Finali B, ecco i verdetti

28 Settembre 2014

Le società vincitrici nelle Finali B dei Societari Assoluti a Spilimbergo (PN), Genova, Matera e Acquaviva delle Fonti (BA)

 

Si sono svolte oggi in quattro sedi le altrettante Finali B dei Campionati Italiani Assoluti di Società 2014. A carattere interregionale, ognuna con 12 società sia al maschile che al femminile, hanno coinvolto complessivamente 96 squadre. La nuova formula in un’unica giornata, con programma ridotto a 12 gare, ha visto vincere nel gruppo Nord-Est a Spilimbergo (PN) l’Atl. Malignani Libertas Udine sia con gli uomini che con le donne, mentre a Genova nel gruppo Nord-Ovest il successo va alla Fanfulla Lodigiana in campo maschile e al Cus Pro Patria Milano in quello femminile. Il gruppo Tirreno a Matera si chiude con l’affermazione di Pol. Rocco Scotellaro Matera (uomini) e Atl. Livorno (donne), mentre nel gruppo Adriatico ad Acquaviva delle Fonti (BA) conquistano il primo posto Atl. Imola Sacmi Avis al maschile e Cus Bologna al femminile. In chiave individuale da segnalare a Spilimbergo il doppio impegno di Gloria Hooper, in gara per la Libertas Valpolicella Lupatotina, che a 29 minuti di distanza ha corso i 100 in 11.91 (-1.3) e i 400 (per la prima volta in carriera) in 55.97. A Matera il campione italiano assoluto Delmas Obou (Cus Pisa Atl. Cascina) vince i 100 in 10.68 (-0.4) e i 200 in 21.26 (-1.5). Da Genova arrivano il 49,51 nel giavellotto di Sara Jemai (Sangiorgese) e il 10:25.55 di Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano) sui 3000 siepi. Ad Acquaviva fa segnare 10.47 (+5.0) sui 100 Lorenzo Bilotti (Imola Sacmi Avis) mentre Massimo Stano (Aden Exprivia Molfetta) vince i 5000 di marcia in 20:05.93.

Campionato Italiano di Società Assoluto su pista
Finali B, 28 settembre 2014

GRUPPO NORD-EST - SPILIMBERGO (PN) - Nella finale interregionale del Nord-Est, festeggiano la vittoria in entrambe le classifiche gli atleti e le atlete della Malignani Libertas Udine. Al maschile gli udinesi si mettono alle spalle la Trieste Atletica, staccata di 7 punti, mentre al femminile sono seconde le donne della Libertas Valpolicella Lupatotina. Terza piazza per entrambi i team dell'Atl. Insieme New Foods Verona. A livello individuale il test più curioso proposto dalla Finale B di Spilimbergo (PN) è quello di Gloria Hooper, in gara per la Libertas Valpolicella Lupatotina. L’azzurra, reduce da una stagione poco fortunata, prima corre i 100 metri e 29 minuti dopo si esibisce, per la prima volta in carriera, sul giro di pista. Nello sprint puro la veronese regola la concorrenza in 11.91 (-1.3), l’unica a scendere sotto i 12 secondi nelle tre serie, mentre nei 400 chiude spalla a spalla con Annet Mwanzi Lukhuyi (Insieme New Foods): Hooper vince in 55.97, la mezzofondista keniana (ma di stanza anche lei nel veronese) in 56.01. A mettersi in evidenza è l'under 23 Marco Bortolato (Atletica Malignani Libertas) che lancia ancora una volta a ridosso dei 70 metri nel martello: 68,32. Nei 5000 si impone con tranquillità il siepista Patrick Nasti (Trieste Atletica) al traguardo in 14:59.64, mentre il compagno di squadra e 24enne ghanese Elijah Mensah Boampong non ha rivali nei 200 metri conclusi in 21.28 (-1.0). Al femminile l’allieva Francesca Tommasi (Insieme New Foods Verona), bronzo all’EYOF 2013, vince in 1500 in 4:35.63 mentre Giulia Cargnelli (Malignani Libertas Udinese) supera 4 metri nell’asta e l’eptathleta Laura Oberto (Canavesana) salta 5,90 (+0.1) nel lungo. 41,40 di Maddalena Purgato (Assindustria Sport Padova) nel giavellotto. 

UOMINI: 1. Atl. Malignani Libertas Udine 75 punti; 2. Trieste Atletica 68; 3. Atl. Insieme New Foods Verona 46; 4. Silca Ultralite Vittorio Veneto 42,5; 5. Trevisatletica 35,5; 6. Lagarina Crus Team 32; 7. Asa Ascoli Piceno 30; 8. Atl. Virtus Castenedolo 29; 9. Atl. Prato 24,5; 10. Atl. Chiari 1964 Libertas 17,5; 11. Edera Atl. Forlì 17; 12. Fondazione Bentegodi Verona 15.
DONNE: 1. Atl. Malignani Libertas Udine 57 punti; 2. Libertas Valpolicella Lupatotina 55; 3. Atl. Insieme New Foods Verona 54; 4. Assindustria Sport Padova 52; 5. Fondazione Bentegodi Verona 47; 6. Atl. Silca Conegliano 46; 7. Aristide Coin Venezia 1949 37; 8. Atl. Canavesana 33; 9. Gs La Piave 2000 23; 10. Lagarina Crus Team 13; 11. Atl. Marano 9; 12. Atl.

Rovellasca 6.

GRUPPO NORD-OVEST - GENOVA - La vittoria del gruppo Nord-Ovest, a Genova, va agli uomini della Fanfulla Lodigiana in campo maschile e alle donne del Cus Pro Patria Milano. Due Cus salgono poi sul podio maschile, ovvero Cus dei Laghi Atl. Varese e Cus Pro Patria Milano, mentre su quello femminile si piazzano Pro Sesto Atletica, che arriva a un solo punto dalle vincitrici, e Spectec Duferco Carispezia. In pedana si segnala il 49,51 nel giavellotto di Sara Jemai (Us Sangiorgese), mentre in pista l’allieva Nicole Reina (Cus Pro Patria Milano) chiude in 10:25.55 sui 3000 siepi arrivando davanti alla compagna di squadra Elisa Cova (10:35.80). L’allieva Ilaria Verderio (Pro Sesto Atletica) fa segnare 1:00.67 nei 400 ostacoli mentre lo junior Luca De Maestri (Atl. Monza) ferma i cronometri a 14.62 (+1.0) sui 110hs. Nei 5000 i primi due posti si assegnano al fotofinish con il serbo Goran Nava (Cus Pro Patria Milano) a 15:14.40 e Abdellah Haidane a 15:14.49. Mor Seck (Atl. Monza) con 1:52.60 è il più veloce sugli 800 metri. Elisabetta Ottonello (Cus Genova), azzurra sulla mezza maratona nell’incontro internazionale della scorsa settimana a Udine, corre i 1500 in 4:44.19. Conquistano punteggio pieno per le rispettive società la junior Margherita Crosta (Cus Pro Patria Milano) 24:13.66 nei 5000 di marcia, Stefano Magnini (Cus dei Laghi Atl. Varese) con 15,14 (-1.4) nel triplo e lo junior Paolo Vailati (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) che lancia il peso a 15,01. Nei 400 metri 57.71 dell’under 23 Stefania Biscuola (Atl. Arcobaleno Savona) davanti all’allieva Chiara Ferdani (Spectec Duferco Carispezia, 58.21).

UOMINI: 1. N. Atl. Fanfulla Lodigiana 66 punti; 2. Atl. Monza 60,5; 3. Cus dei Laghi Atl. Varese 51; 4. Cus Pro Patria Milano 43,5; 5. Trionfo Ligure 43,5; 6. Pro Patria Arc Busto Arsizio 36; 7. Team-A Lombardia 32,5; 8. Atl. Saletti 24; 9. Atl. Canavesana 23; 10. Atl. Arcobaleno Savona 22; 11. Spectec Duferco Carispezia 14; 12. Osa Saronno Libertas 10.
DONNE: 1. Cus Pro Patria Milano 65 punti; 2. Pro Sesto Atl. 64; 3. Spectec Duferco Carispezia 42; 4. N. Atl. Varese 40; 5. Cus Genova 34,5; 6. Osa Saronno Libertas 33; 7. Ilpra Atl. Vigevano Parco Acquatico 32; 8. Us Sangiorgese 32; 9. Atl. Arcobaleno Savona 28; 10. Trionfo Ligure 25,5; 11. Abc Progetto Azzurri 19; 12. Vittorio Alfieri Asti 14.

GRUPPO TIRRENO - MATERA - Nel gruppo Tirreno a Matera, vincono i padroni di casa della Pol. Rocco Scotellaro Matera tra gli uomini su Cus Pisa Atl. Cascina e Toscana Atletica, con le donne dell’Atl. Livorno davanti ad Atl. Sestese Femminile e Lazio Atl. Leggera. Doppietta individuale per il velocista Delmas Obou (Cus Pisa Atl. Cascina): il campione italiano assoluto dei 100 metri si aggiudica la prova in 10.68 (-0.4) e poi si lascia alle spalle gli avversari anche sui 200 con 21.26 (-1.5), seguito dallo junior Claudio Facchielli (Montepaschi Uisp Atl. Siena), 21.61. Nel disco femminile 54,19 per Stefania Strumillo (Atletica 2005), a meno di un metro dal record personale. Il tricolore under 23 dei 400 ostacoli Mattia Contini (Atl. Libertas Runners Livorno) si migliora sulle barriere alte dei 110hs con 14.42 (+1.3), nei 5000 di marcia donne 23:58.74 per Serena Pruner (Amsicora Cagliari) e nel triplo uomini la promessa Antonino Trio (Atl. Villafranca) atterra a 15,45 (-1.6). Sui 5000 metri affermazione del marocchino Said El Otmani (Cus Pisa Atl. Cascina) in 14:15.52 nei confronti del ruandese Sylvain Rukundo (Toscana Atletica/14:18.33), terzo l’allievo Yohanes Chiappinelli (Montepaschi Uisp Atl. Siena) al debutto sulla distanza con 14:53.14. Tra le donne 4:34.00 nei 1500 di Claudette Mukasakindi (Atletica 2005), mentre la promessa Beatrice Farinola (Atl. Sestese Femminile) si aggiudica i 400hs in 1:02.99. Per la Rocco Scotellaro Matera il marciatore Ruggero D’Ascanio prevale nei 5000 in 21:28.06, con Irene Antola (Atl.

Livorno) prima sui 3000 siepi nel personal best di 10:56.82.

UOMINI: 1. Pol. Rocco Scotellaro Matera 62 punti; 2. Cus Pisa Atl. Cascina 60; 3. Toscana Atletica 57; 4. Acsi Campidoglio Palatino 49; 5. Intesatletica 42; 6. Montepaschi Uisp Atl. Siena 35; 7. Pol. Gonone Dorgali 29; 8. Rcf Roma Sud 25; 9. Atl. Libertas Runners Livorno 24; 10. Atl. Villafranca 22; 11. Atl. Piacenza 14; 12. Atl. Grosseto Banca della Maremma 12.
DONNE: 1. Atl. Livorno 64 punti; 2. Atl. Sestese Femminile 55,5; 3. Lazio Atl. Leggera 46; 4. Catania 2000 44; 5. Atl. Libertas Runners Livorno 39,5; 6. Atletica 2005 34; 7. Rcf Roma Sud 32; 8. Acsi Campidoglio Palatino 30; 9. Atl. Roma Acquacetosa 28; 10. Atl. Piacenza 20; 11. Amsicora Cagliari 19; 12. Atl. Estense 19.

GRUPPO ADRIATICO - ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA) - Il gruppo Adriatico ad Acquaviva delle Fonti (BA) si chiude con un doppio successo emiliano: l’Atl. Imola Sacmi Avis guida la classifica maschile su Atl. Avis Macerata e Atl. Aden Exprivia Molfetta, il Cus Bologna tra le donne seguito da Atl. Reggio e Sport Atl. Fermo. Protagonista il vento, che arriva fino a +5.0 durante i 100 maschili vinti dal tricolore promesse Lorenzo Bilotti (Atl. Imola Sacmi Avis) in 10.47 (+5.0) sul compagno di club Luca Valbonesi (10.53), che poi si aggiudica i 200 con 21.42 (+2.9). Il discobolo Giovanni Faloci (Atl. Avis Macerata) stavolta è impegnato nel peso, vinto con 16,52. Un altro azzurro in gara sui 5000 di marcia, il pugliese Massimo Stano (Atl. Aden Exprivia Molfetta) primo in 20:05.93. Nell’alto si migliora l’allievo Alessandro Bellelli (Self Atl. Montanari & Gruzza) con 2,04 ottenuto nello spareggio effettuato insieme allo junior Manuel Nemo (Team Atl. Marche), dopo che entrambi avevano superato 2,01. Sui 110 ostacoli John Mark Nalocca (Collection Atl. Sambenedettese) ha la meglio in 14.46 (+1.8) sul campione italiano di decathlon Michele Calvi (Self Atl. Montanari & Gruzza), 14.57. Tra le donne Valentina Costanza (Cus Bologna) la spunta con 4:25.71 nei confronti di Barbara Bressi (Self Atl. Montanari & Gruzza), seconda in 4:25.80, mentre sui 100 si impone Federica Giannotti (Atl. Reggio) in 11.97 (+3.0). Nell’asta 3,70 di Nadia Caporaletti (Atl. Avis Macerata), invece il portacolori di casa Pellegrino Delli Carri (Amatori Atl. Acquaviva) lancia 62,02 nel martello.

UOMINI: 1. Atl. Imola Sacmi Avis 65 punti; 2. Atl. Avis Macerata 50,5; 3. Atl. Aden Exprivia Molfetta 50; 4. Amatori Atl. Acquaviva 48; 5. Sef Virtus Emilsider Bologna 40,5; 6. Self Atl. Montanari & Gruzza 31,5; 7. Atl. Gran Sasso 31; 8. Us Aterno Pescara 30; 9. Atl. Libertas Orvieto 29; 10. Team Atl. Marche 25; 11. Collection Atl. Sambenedettese 22; 12. Sport Atl. Fermo 9,5.
DONNE: 1. Cus Bologna 59 punti; 2. Atl. Reggio 58; 3. Sport Atl. Fermo 52; 4. Atl. Avis Macerata 41; 5. Team Atl. Marche 40; 6. Atl. Gran Sasso 39; 7. Self Atl. Montanari & Gruzza 30; 8. Francesco Francia Bologna 27; 9. Atl. Lugo 26; 10. Us Giovani Atleti Bari 22; 11. Us Aterno Pescara 19; 12. Collection Atl. Sambenedettese 15.

Luca Cassai - Anna Chiara Spigarolo (Ha collaborato Giusy Lacava)

CdS ASSOLUTI 2014 - LA COMPOSIZIONE DELLE FINALI NAZIONALI: UOMINI | DONNE

RISULTATI/Results:
Finale ORO: Milano
Finale ARGENTO: Orvieto (TR)
Finale B Nord-Est: Spilimbergo (PN) 
Finale B Nord-Ovest: Genova
Finale B Tirreno: Matera
Finale B Adriatico: Acquaviva delle Fonti (BA)

SEGUICI SU: Twitter: @atleticaitalia | Facebook: www.facebook.com/fidal.it - hashtag ufficiale #CdS2014



Condividi con
Seguici su: