Fiona May aveva detto il vero, quando aveva annunciato di aspettarsi, dalla gara di rientro, un risultato vicino ai 6,20, nulla di più. A Pavia, oggi pomeriggio, la campionessa del Mondo ha chiuso la sua prima esibizione da mamma-atleta con 6,34 (ventoso, +2,3 m/s, miglior salto con vento regolare 6,22), prestazione incoraggiante, considerata la forma ancora lontana dall\'optimum. Bagno di folla, come nelle attese, al campo CONI di Pavia, e tanta emozione. Fiona ha cominciato con due salti nulli, prima di centrare quello giusto, alla terza prova. Questa la serie completa: N, N, 6,34v, 6,20, 6,22. Adesso Fiona tornerà al lavoro. La attendono quattro settimana di preparazione a Firenze, quelle del ciclo speciale, prima di tornare ad affrontare l\'asse di battuta. Avverrà a Trento, nel meeting Donna Sprint del 31 maggio. Poi, con ogni probabilità, Fiona sarà a Milano e a Torino, prima di rientrare in cantiere per il primo appuntamento clou della stagione: la Coppa Europa, nella sua Firenze. Un\'intera città la sta già aspettando.


Condividi