Formazione, convegni a Roma ed Abano




 
Settimana intensa per l’aggiornamento dei tecnici, previsto dal progetto "Formazione continua". Sono in programma due interessanti eventi a Roma e ad Abano Terme. I contenuti fondamentali di questi due appuntamenti sono la specializzazione giovanile ed il talento, con lo scopo di approfondire le tematiche della prestazione nell’età della crescita, con i rischi e le potenzialità che questo comporta. A Roma, mercoledì 3 novembre alle ore 15, l’Università degli Studi di Roma-Foro Italico (IUSM) e Centro Studi FIDAL organizzano il seminario scientifico “La pratica sportiva ottimale per i giovani - basi scientifiche della specializzazione sportiva giovanile”. Relatori, il noto esperto USA Robert M. Malina dell’Università statale Tarleton Texas, che affronta il tema delle basi, dell’efficacia e dei rischi della specializzazione giovanile; Laura Capranica, dell’Università del Foro Italico, con un intervento su competizioni giovanili e sviluppo ottimale dei giovani. Il seminario sarà aperto dal Rettore dll’Università prof. Paolo Parisi. Il seminario si tiene presso la Sala Consiliare G. Marinozzi al Foro Italico. Prosegue il cammino del convegno nazionale “ATLETICAmente 2010”, che si svolge sabato 6 e domenica 7 novembre ad Abano Terme, con la sua 6a edizione. Argomento di questa edizione sarà: “L’utopia del talento – affinché la teoria diventi pratica”. Dopo l’apertura ufficiale Francesco Uguagliati, direttore tecnico FIDAL, introdurrà il tema sul tema del "Talento nel tempo". Seguirà Francesco Benazzo, dell’Università di Pavia, con una relazione su ‘prevenzione e gestione delle problematiche traumatologiche nel talento in crescita". Nella seconda parte Robert M. Malina, dell’Università del Texas, interverrà con una relazione sul tema ‘in the world vision’. I lavori di sabato saranno conclusi da una tavola rotonda con esperti di preparazione di alto livello, cioè a coloro che ‘con il talento ci lavorano’ coordinata da Franco Bragagna sul tema "Work in progress". Domenica i lavori saranno aperti da Marcello Faina, dell’Istituto di Scienza dello Sport del CONI, con una relazione su "La scienza al servizio dei tecnici o i tecnici al servizio della scienza?". Sarà poi la volta di un esperto francese, Charles Bozzoli, del dipartimento sviluppo della IAAF sul tema: "Come conciliare un gratificante approccio allo sport salvaguardando le potenzialità di sviluppo di carriera dei giovani sportivi". Ultima relazione di Antonio La Torre, esperto tecnico FIDAL collaboratore del CONI, sul tema: “Affinchè il talento non sia la sintesi di ‘talmentelento’”. Il convegno sarà concluso da un’altra tavola rotonda: “Da brutto anatroccolo a cigno – Come abbiamo fatto noi: esperienze di allenatori di campioni”. Il convegno è organizzato dalla FIDAL Veneto e dalla Scuola Regionale dello Sport CONI Veneto con la collaborazione del Centro Studi FIDAL. File allegati:
- I PROGRAMMI dei CONVEGNI



Condividi con
Seguici su: