Grosseto terza giornata: titoli per Casadei, Casati, Bartolini e Ori

13 Giugno 2021

Altri 3 titoli nazionali per l'Emilia Romagna con Emanuela Casadei nel giavellotto promesse, Emma Casati nei 5000 metri junior f., Anita Bartolini nel peso junior f.. Alessandro Ori nei 200 promessi m.

 
Nella terza giornata dei Campionati Italiani Juniores e Promesse di Grosseto, gli atleti della Emilia Romagna hanno continuato a essere protagonisti, vincendo altri 4 titoli nazionali, che si aggiungono ai 7 vinti nelle prime 2 giornate e ad altri podi.
I titoli nazionali vinti oggi, sino ad ora, sono per Emanuela Casadei (Fratellanza 1874 Modena) nel giavellotto promesse, Emma Casati (Atl. Piacenza) nei 5000 metri juniores, Anita Bartolini (Cus Parma) nel peso juniores. Alessandro Ori (Fratellanza 1874 Modena). Bronzo per Samuele Campi (Fratellanza 1874 Modena) nel lungo promesse, Alberto Montanari (Fratellanza 1874 Modena) nei 400 hs promesse, Eleonora Nervetti (Atl. Piacenza) nei 200 metri juniores, Mattia  Donola (Carabinieri) nei 200 metri promesse, Lucilla Celeghini (Fratellanza 1874 Modena) nel martello promesse e la 4x400 junior f. della Fratellanza 1874 Modena.
Questi i risultati della terza giornata con i piazzamenti nei primi 12 degli atleti della nostra regione.
Junior m.
1500 metri: 8° e 9° posto con tempi inferiori ai 4 minuti per i 2 junior emiliani Jose Catelani (Corradini Rubiera) e Alessandro Pasquinucci (Fratellanza 1874 Modena) che chiudono la gara con i tempi rispettivamente di 3.59.20 e 3.59.83.
5000 metri: 12° posto per Federico Rondoni (Corradini Rubiera) in 15.51.30.
Junior f.
200 metri: 3° posto in finale per Eleonora Nervetti (Atl. Piacenza) con il primato personale di 23.87, che demolisce il precedente 24.53 (Imola 23 maggio 2021) che era stato già migliorato in batteria con 24.22 (+0,8). Sul traguardo l'atleta piacentina, che si era piazzata al 4° posto nei 100 metri nella prima giornata dei Campionati, è preceduta da Elisa Visentin (Atl. Biotekna) e da Alessandra Iezzi (Bracco Atletica), entrambe con il tempo di 23.74.
5000 metri: titolo nazionale per Emma Casati (Atl. Piacenza) che al 1° anno di categoria ha già piazzato 2 argenti nei Campionati Italiani (cross e 3000 metri) e l'oro di oggi, che si aggiunge ai 2 titoli italiani vinti da allieva nei 3000 metri. Nella gara di oggi ottiene il tempo di 16.58.93, lasciando a qualche secondo Greta Settino (Toscana Atl. Empoli Nissan) che chiude a 17.02.28; molto più staccate le altre atlete. Non migliora il primato personale per un secondo, ma oggi, a parte la giornata estiva, contava solo vincere. 
400 hs: chiudono al 7° e 8° posto le 2 atlete della regione che avevano conquistato il pass per la finale: Sara Cantergiani (Self Montanari Gruzza) 1.03.90, Giulia Gandolfi (Atl. 85 Faenza) 1.04.05, peggiorano il tempo ottenuto in batteria (per la Gandolfi era il 2° tempo fra le 8 finaliste con 1.02.07).
Peso: titolo nazionale per Anita Bartolini (Cus Parma) che al 4° lancia piazza il decisivo 13,98, con il quale supera Benedetta Benedetti (Atl. Stud.

Rieti Andrea Milardi) sino ad allora al comando con 13,58 contro i 13,46 della romagnola; poi la Benedetti prova a recuperare il gap e il 5° lancio è unm 13,88 con cui si avvicina alla Bartolini. L'Emilia Romagna piazzano altre 4 atlete fra le prime 12: 4° posto per Eseosa Lucy Omovbe (Fratellanza 1874 Modena) con 12,14, 5° per Federica Rado (Pontevecchio Bologna) con 11,67, 9° per Martina Fedriga (Edera Forlì) con 10,97, 12° per Asia Nati (Libertas Atletica Forlì) con 10,62.
4x400: la formazione della Fratellanza 1874 Modena conquista il 3° posto, piazzandosi al 2° nella prima serie con il tempo di 3.55.51, alle spalle della Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi con 3.49.14; nella seconda serie si inserisce al 2° posto l'Atl. BS '50 Metallurg. S. Marco con 3.54.86, ma resiste per il podio al 3.55.76 ottenuto dalla Atl. Vicentina. La Fratellanza 1874 Modena ha schierato Anna Vientardi, Francesca Vercalli, Ludovica Di Bitonto, Alessandra Morandi.
Promesse m.
200 metri: Alessandro Ori (Fratellanza 1874 Modena) conquista il titolo nazionale vincendo la finale in 21.09 (-0,5). Migliora il 21.14 realizzato ai Campionati Regionali di Piacenza a fine maggio. In questa gara anche il 3° posto per Mattia Donola (Carabinieri) con 21.22, che aveva realizzato il miglior tempo in batteria con 21.20 (+0,5), mentre Ori aveva ottenuto 21.30 (+0,8). Tra Ori e Donola si piazza al 2° posto Francesco Libera (Atl. Valli di Non e Sole) in 21.21.
400 hs: 3° posto in finale per Alberto Montanari (Fratellanza 1874 Modena) con 51.55, preceduto da Leonardo Puca (Cus Pro Patria Milano) in 50.52 e da Michele Bertoldo (Atl. Vicentina) in 51.33. Per Montanari un progresso di oltre 1 secondo dal precedente limite personale. 6° posto in finale per Lorenzo Cesena (Atl. Piacenza) con 53.18, che migliora il p.b. di 9/100, che aveva ottenuto nel 2020.
Lungo 3° posto per Samuele Campi (Fratellanza 1874 Modena) con 7,43 (+1,0), preceduto da Niccolò Contotto (Team A Lombardia) con 7,58 (+2,0) e da Jacopo Quarratesi (Atletica Livorno) con 7,53 (+2,3).
4x400: 5° posto per la Fratellanza 1874 Modena, che aveva vinto la prima serie in 3.18.43, con la formazione composta da Alessandro Ori, Michele De Berti, Michel Petillo, Alberto Montanari.

In seconda serie 4 formazioni fanno meglio del tempo ottenuto dalla Fratellanza; in questa serie è in gara anche la Corradini Rubiera, con Daniele Ruini, Filippo Vecchi, Roberto Ferretti, Gabriele Floriddia, che si piazza al 6° posto nella serie e al 10° nella classifica finale della gara.
Promesse f.
200 metri: 9° posto in base ai tempi delle batterie per Anna Cavalieri (Fratellanza 1874 Modena) in 24.58 (+0,5).
1500 metri: Sara Nestola (Corradini Rubiera), dopo il 6° posto di ieri nei 5000 metri, si cimenta anche nei 1500. Vince largamente la prima serie in 4.35.32, migliorando il primato personale di 64/100; nella seconda serie fanno meglio in 5 del suo tempo e quindi conclude al 6° posto in classifica, come nei 5000.
400 hs: 7° e 8° posto in finale per Lisa Martignani (Fratellanza 1874 Modena) e Emma De Gennaro (Cus Parma), rispettivamente in 1.03.36 e 1.03.65, tempi all'incirca di 1 secondo più lenti di quelli ottenuti ieri in batteria.
Martello: 3° posto per Lucilla Celeghini (Fratellanza 1874 Modena) con 58,66, a 2 cm dal personale realizzato da juniores nel 2018 ed è preceduta in classifica da Federica Desideri (Atl. Stud. Rieti Andrea Milardi) con 64,70 e Elisa Foresta (Battaglio Cus Torino) con 60,67. Al 9° posto Laura Casadei (Atl. Estense) con 51,50.
Giavellotto: è un finale in crescendo per Emanuela Casadei (Fratellanza 1874 Modena). Dopo i primi 4 lanci è al 3° posto con 44,45, preceduta da Federica Botter (Atl. Brugnera Friulintagli) con 51,72 e da Adele Toniutto (Team Treviso) con 45,13. Al 5° turno di lanci la Casadei recupera una posizione lanciando a 49,87, che è il suo nuovo personale e primato regionale promesse (precedente 48,95 il 9 maggio scorso a Modena); all'ultimo turno lo spettacolare lancio a 54,70, quasi 5 metri dal precedente lancio primato personale e il titolo italiano nelle sue mani, con Federica Botter che prova a replicare, ma si migliora solo di pochi cm con 51,79. Nelle graduatorie regionali, oltre al doppio primato regionale promesse, la Casadei si inserisce al 2° posto assoluto all time, dopo la primatista regionale Paola Padovan con 57,41 nel 2018 e supera Veronica Becuzzi con 52,47 nel 2000, Serena Capponcelli con 49,30 nel 2011, Silvia Carli con 49,26 nel 2005. In questa gara anche il 6° posto per Anna Busetto (Self Montanari Gruzza) con 42,32 e il 9° di Maria Bertolini (Cus Parma) con 41,22.
4x400: 4° e 5° posto in classifica per Fratellanza 1874 Modena e Francesco Francia. La squadra modenese, composta da Alessia Conciliano, Lisa Martignani, Irene Pini, Anna Cavalieri, vince la prima serie in 3.51.35 ed è poi superata come tempo da 3 formazioni nella seconda serie, in cui si piazza al 4° posto la Francesco Francia e al 5° nella classifica complessiva, con il tempo di 3.57.82, con Serena Stanzani, Emma Pieri, Camilla Carlà, Federica Ioni.

Risultati delle 3 giornate

Il resoconto della prima giornata

Il resoconto della seconda giornata

Giorgio Rizzoli


Emma Casati (Foto di FIDAL GRANA/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: