Giorgis che spallata: 70.43 che vale il primato

25 Marzo 2019

A Rieti il lanciatore di Città di Castello migliora il suo limite regionale e si issa in testa alla graduatoria nazionale allievi dell'anno


 

Non finisce di stupire Gregorio Giorgis. A Rieti, in occasione dei campionati regionali laziali di lanci lunghi, il portacolori della Libertas Città di Castello ha portato il suo limite regionale, che già deteneva con 63.16, a 70.43 con l'attrezzo da 5 kg. Un miglioramento straordinario di oltre 7 metri che conferma la grande crescita del ragazzo umbro che era stato bronzo ai campionati italiani invernali con l'attrezzo da 6 kg e contro atleti più grandi anche di due anni. Il lancio di 70.43 porta inoltre Giorgis in testa alla graduatoria nazionale 2019 di lancio del martello allievi, 2 metri sopra a quel Davide Costa che gli aveva strappato l'oro ai tricolori allievi, e lo issa all'ottavo posto di sempre in categoria con i 5 kg.

Giorgis rientra inoltre fra i 140 atleti da cui usciranno i 28 selezionati per gli Eyof. 

Sempre a Rieti buone notizie anche dagli altri lanciatori di Città di Castello. Lo junior di Città di Castello Emiliano Rogliani (Avis Macerata) ha lanciato il martello da 6 kg a 56.21 mentre l'allievo Raffaele Damiano (Libertas Città di Castello) ha ottenuto a 27.27 i 5 kg. Nel giavellotto promesse in gara Ludwig Schertel (Libertas Orvieto) che ha scagliato l'attrezzo a 57.04 e il tifernate Alessio Floridi (Avis Macerata) a 51.19. Nel giavellotto cadetti 37.86 per Damiano Colais (Atl. Umbertide) e 30.48 per lo specialista delle prove multiple Gabriele Bondi (Lib. Città di Castello). 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate