Giovani azzurri in progresso negli USA

19 Marzo 2017

Negli Stati Uniti con 4,21 si migliora l’astista Falda, due vittorie per la lanciatrice Osakue. Il discobolo Ragonesi al personal best di 57,62.


 

Al via la stagione su pista all’aperto per gli atleti italiani che frequentano le università statunitensi. A Fort Worth, in Texas, ancora un record personale dell’astista Helen Falda che si aggiudica il successo nel TCU Invitational superando la quota di 4,21 con la terza e ultima prova a disposizione. La 21enne piemontese del Cus Pisa aggiunge un centimetro al miglior risultato assoluto in carriera, il 4,20 ottenuto in sala lo scorso 10 febbraio a Frisco (Texas), mentre il suo limite outdoor era di 4,01 a Tunisi, dove nel giugno 2016 si è messa al collo la medaglia di bronzo ai Campionati del Mediterraneo under 23. Adesso la giovane saltatrice, che oltreoceano gareggia per l’University of Texas di Arlington, occupa la sesta posizione delle liste italiane promesse alltime all’aperto. [RISULTATI/Results]

Due vittorie per la 21enne lanciatrice Daisy Osakue nella Cactus Cup di Kingsville, in Texas. La portacolori della Sisport Torino, in gara per l’Angelo State University, conquista il primo posto nel disco con 53,68, sua seconda prestazione di sempre, e anche nel getto del peso realizzando il personal best di 14,16, un centimetro in più rispetto al proprio record al coperto. [RISULTATI/Results]

A Coral Gables (Florida), sobborgo di Miami, cresce Gian Piero Ragonesi. Nell’Hurrican Invitational, il quasi 22enne discobolo riesce infatti a cogliere il record personale vincendo la gara con 57,62 per ritoccare il primato di 57,13 stabilito l’anno scorso nella stessa località. Poi si piazza secondo nel peso con 18,46, eguagliando il suo stagionale. [RISULTATI/Results]

Nel Trojan Invitational, a Los Angeles (California), sui 200 metri Jacopo Spanò chiude con il terzo tempo complessivo in 21.30 (vento +1.8). Lo sprinter dell’Atletica Sandro Calvesi, alla vigilia del suo 22° compleanno e in gara per gli Huskies dell’University of Washington, firma così il suo miglior risultato delle ultime tre stagioni sulla distanza. [RISULTATI/Results]

A Tucson, in Arizona, quarto posto sui 400 metri per Giancarla Trevisan (Bracco Atletica) in 54.18 nel Willie Williams Classic. [RISULTATI/Results]

l.c.

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate