Ginevra Cattaneo e Abate a segno

01 Giugno 2013

A Ginevra, 13.04 per l'ostacolista dei Carabinieri, mentre il primatista d'Italia esordisce con 13.62

 

Micol Cattaneo conferma il bell'avvio di stagione e oggi al 26° AtletiCAGenève di Ginevra è seconda nella finale dei 100hs in 13.04 dietro al 13.02 della francese Alice Decaux (+0.9). La lombarda dei Carabinieri che in batteria aveva vinto in 13.10 (0.0), è attualmente la capolista italiana del 2013 in virtù del 13.02 realizzato l'11 maggio a Lodi. Quella odierna è la sua quarta prestazione di sempre, a 6 centesimi dal personal best (12.98) del 2008. Un risultato che promette scintille in attesa dello scontro diretto del 6 giugno al Golden Gala, dove la Cattaneo avrà di fronte la primatista assoluta Marzia Caravelli e il bronzo-record degli Euroindoor Veronica Borsi. In gara a Ginevra anche Sara Balduchelli (Bracco Atletica) terza nella finale "B" in 13.69 (+0.4). Tra cinque giorni allo Stadio Olimpico di Roma sarà in gara anche il recordman nazionale delle barriere alte, Emanuele Abate (Fiamme Oro) che oggi, sempre a Ginevra, ha esordito con 13.62 (vento nullo) in batteria finendo terzo alle spalle dei francesi Thomas Martinot-Lagarde (13.53) e Dimitri Bascou (13.54). Stessa sorte della finale dove il poliziotto ligure, opposto ad 1.5m/s di vento, ha tagliato il traguardo in 13.75 con i transalpini a precederlo in 13.55 e 13.57. Nella riunione elvetica presente anche il suo compagno di club Hassane Fofana che ha corso due volte in 14.03 (-0.1/-1.5), mentre nei 400hs l'altro poliziotto Giacomo Panizza ha terminato in sesta posizione (52.03). 56.72, infine, il crono della tricolore in carica del giro di pista con barriere Manuela Gentili (CUS Palermo). [RISULTATI/Results]

DESSAU - Venerdì 31 maggio, maltempo guastafeste al Anhalt-Meeting di Dessau (Germania). Tra freddo e pioggia, condizioni non certo favorevoli per grandi prestazioni, il bronzo degli Euroindoor, Simona La Mantia (Fiamme Gialle) ha fatto il suo esordio stagionale all'aperto nel triplo trovando la miglior misura della serata al primo salto, 13,68 (+0.1).

Quanto basta per raggiungere il terzo posto alle spalle della russa Veronika Mosina (13,96/0.0) e della polacca Anna Jagaciak (13,84/+0.2). Nei 3000 siepi vinti dal tedesco Steffen Uliczka (8:26.27) sul keniano Clement Kemboi (8:28.22), si comportano bene i finanzieri Yuri Floriani, terzo in 8:30.04, e Patrick Nasti, quarto e vicino al personale in 8:30.28. Crono che per entrambi rappresentano lo standard di iscrizione "B" per i prossimi Mondiali di Mosca (10-18 agosto). Restando al mezzofondo le due Fiamme Gialle, Margherita Magnani e Giulia Viola restano staccate rispetto alla testa della gara e chiudono i 1500 (successo della britannica Laura Muir, 4:12.52), rispettivamente decima (4:16.21) e undicesima (4:16.91). Sesta, invece, la tricolore di cross Touria Samiri (NA Fanfulla Lodigiana/9:16.58) nei 3000 metri con la tedesca Maren Kock davanti a tutte in 9:05.35. [RISULTATI/Results]

EUGENE - Daniele Meucci deve accontentarsi di un quindicesimo posto sui 10000 metri del Prefontaine Classic di Eugene. Nella notte italiana il vicecampione europeo della distanza ha preso parte al prestigioso meeting statunitense, quarta tappa della IAAF Diamond League 2013, chiudendo in 28:17.50. Davanti, come prevedibile, è stata un'altra gara con il bicampione olimpico e primatista mondiale Kenenisa Bekele (passaggio in 13:33.51 ai 5000) che ha definitivamente preso il comando delle operazioni scattando verso la vittoria in 27:12.08. Crono che lo posiziona al vertice delle liste mondiali dell'anno. Battuti i connazionali Imane Merga (27:12.37) e Abera Kuma (27:13.10 PB). Ad Eugene, invece, oggi niente 400hs per la neoprimatista d'Italia, Yadisleidy Pedroso protagonista di una singolare vicenda che, una volta giunta a destinazione, l'ha vista rimanere senza corsia per scelta degli organizzatori. Sia Meucci che la Pedroso sono iscritti anche al Golden Gala dove rispettivamente li attendono 5000 e 400 metri. [RISULTATI/Results]

a.g.

 



Condividi con
Seguici su: