Firenze attende le sfide della Coppa Italia




 

Coppa Italia, atto primo. Sabato 5 e domenica 6 giugno allo Stadio Ridolfi di Firenze debutta la manifestazione che raccoglie l'eredità del Top Club Challenge - di cui proprio il capoluogo toscano aveva ospitato l'edizione inaugurale del 2008 - e vede in gara le società militari e i primi club civili classificati nei CdS 2009 per un totale di 8 squadre maschili e 8 femminili, otto in meno (4+4) rispetto alla precedente formula. In palio per i club vincitori la partecipazione all'edizione 2011 della Coppa Campioni per club, diritto conquistato l'anno scorso dagli uomini delle Fiamme Gialle e dalle donne delle Fiamme Azzurre. Per ciascuna specialità del programma tecnico saranno assegnati dagli 8 punti del primo classificato scalando in progressione fino ad un solo punto per l'ottavo, sommando i quali verrà poi composta la decisiva classifica finale. E’ l’ottavo anno consecutivo, da quando nel 2003 venne inaugurato il nuovo stadio al Campo di Marte, che Firenze ospita un evento di atletica di alto livello. Prima d’ora nel suggestivo impianto fiorentino si erano disputate due finali di Coppa Europa, una edizione dei campionati italiani individuali assoluti, un inedito triangolare Italia-Cina-Russia, la Coppa del Mediterraneo Ovest Junior, la fase finale del Top Club Challenge e dei Societari master. L’evento è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio dal sindaco Matteo Renzi, assieme al vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella, al presidente nazionale della Fidal Franco Arese che ha definito il Ridolfi “lo stadio più bello che abbiamo in Italia per l’atletica leggera” ed a quello regionale Sergio Martinelli. “Ancora una volta – ha sottolineato il sindaco Renzi – Firenze sale alla ribalta per un grande evento sportivo. Per questo voglio ringraziare il presidente Arese per la sua presenza e gli organizzatori per l’impegno profuso. Il 5 e il 6 giugno è la volta dell’atletica leggera che vanta un gran seguito di tesserati e praticanti in città, grazie anche all’impiantistica di grande livello”."La Coppa Italia - ha aggiunto il vicesindaco Nardella – consentirà di utilizzare al meglio lo stadio Ridolfi che, dal momento della sua inaugurazione, è stato palcoscenico di grandi appuntamenti e si è sempre dimostrato all’altezza delle esigenze di atleti e pubblico”. "Sarà una stagione importante ha concluso Martinelli - per la Toscana perché oltre alla Coppa Italia, a fine giugno a Grosseto si svolgeranno i campionati tricolori assoluti".     

I CLUB IN GARA
UOMINI: C.S. Carabinieri, Atl. Riccardi Milano, Fiamme Oro, Assindustria Sport Padova, Atl. Cento Torri Pavia, C.S. Aeronautica, G.A. Fiamme Gialle, ASD Bruni Pubbl. Atl. Vomano
DONNE: Italgest Athletic Club, Assindustria Sport Padova, Cus Parma, Atl. Studentesca Ca.Ri.Ri., G.S. Forestale, G.S. Fiamme Azzurre, C.S. Esercito, Fondiaria-SAI Atletica

LE SFIDE MASCHILI - Nello sprint Simone Collio (Fiamme Gialle), dopo il 10.11 nel vento di Doha e la bella frazione di 4x100 corsa in Coppa Campioni, si troverà ai blocchi di partenza con Giovanni Tomasicchio (Riccardi Milano), reduce dal recente exploit di Rieti dove con 10.25 (+0.3) ha avuto la meglio sul lunghista campione d'Europa Andrew Howe. Ed anche a Firenze saranno ancora 100 metri per l'atleta dell'Aeronautica, ma da correre con il testimone della staffetta veloce, mentre nella prova individuale sarà schierato il compagno di squadra Jacques Riparelli che ha esordito con 10.42 nella stessa gara reatina di domenica scorsa. Impegno in staffetta anche per il finanziere Fabio Cerutti e l'aviere Emanuele Di Gregorio, iscritto pure sui 200 dove dovrà vedersela con Matteo Galvan (Fiamme Gialle), domenica in Portogallo leader del mezzo giro di pista in 20.71 (-0.4), e l'ex junior Diego Marani (Atl. Riccardi), bronzo europeo under 20 della specialità. Sul giro di pista, il primatista nazionale Andrea Barberi (Fiamme Gialle) dovrà fare i conti anche con l'emergente Marco Vistalli (Fiamme Oro), capolista stagionale grazie al suo 45.97 sotto la pioggia di Pavia. Claudio Licciardello sarà, invece, uno degli assi portanti della 4x400 della Guardia di Finanza. Nel mezzofondo veloce si profila, quindi, un doppio impegno (800 e 1500) per il carabiniere altoatesino Christian Obrist che sugli 800 fronteggerà, tra gli altri, Livio Sciandra (Aeronautica) e la promessa Giordano Benedetti (Fiamme Gialle). Al campione italiano assoluto Stefano La Rosa (Carabinieri), invece, il compito di tenere a bada sui 5000 i keniani Kimurer Kemboi (Riccardi), Muli (Cento Torri Pavia) e Kiprotich Tanui (Bruni Vomano). Sui 3000 siepi saranno all'opera Matteo Villani (Carabinieri) e Yuri Floriani (Fiamme Gialle), mentre sulle barriere intermedie dei 400hs oltre all'aviere Nicola Cascella, al cubano Diaz (Bruni Vomano) e alla promessa Giacomo Panizza (in prestito all'Atletica Riccardi dalla Lecco-Colombo Costruzioni), quella di Firenze potrebbe finalmente essere la gara del rientro per il carabiniere Gianni Carabelli. Sui 110hs sfida tra Emanuele Abate (Fiamme Oro) e Stefano Tedesco (Fiamme Gialle). Soltanto 5 centesimi dividono attualmente le migliori prestazioni stagionali del finanziere veneto (13.71) e del poliziotto ligure (13.76), appena laureatosi campione universitario a Campobasso. Nei salti occhio al triplo maschile dove scendono in pedana i tre big azzurri dell'hop-step-jump: il campione europeo indoor Fabrizio Donato (Fiamme Gialle), il carabiniere Fabrizio Schembri (impegnato anche nel lungo con l'aviere Tremigliozzi), e l'oro continentale under 23, Daniele Greco (Fiamme Oro). Nell'asta Giuseppe Gibilisco (Bruni Vomano) con Piantella (Carabinieri) e Rubbiani (Aeronautica), mentre nell'alto il carabiniere Alessandro Talotti si misurerà con il giovane poliziotto Silvano Chesani, già salito a 2,25 in questo avvio di stagione. Nei lanci, oltre all'immancabile presenza del capitano gialloverde Nicola Vizzoni nel martello, offre spunti interessanti soprattutto il disco con il finanziere Faloci (SB 61,09), il carabiniere Kirchler (SB 60,54) e l'aviere Zitelli (SB 60,13). Nel giavellotto sarà in gara il primatista nazionale Promesse (78,61), Gianluca Tamberi (Fiamme Gialle), quarto domenica in Coppa Campioni. Con lui Roberto Bertolini (Fiamme Oro) e Leonardo Gottardo (Aeronautica), mentre nel peso sarà la volta di Marco Di Maggio (Carabinieri) e dell'intramontabile Paolo Dal Soglio (Carabinieri). 5 km di marcia, infine, per l'olimpionico Ivano Brugnetti (Fiamme Gialle).                            

LE SFIDE FEMMINILI - Torna in pista la campionessa italiana assoluta Anita Pistone (Esercito), già domenica protagonista a Rieti di una frazione nella 4x100 nazionale (44.20). Dovrà vedersela, però, con la primatista d'Italia Manuela Levorato (Italgest Athletic Club) e la forestale Giulia Arcioni, appena miglioratasi fino ad 11.58, e annunciata al via anche dei 200, vinti, domenica al Guidobaldi, in 23.67. Sui 400 si rivede l'ormai ottocentista Daniela Reina (Fiamme Azzurre) alla quale, tra le altre, proveranno a rendere la vita difficile Chiara Bazzoni (Esercito), Maria Enrica Spacca (Forestale) e Donata Piangerelli (Fondiaria SAI), fresca di titolo universitario e nuovo primato personale (53.58). L'azzurra Elisa Cusma (Esercito) è iscritta solo nei 1500, con gli 800 momentaneamente affidati alla quattrocentista bergamasca Marta Milani. Ma eventuali variazioni saranno possibili fino ad un'ora prima dell'inizio delle gare. Ancora 5000 metri, quindi, per Elena Romagnolo (Esercito), dopo il 15:23.92 di domenica ad Hengelo e il 32:41.26 sui 10000 di fine aprile a Rieti. Di corsa con lei la maratoneta Anna Incerti (Fiamme Azzurre), terza nella trasferta portoghese di Coppa Campioni. Nelle siepi Emma Quaglia, in prestito dal CUS Genova all'Italgest, troverà due giovani avversarie come la promessa Valeria Roffino (Fiamme Azzurre) e la junior Giulia Martinelli (Studentesca CaRiRi). Nei 400hs la pluricampionessa e primatista nazionale Benedetta Ceccarelli (Carabinieri), mentre sui 100hs sarà lotta a tre tra l'eptatleta dell'Esercito Francesca Doveri (per lei già 13.33 al Multistars di Desezano), la finanziera Veronica Borsi (Fondiaria SAI) e Marzia Caravelli (CUS Cagliari, ma prestata in maglia Italgest). Nell'asta, assente Anna Giordano Bruno (Assindustria Sport Padova), ancora alle prese con qualche problema fisico, nuovo capitolo del confronto tra la promessa Giorgia Benecchi (CUS Parma) e l'aviera bergamasca Elena Scarpellini (Fondiaria-SAI). L'alto femminile vedrà, quindi, all'opera la campionessa italiana indoor Raffaella Lamera (Esercito) opposta alla junior Elena Vallortigara (Assindustria Sport Padova) e ad Elena Brambilla (Fiamme Azzurre). Triplo per Magdelin Martinez che difenderà i colori dell'Assindustria Sport Padova anche nel lungo dove salteranno Tania Vicenzino (Esercito), Valeria Canella (Fiamme Azzurre) e l'allieva ucraina Daria Derkach, in prestito alla Fondiaria-SAI dall'Atl. Vis Nova, quest'anno già vicina al personale con 6,03. Passando ai lanci, tris d'assi per le Fiamme Azzurre che schierano nel peso la primatista nazionale Chiara Rosa, nel disco Laura Bordignon e nel giavellotto Zahra Bani. Nel martello, invece, sicura è la presenza della forestale Silvia Salis, capolista stagionale con 71,25. Sui 5000 di marcia si cimenterà nuovamente Sibilla Di Vincenzo (Assindustria Sport Padova), distanza su cui ha già messo a segno, in occasione della prima fase dei CdS Assoluti, un ottimo 21:33.28.

TV: sabato 5 giugno, diretta sui RAI 3 dalle 16:35 alle 18.50; domenica 6 giugno differita dalle 20 alle 23 sul nuovo canale digitale RAI Sport 2. 

a.g.

Nella foto, l'arrivo dei 100 maschili al Top Club Challenge 2008 di Firenze (Giancarlo Colombo/FIDAL)

File allegati:
- ISCRITTI/Entries
- ORARIO/Timetable



Condividi con
Seguici su: