario, promosso anche questa mattina (prima della conferenza c’era stato un sopraluogo sul percorso della Rai, ndr) dal regista Nazareno Balani. Quando lo scorso anno sono venuto a vedere la location ho subito detto ‘Facciamoli, proviamoci’. Ci siamo riusciti. Voglio sottolineare anche un altro aspetto. Oltre ai tanti titoli italiani che si assegneranno, Gubbio sarà la prima delle quattro prove del Cds di Corsa che si chiuderà a Foligno nel mese di settembre, con il campionato italiano dei 10 km su strada”.

A seguire l’intervento del delegato della Provincia di Perugia del Coni Roberto Sparnaccini che ha sottolineato come “sia un motivo di orgoglio la collaborazione del Comune. Il presidente Moscatelli e la FIDAL sono per il Coni fondamentali per il lavoro che svolgono. Questo è un grandissimo evento e l’organizzazione del comitato organizzatore è eccezionale”. Un plauso anche dall’assessore allo Sport Gabriele Damiani.

“Sono da poco in carica ma in questo breve tempo ho potuto vedere e apprezzare l’impegno e l’operatività del comitato organizzatore e in particolare della Gubbio Runners che, ritengo, debba essere presa da esempio dalle altre associazioni”. In chiusura il presidente della Gubbio Runners, Marco Busto che ha dapprima ringraziato tutti per la collaborazione e per il sostegno “a cominciare dall’amministrazione comunale per aver creato condizioni ottimali per un bel biglietto da visita”.

 

ALCUNI NUMERI - Festa del Cross, una parola che dice tutto… Una festa con tantissimi partecipanti (2000 atleti), una pioggia di titoli italiani e un livello qualitativo straordinario.

Ventidue i titoli in totale in palio fra individuali, di società e per rappresentative. Sei quelli di società (allievi, junior e senior, maschile e femminile) più la combinata (maschile e femminile) che andrà alla migliore società, per piazzamenti, fra quelle che rientreranno in tutte e tre le classifiche. 

Otto, poi, i titoli italiani individuali: allievi, junior, promesse, senior maschili e femminili. Otto scudetti e otto titoli italiani che saranno assegnati domenica giorno nel quale è in programma anche il campionato italiano individuale cadetti, maschile e femminile ma anche quello a squadre per rappresentative.

Sabato 20, invece, la Festa del Cross sarà aperta dalle prime due gare, le staffette, seguite alle 18.30 in Piazza Grande dalla cerimonia di apertura con la sfilata delle rappresentative regionali e dalle prime premiazioni. Uno scenario unico destinato a lasciare il segno nei ricordi dei protagonisti dell’atletica italiana del futuro. Unico come quello che li accoglierà sui prati del Teatro Romano, pronto a lasciare senza fiato gli atleti e i tanti che seguiranno la gara pronti a fare il tifo per tutti.

Ma la Festa del Cross vale anche come prima prova del campionato italiano di società di corsa. Quattro prove e un cerchio che si chiuderà sempre in Umbria,

Le iscrizioni si chiuderanno lunedì 15 alle 24. Al momento non è possibile conoscere tutti gli iscritti e i favoriti.

Certa è la presenza dell’azzurra Costanza Martinetti, che cercherà di salire sul podio nella gara Promesse (lo scorso anno fu quarta al termine di una grande rimonta) e dell’Athletic Terni con la squadra femminile senior che lo scorso anno chiuse al quarto posto.

 

 

File allegati:
- Il programma orario


Condividi con
Seguici su: