Giulia Cassanelli primo titolo per l'Emilia Romagna a Grosseto

11 Giugno 2021

Prima giornata dei Campionati Italiani Juniores e Promesse a Grosseto. Titolo italiano per Giulia Cassanelli nell'asta juniores. Podi per Casati, Fabbri, Morara e Ori.

 
Subito nella prima giornata dei Campionati Italiani Juniores e Promessi, iniziati oggi a Grosseto, un titolo nazionale per un'atleta della Emilia Romagna. Lo vince Giulia Cassanelli (Fratellanza 1874 Modena) nell'asta juniores, in cui sale a 3,90, migliorando il primato personale e a 5 cm dal primato regionale detenuto da Giorgia Benecchi dal 2008. 
Nella prima giornata altri 4 atleti della regione salgono sul podio: Emma Casati (Atl. Piacenza) nei 3000 metri juniores, Alex Fabbri (Pontevecchio Bologna) nel triplo juniores e Marta Morara (Atl. Lugo) nell'alto promesse vincono la medaglia d'argento, mentre Alessandro ori (Fratellanza 1874 Modena) vince la medaglia di bronzo nei 100 metri promesse.
Queste le gare della prima giornata con i piazzamenti degli atleti della nostra regione che si sono classificati nei primi 12.
Juniores m.
800 metri: 10° posto in base ai tempi per Jose Catelani (Corradini Rubiera), 8° nella serie "migliore" con il tempo di 1.54.53.
3000 metri: 6° posto per Alessandro Pasquinucci (Fratellanza 1874 Modena) in 8.32.89 (primato personale); 9° posto per Riccardo Ghinassi (Atl. Imola Sacmi Avis) in 8.42.41.
Triplo: medaglia d'argento per Alex Fabbri (Pontevecchio Bologna) con 15,23 (+2,3) all'ultimo turno di salti e con una serie con altri 3 salti oltre i 15 metri: 15,08 (+1,8), 15,17 (+0,7), 15,12 (+2,8). Lo precede in classifica Federico Bruno (Team Atletico Mercurio Novara) con 15,34 (-0,2).

9° posto per Niccolò Bellettati (Virtus Emilsider Bologna) con 13,96 (+0,2) e 12° posto per Samuele Signani (Pontevecchio Bologna) con 13,80 (+1,3).
Juniores f.
100 metri: 4° posto in finale per Eleonora Nervetti (Atl. Piacenza) che eguaglia il primato personale di 11.83 (+0,9), dopo avere corso in batteria in 11.97 (-1,2).
400 metri: 9° posto in base ai tempi delle batterie, quindi miglior tempo fra le non ammesse alla finale, per Alessandra Morandi (Fratellanza 1874 Modena), con 57.33.
800 metri: 12° posto in base ai tempi per Francesca Vercalli (Fratellanza 1874 Modena), 10° nella serie "migliore" con il tempo di 2.15.59.
3000 metri: 2° posto per Emma Casati (Atl. Piacenza) con il tempo di 9.48.77, con una gara piuttosto lenta nella parte iniziale (passaggi 3.28.4 ai 1000 e 6.43.5 ai 2000). La precede Silvia Gradizzi (Cus Pro Patria Milano) in 9.46.77. Dopo i 2 titoli vinti nei 3000 metri da allieva un altro ottimo piazzamento (al 1° anno di categoria) per l'allieva di Giuliano Fornasari, che aveva vinto quest'anno l'argento anche ai Campionati Italiani di Cross. Nel suo medagliere nazionale anche un 3° posto nella corsa su strada allieve nel 2019.
Asta: titolo nazionale per Giulia Cassanelli (Fratellanza 1874 Modena) con 3,90. Vittoria netta, considerata cheb la seconda classificata ha superato 3,70.

Per la modenese 3,35 alla prima prova, 3,50 alla seconda, 3,60, 3,70 e 3,80 alla prima e dopo avere speso una prova a 3,85, riesce il 2° tentativo a 3,90, con il quale migliora il recente primato personale di 10 cm e ripete il successo ai Campionati Italiani Indoor 2020, dopo avere vinto l'argento ai Campionati Italiani Allieve 2019.
Promesse m.
100 metri: 3° posto per Alessandro Ori (Fratellanza 1874 Modena) che corre la finale in 10.44 (+3,6), preceduto da Fabrizio Ceglie (Assindustria Sport Padova) con 10.37 e Samuele Ceccarelli (Atletica Firenze Marathon) con 10.40. In batteria aveva corso in 10.60 (+0,7), primato personale. In finale 4° posto per Mattia Donola (Carabinieri) con 10.48 (in batteria 10.64 con +0,7). In batteria Francesco Sansovini (Olimpus San Marino) per 1/100 manca l'accesso alla finale: 10.68 (+0,7), primato personale.
400 metri: si qualifica per la finale con il 4° tempo (48.60) Filippo Masini (Self Montanari Gruzza); 10° posto in base ai tempi delle batterie per Michel Petillo (Fratellanza 1874 Modena) con 49.39.
Disco: 4° posto per Simon Zeudjio Tchiofo (Cus Parma) con 49,29.
Promesse f.
100 metri: nella finale vinta dalla emiliana delle Fiamme Azzurre Zaynab Dosso in 11.33 (+3,3), 7° posto per Stefania Di Cuonzo (Atl. Lugo) con 11.72, dopo che aveva corso in batteria in 11.97 (-0,3). 10° posto, in base ai tempi delle batterie, per Roberta Schiassi (Self Montanari Gruzza) in 12.14 (+0,1), primato personale e 11° per Alice Melotti (Atl. Estense) in 12.16 (-0,3).
400 metri: 11° posto in base ai tempi delle batterie per Anna Cavalieri (Fratellanza 1874 Modena) con 55.76.
3000 siepi: 6° posto per Chiara Tognin (Fratellanza 1874 Modena) in 11.13.85.
Alto: medaglia d'argento per Marta Morara (Atl. Lugo) con 1,79, superati alla prima prova e preceduta da Rebecca Pavan (Assindustria Sport Padova) che, dopo avere superato alla terza prova 1,79, si ripete alla terza prova anche con 1,81, cosa che non riesce alla atleta di Lugo. 8° posto per Nicole Romani (Fratellanza 1874 Modena) con 1,72.

Risultati

Giorgio Rizzoli


L'emiliana Zaynab Dosso vincitrice dei 100 metri (Foto di FIDAL GRANA/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: