Gibilisco-Longo, soci del Club Olimpico




 
Ce l\'hanno fatta. I due \"soci\" dell\'atletica azzurra (amano chiamarsi così tra di loro, e questo soprannome è diventato leit-motiv ai Mondiali di Parigi) sono da oggi anche componenti del Club Olimpico del CONI. Giuseppe Gibilisco e Andrea Longo sono stati inseriti nel ristretto gruppo di atleti che il Comitato Olimpico, in virtù dei risultati conseguiti, sostiene direttamente. Con la speranza, per nulla segreta, di trasformare l\'investimento in...metallo da medaglia. La comunicazione ufficiale, a firma del Dirigente della preparazione olimpica (nonché ex segretario FIDAL) Roberto Fabbricini, è giunta questa mattina. Sospese, per il momento, le altre due candidature presentate, ovvero quelle di Daniele Caimmi e di Rossella Giordano. Per loro, il Coni attende una sorta di \"supplemento d\'inchiesta\"; ovvero, risultati altrettanto validi all\'inizio del prossimo anno. Fanno già parte del Club Olimpico Erica Alfridi, Manuela Levorato, Magdelin Martinez, Fiona May, Elisabetta Perrone, Stefano Baldini, Paolo Camossi, Fabrizio Donato, Giacomo Leone, Fabrizio Mori, Nicola Vizzoni. L\'ammissione è decisa dal CONI su proposta delle Federazioni; alla chiusura della stagione, viene fatta una valutazione sulla base dei risultati conseguiti, che può tramutarsi in una conferma o in una cancellazione. Essere parte del Club Olimpico vuol dire essenzialmente una diversa attenzione da parte del CONI alla fase di preparazione agonistica, con un sostegno - anche economico - diretto.
Nella foto, Andrea Longo (Omega/FIDAL)




Condividi con
Seguici su: