Gasbarri, PB sui 1500 con 3'47"73

17 Aprile 2017

Al Bryan Clay Invitational di Azusa migliora il precedente primato di 3'48"00, risalente al 2013


 

Tra i 18 giovani dell’atletica leggera italiana che studiano e gareggiano per università americane, si sta ottimamente comportando Federico Gasbarri, che gareggia per la Lamar University di Beaumont, in Texas. In uno dei numerosi meeting che stanno vivacizzando la stagione agonistica universitaria su pista negli USA, il Bryan Clay Invitational, che si è svolto nella città californiana di Azusa, il non ancora 23enne mezzofondista teatino ha stabilito il suo nuovo primato personale sui 1500 con il tempo di  3’47”73. Migliorato quello precedente di 3’48”00, risalente alla stagione 2013, ottenuto in occasione della qualificazione alla finale dei Campionati Europei Under 20 di Rieti. Nell’attività americana deteneva un primato di 3’48”41, stabilito esattamente un anno fa nello stesso meeting. Per la cronaca, la gara è stata vinta dall’inglese Josh Kerr (New Mexico University), classe 1997, con l’incredibile tempo di 3’35”99, che lo colloca tra i  migliori al mondo dell’anno.      

La stagione di Gasbarri si sta rivelando fin qui positiva. Dopo gli ottimi piazzamenti fatti registrare nelle gare di cross del calendario universitario, in passato suo punto debole, sta conseguendo una serie di buoni risultati anche sulla pista. Al primato sui 1500 c’è da aggiungere quello conseguito sugli 800, in occasione del Victor Lopez Classic di Houston del 21 marzo scorso, dove ha corso in 1’53”04, tre centesimi meglio del suo vecchio personale risalente sempre alla stagione 2013.

Da ricordare che Gasbarri è tesserato, per quanto riguarda l’attività in Italia, con l’Atletica Vomano Gran Sasso, dopo aver mosso i primi passi nella Falco Azzurro Chieti.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate