Gli atleti e le gare piu' attese di Modena e Rubiera




 

Con quasi 1000 atleti iscritti e numeri record in alcune specialità (100 metri uomini con 186 iscritti) il Trofeo Liberazione di Modena del 25 aprile ha dovuto già subire una doppia variazione di orario nel programma gare.

Tanti atleti dunque, con parecchi al debutto stagionale se non al debutto assoluto, ma parecchi anche quelli di rilievo nazionale. Fra tutti Elena Maria Bonfanti (Atl. Lecco Colombo Costruzione) nazionale della 4x400, iscritta nei 400 metri dove ci saranno anche Ilenia Vitale (Libertas Friul Palmanova), altra atleta che ha un personale inferiore ai 54 secondi e la modenese Raphaela Lukudo (Esercito).

Nelle altre gare, abbiamo nei 100 metri uomini, in cui potenzialmente si potrebbero effettuare oltre 30 serie, un cast con i migliori atleti della regione e non solo, come Lorenzo Bilotti (Atl. Biotekna Marcon), Luca Valbonesi (Atl. Imola Sacmi Avis), Diego Pettorossi e Marco Gianantoni (Virtus Emilsider Bologna); nei 400 metri il miglior tempo di accredito è di Luca Galletti (Carabinieri), da quest’anno nella categoria sm35; nei 1500 metri c’è un solo atleta con tempo sotto i 3’50”, il veneto Enrico Riccobon (Athletic Club Firex Belluno) e fra gli outsiders anche l’azzurrino juniores Simone Colombini (Fratellanza 1874 Modena), che proprio ieri ha corso a Milano i 3000 siepi in 9.05.35; nei 110 hs c’è la presenza di rilievo di Stefano Tedesco (Fiamme Gialle).

Nei salti maschili abbiamo Ferrante Grasselli (Fratellanza 1874 Modena) nell’alto e Marco Boni (Aeronautica) e Matteo Rubbiani (Fratellanza 1874 Modena) nell’asta, Riccardo Serra (Fratellanza 1874 Modena) nel lungo; nei lanci Martin Pilato (Atl. Ravenna), Michele Calvi (Esercito) e il campione italiano allievi 2014, quest’anno juniores, Leonardo Fabbri (Atl. Firenze Marathon) e nel peso Giacomo Drusiani (Fratellanza 1874 Modena).

Nelle gare femminili, nei 100 metri Federica Giannotti (Atl. Reggio) guida un gruppo che ha 130 iscritte alla gara fra cui le under 20 emiliane Paola Forghieri e Eleonora Iori (Fratellanza) e Leonice Germini e Laura Fattori (Atl. Reggio) e soprattutto l’allieva 1° anno Zaynab Dosso (Corradini Rubiera) al debutto nei 100 metri e quindi priva di un tempo di acccredito; nei 1500 metri il miglior tempo di iscrizione, unico inferiore ai 4’30”, è di Barbara Bressi (Self Montanari Gruzza); nei 100 hs Sara Balduchelli (Bracco Atletica) e la campionessa italiana 2013 di eptathlon Carolina Bianchi (Atl. Lugo); nei salti la junior Chiara Loda (Virtus Castenedolo) ha il miglior accredito nell’alto con 1,71, mentre nel lungo è di 2 atlete a pari merito: 5,74 per Sherry Isofa (Cus Bologna) e nna Coltro (Fondazione Bentegodi); nei lanci ci sono fra le altre le junior del Cus Parma, Marta Baruffini nel peso e Sara Fantini nel martello.

Ci attende quindi un lungo pomeriggio di gare, con un nuovo orario, modificato in base al numero degli iscritti, che conferma l’inizio alle 14.00 con il martello donne e ultima gara prevista, i 1500 metri femminili, posticipati alle 20.15.

Per quanto riguarda le gare del 26 aprile a Rubiera, anch’esse modificate nell’orario, abbiamo 51 iscritti nei 10000 metri uomini, con miglior accredito il 29.55.30 di Giovanni Auciello della Atl. Casone Noceto, società campione nazionale nel C.d.S. di corsa 2014, ma il favorito potrebbe essere il marocchino Said El Otmani (Atl. Reggio), già vincitore dei 3000 metri ai Campionati Italiani Indoor 2015 e protagonista in quelli di cross. Attesa la prova anche dello junior Alessandro Giacobazzi (Fratellanza 1874 Modena) che potrebbe ottenere una delle migliori prestazioni all time della categoria in regione.

Nei 10000 metri donne fra le 18 atlete iscritte e con Giulia Mattioli che guida in base al tempo di accredito la folta pattuglia della Corradini Rubiera, vincitrice del titolo nazionale 2014 del C.d.S. di corsa, anche la forte sf40 Isabella Morlini (Atl. Reggio) che potrebbe fare il suo debutto in una gara su pista, dopo i tanti successi nelle corse su strada.

Giorgio Rizzoli



Condividi con
Seguici su: