Grand Prix Giovanile 2017.

15 Novembre 2017

L'Atletica Oristano chiude in testa sia nella Classifica Assoluta che in quella maschile. All'Atletica Sport e Vita di Nuoro il titolo Femminile

(Roberto Spezzigu) - L’Atletica Oristano, con due manifestazioni finali di Sassari e Selargius in cui ha mostrato appieno il proprio potenziale tecnico-organizzativo, si è ripresa lo scettro di società più attiva nel settore giovanile su pista, settore dove molto bene ha fatto anche la nuova società del nuorese Atletica,Sport e Vita e anche l’Atletica Selargius.  Il verdetto emesso dal partecipato e seguito Gran Prix 2017 assegna quindi la vittoria all’Atletica Oristano, sia nell’assoluta che nella classifica maschile, mentre nel femminile si afferma l’Atletica Sport e Vita.  Questo quanto emerso dalle classifiche finali definitive dopo le ultime due manifestazioni in programma: i campionati regionali individuali cadetti e ragazzi di metà settembre a Sassari e la Rassegna regionale giovanile di fine ottobre a Selargius. Le ultime gare hanno definitivamente assestato le graduatorie di questo seguito circuito promozionale su pista Gran Prix 2017, riservato alle società del settore giovanile, decretando il successo di Oristano e di Atletica, Sport e vita.   La sesta e ultima prova di Selargius, che in particolare ha portato più di qualche cambiamento e avvicendamento nelle graduatorie, ha decretato delle classifiche definitive che vedono quindi primeggiare ancora una volta i giovani dell’Atletica Oristano, società che ha vinto il Gran Prix più volte nelle ultime stagioni, confermandosi società leader del settore giovanile in campo regionale.  Nella classifica assoluta combinata (maschile-femminile) gli oristanesi hanno vinto con 47.216 punti e scavalcando, proprio nella manifestazione finale della Rassegna Regionale Giovanile, la giovane società di Nuoro-Orosei  dell’Atletica, Sport e Vita,  brillante sodalizio che ha chiuso con 46.831 seguita in terza piazza dalla valida Atletica Selargius con 40.899 punti. Seguono in classifica i sempre combattivi sassaresi dei Guerrieri del Pavone (33.964), la Pol. Atletica Serramanna (28.834), la confermata a buoni livelli Dinamica Sardegna, il ritrovato Ccrs Sorso, l’Atletica Valeria Decimomannu, l’Atletica 4 Mori, la Shardana Sassari e l’Ichnos Sassari. Oristano nettamente prima anche nel maschile.

Con 26.521 punti finali ha preceduto Atletica Selargius (21.401) e Atl. Sport e Vita (17.278). In questa classifica finale maschile seguono Guerrieri del Pavone, Olympia Villacidro, Serramanna, Dinamica Sardegna, Ichnos Sassari, Atletica Ogliastra e Amatori Nuoro. L’Atletica Sport e Vita ha invece vinto nettamente, con 29.267 punti, la classifica femminile dove ha preceduto Oristano (20.695) e Atletica Selargius (19.498). Il ritrovato a buoni livelli competitivi CCRS Sorso ha chiuso in quarta piazza con 18.626 seguito dai Guerrieri del Pavone. Chiudono la top ten di questa graduatoria Atletica Valeria Decimomannu, Polisportiva  Atletica Serramanna, Sulcis Carbonia, Pol. Libertas Campidano Selargius , Quelli che l’Atletica e Amsicora. Per quanto riguarda le migliori prestazioni tecniche individuali di questo Gran Prix 2017  spicca il risultato nei 1000 metri categoria ragazze (miglior prestazione assoluta di tutto il Gran Prix)  della promettente gazzella alaese Maria Paola Sotgiu (classe 2005 dell’Alasport). E’ stata capace di realizzare uno delle migliori prestazioni a  livello nazionale della categoria con il tempo di 3’05”96 (vale 1104 punti). Dietro di lei ancora una promessa del mezzofondo con Francesca Littera (2004 della Pol.Atletica Serramanna) che , sempre nei 1000 metri, occupa le altre quattro migliori prestazioni con i tempi di 3’09”56, 3’10”14, 3’11”59 e 3’13” netti (tutti oltre i 1000 punti). Chiude il settore femminile la brava ostacolista cagliaritana cadette Federica Loi (2002 ,Quelli che l’Atletica…) che negli 80 ostacoli ha fatto segnare 12”27 (tempo che vale 953 punti).  Nel maschile a far segnare la miglior prestazione è stato l’altista sassarese Massimiliano Luiu (classe 2002 della Libertas Sassari terzo ai campionati italiani) che con la misura di 1,92 si è portato a casa un bottino di 996 punti. Sua anche la seconda miglior prestazione con la misura di 1,90 (968 punti) e terza per la staffetta 4x100 dell’Atletica Oristano cadetti (che ha migliorato varie volte il primato sardo di categoria ) con Laconi, Lin, Melis e Fenu che ha fermato i cronometri sul tempo di 45”54 (950 punti) . Le altre due migliori prestazioni maschili sono ancora dell’Atletica Oristano con il triplista classe 2002 Andrea Laconi con le misure di 13,04 e 12,93 (944 punti e 929).




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate