Fukuoka, ancora Bekele: è dominio etiope




 
Tutto come da copione a Fukuoka, in occasione della prima giornata dei Campionati del Mondo di cross. I vincitori dell’edizione 2005, gli etiopi Kenenisa Bekele e Tirunesh Dibaba, si sono confermati sul trono della corsa campestre iridata, aggiungendo una ennesima perla alla loro lunga collana di successi. Bekele è stato superbo: in attesa di affrontare la sfida più significativa, domani, nella distanza più lunga (tenterà l’accoppiata lungo-corto per la quinta volta consecutiva, un record che nessuno potrà più battere, visto che dal 2007 il programma verrà ridotto alla sola prova lunga) ha nuovamente avuto ragione di tutti i suoi avversari sui quattro chilometri, sfoderando il solito, irresistibile finale. Niente da fare per i keniani, ancora una volta battuti (ma vincitori della classifica a squadre), surclassati da questo piccolo 23enne che alla sua età probabilmente ha già centrato tutti i traguardi possibili per un atleta (ori olimpici e mondiali, record del mondo, il tutto a grappoli). Piazza d’onore per Songok, e bronzo per il marocchino Kaouch, l’argento dei 1500 di Helsinki 2005, in un finale che premia come rivelazione lo statunitense Goucher, sesto al traguardo in mezzo alla marea africana. Solo nono, e questa è probamente la (mezza) delusione di giornata, il siepista Saeed Shaeen, che pure su questo veloce tracciato pareva accreditato di chances da podio. Lontani gli azzurri: quindicesimi nella classifica a squadre (quarti tra gli europei), con De Nard (55esimo) primo a tagliare il traguardo tra gli italiani. Nella gara donne, l’olandese di origine keniana Lornah Kiplagat (seconda) ha dominato la fase iniziale, per poi subire, nella tornata conclusiva, l’irresistibile ritorno dell’etiope Tirunesh Dibaba, autrice di un ultimo giro al limite dell’eccesso di velocità. Oro etiope nella classifica di squadra, grazie anche al terzo posto di Melkamu Meselech. Nella prova junior donne, quatro keniane nelle prime quattro posizione (sei nelle prime nove), con l’oro alla 18enne Korikwiang Pauline Chemning. In gara anche l’azzurra Valentina Costanza, 61esima. Domani seconda e conclusiva giornata di gare: in programma le prove dedicate a junior uomini, senior donne (cross corto) e senior uomini (cross lungo). m.s. File allegati:
- Notizie e risultati dal sito IAAF



Condividi con
Seguici su: