Giochi Militari, oro per Simona La Mantia




 

Medaglia d'oro nel salto triplo per Simona La Mantia ai Giochi Mondiali militari di Rio de Janeiro (Brasile). La saltatrice delle Fiamme Gialle ha confermato il pronostico che la vedeva tra le favorite della prova, raggiungendo, al secondo tentativo, la misura di 14,19 (+0.2). Otto centimetri più della brasiliana Leila Costa (14,11) e quattordici meglio dell'ucraina Tsykotskha (14,05). Tre soli salti validi per la palermitana nella sua serie: 14,17; 14,19; 14,14; N; N; N. Si ferma ai piedi del podio, invece, la corsa di Emanuele Di Gregorio (Aeronautica), quarto nella finale dei 100 metri con 10.39 (+0.2). Successo, con grande tempo (10.07, record della manifestazione) per lo sprinter del Qatar Femi Seun Ogunode, davanti al marocchino Aziz (10.17). Bronzo al brasiliano Nilson Andre, il cui 10.34 lascia Di Gregorio giù dal podio per cinque centesimi di secondo. Nelle altre gare di giornata, eliminazione nei 400 metri per Andrea Barberi (Fiamme Gialle), il cui 47.34 in semifinale non è stato sufficiente per la promozione. Accede invece alla finale del giro Libania Grenot (Fiamme Gialle), quarta in 53.75 e ammessa con i tempi di recupero. Nei 100 ostacoli, si difendono egregiamente le due azzurre Veronica Borsi (Fiamme Gialle) e Micol Cattaneo (Carabinieri). La Borsi è seconda nella sua semifinale in 13.29 (+0.7, vittoria alla bulgara Poplavskaya con il record dei campionati di 13.22), con la Cattaneo che la imita - seconda - nell'altra semifinale, con 13.38 (+1.4). Per entrambe, disco verde per la finale di domani mattina (primo pomeriggio in Italia).

Nella foto, Simona La Mantia (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- RISULTATI / Results



Condividi con
Seguici su: