Finale Argento: a Bergamo caccia alla promozione

20 Giugno 2018

In gara 24 squadre nel secondo raggruppamento nazionale dei Societari Assoluti: triplo impegno (100, 200 e 4x400) per Galvan, da copertina anche marcia maschile e lanci


 

di Cesare Rizzi

Protagonisti azzurri ma anche giovani rampanti per spingere i propri club al top, ovvero nella massima serie del 2019. Il campo sportivo Francesco Putti di Bergamo ospiterà sabato 23 e domenica 24 giugno la Finale Argento dei Campionati Italiani di Società Assoluti con 24 squadre in gara. Quattro i sodalizi rappresentati sia al maschile sia al femminile: i padroni di casa dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter, la Pro Sesto Atletica, l’Atletica Lecco Colombo Costruzioni e il Cus Torino. Per l’Atletica Vicentina triplo test di Matteo Galvan, che difenderà i colori del club civile d’origine (tra i militari veste la maglia delle Fiamme Gialle) su 100, 200 e in una frazione di 4x400, affiancato dal campione nazionale under 23 dei 400 ostacoli Matteo Beria. La marcia sulla distanza dei 5000 metri propone spunti di notevole interesse con Massimo Stano (Atl. Aden Exprivia Molfetta/Fiamme Oro), terzo nella 20 km individuale e argento con il team italiano nei Mondiali a squadre, Federico Tontodonati (Cus Torino/Aeronautica) e il tricolore assoluto della 50 km Stefano Chiesa (Cento Torri Pavia). Denso anche il cast dei lanci con la discobola Stefania Strumillo (Atletica 2005) e il giavellottista Roberto Bertolini (Cento Torri Pavia/Fiamme Oro). Nel mezzofondo attesa la siepista Martina Merlo (Cus Torino) su 1500 e 5000, nell’asta la campionessa italiana assoluta Elisa Molinarolo (Aristide Coin Venezia 1949). A proposito di staffette del miglio, il campione europeo under 20 della specialità Klaudio Gjetja correrà una frazione per la Pro Sesto mentre al femminile saranno in azione Elena Bonfanti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), iscritta anche nei 200, e Marta Milani (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter/Esercito), che affronterà i 400 sfidando tra le altre la campionessa italiana juniores Elisabetta Vandi (Atl. Avis Macerata). Nello sprint Martina Amidei (Cus Torino) su 100 e 200 opposta alla tricolore giovanile del mezzo giro di pista Sofia Bonicalza (Pro Sesto). Tra gli under 18 da appuntare i nomi del lanciatore Carmelo Musci (Atl. Aden Exprivia Molfetta, peso-disco) e Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) stavolta in “trasferta” nell’alto, specialità che vedrà in pedana la finalista olimpica Desirée Rossit (Fiamme Oro), fuori concorso ma in caccia del picco stagionale nel campo dove si allena. Il campione italiano juniores dei 110 ostacoli Mattia Montini (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) affronterà la distanza con le barriere da 106 centimetri.

UOMINI - Dopo due uscite sul mezzo giro di pista fino al 20.85 a Orvieto, il primatista italiano dei 400 metri Matteo Galvan (Atl. Vicentina/Fiamme Gialle) si farà in tre per il suo club civile d’origine gareggiando nei 100, nei 200 e in una frazione di 4x400 dove troverà spazio Matteo Beria, al via anche nei 400 piani e in quei 400 ostacoli di cui è tricolore under 23. Con l’eccezione della Finale Oro, la marcia maschile nell’atto conclusivo dei Societari Assoluti è declinata sui 5000 metri: la breve distanza vale comunque un cast di gran qualità con Massimo Stano (Atl. Aden Exprivia Molfetta/Fiamme Oro), sul podio individuale e per team nella 20 km dei Mondiali a squadre di Taicang (Cina), insieme agli altri azzurri Federico Tontodonati (Cus Torino/Aeronautica) e Stefano Chiesa (Cento Torri Pavia).

Nel mezzofondo si rivede Soufiane El Kabbouri (Cus Torino) negli 800, opposto a Enrico Brazzale (Atl. Vicentina) e Jacopo De Marchi (Trieste Atletica). Sul miglio metrico attenzione al tricolore promesse indoor Ossama Meslek (Atl. Vicentina) e a Mattia Padovani (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), che si è messo in mostra con l’8:05.23 sui 3000 a Conegliano. Tra 3000 siepi e 5000 spazio a due under 23 come Matteo Spanu (Atl.

Malignani Libertas Udine) e Ademe Cuneo (Cento Torri Pavia).

Molteplici gli spunti di interesse dai lanci. Nel disco è annunciata un’autentica sfida generazionale: il tricolore allievi Carmelo Musci (Atl. Aden Exprivia Molfetta) sfida l’argento tricolore promesse Alessio Mannucci (Atl. Livorno) ma sullo sfondo è attesa anche la possibile apparizione in pedana del 14 volte tricolore Diego Fortuna (Atl. Vicentina), classe 1968, impegnato a Bergamo mentre la figlia Diletta gareggerà in Finale Oro a Modena. Musci, approdato oltre i 20 metri con l’attrezzo da 5 kg, si disimpegnerà anche nel peso con l’attrezzo senior contro Marco Govoni (Pro Sesto). Da circoletto rosso la presenza del giavellottista Roberto Bertolini (Cento Torri Pavia/Fiamme Oro), in pedana nel martello il favorito è il tricolore under 23 Giacomo Proserpio (Atl. Lecco Colombo Costruzioni).

L’Atletica Lecco Colombo Costruzioni, che schiererà i decatleti Simone Cairoli e Marco Leone tra 400, 400 ostacoli e asta, propone anche il campione juniores dei 110 ostacoli Mattia Montini in caccia di un’ulteriore ascesa nelle graduatorie italiane alltime di categoria anche con la barriera da 106 centimetri. Asta e lungo tutte “under” nei favori del pronostico, con lo junior Andrea Marin (Atl. Vicentina) e la promessa Max Mandusic (Trieste Atletica) nel salto in elevazione e la promessa Andrea Aldeghi (Atl. Lecco Colombo Costruzioni) e lo junior Denis Rigamonti (Atl. Bergamo 159 Oriocenter) nella prova in estensione. Sulla pedana dell’alto attenzione ai calzettoni amaranto di Andrea Lemmi (Atl. Livorno) e nel triplo a Simone Biasutti (Trieste Atletica), campione italiano juniores. Capitolo staffette: nella 4x100 Marco Gianantoni e Diego Aldo Pettorossi sono i frazionisti-traino della Sef Virtus Emilsider Bologna, mentre l’Atletica Lecco Colombo Costruzioni schiera la 4x100 juniores leader ad Agropoli prima della squalifica per invasione di corsia. La staffetta del miglio vede in pole position l’Atletica Vicentina (con Davide Sinigaglia oltre a Brazzale, Beria e Galvan) e la Pro Sesto Atletica.

DONNE - È Stefania Strumillo la donna di punta dell’Atletica 2005: senza Irene Siragusa (che farà rotta su Tarragona per i Giochi del Mediterraneo) il club senese schiererà la discobola tricolore anche nel peso, dove troverà Monia Cantarella (Atl. Arcs Cus Perugia). Nel martello è annunciata in pedana Francesca Massobrio (Cus Torino/Fiamme Oro). Il Cus Torino punta forte sul mezzofondo: la campionessa italiana di cross Martina Merlo (Cus Torino/Aeronautica), dopo i recenti progressi da siepista, correrà 1500 e 5000 mentre Eleonora Curtabbi sui 3000 siepi affronterà la distanza in cui ha confermato il titolo nazionale promesse ad Agropoli. Sui 1500 il miglior tempo dell’anno tra le partenti è di Natascia Meneghini (Aristide Coin Venezia 1949) con 4:22.93, sul miglio metrico come sui 5000 è attesa al via anche l’azzurrina del cross Micol Majori (Pro Sesto). Le sorelle Vandi, figlie d’arte sia da parte di padre (Luca Vandi) sia di madre (Valeria Fontan) sono il perno attorno cui ruoterà l’Atletica Avis Macerata: Eleonora su 800 e 1500, la primatista italiana under 20 della staffetta del miglio Elisabetta disputerà 200 e 400 ed entrambe faranno parte della 4x400.

La tricolore promesse dei 200 Sofia Bonicalza (Pro Sesto), la primatista italiana juniores della 4x100 Vittoria Fontana (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) e Martina Amidei (Cus Torino) sono sulla carta le tre vedette di 100 e 200. Sul mezzo giro di pista in azione pure Elena Bonfanti (Atl. Lecco Colombo Costruzioni).

L’atleta di casa Marta Milani (Atletica Bergamo 1959 Oriocenter/Esercito) avrà nel menù i 400 piani e la 4x400 assieme alla compagna di club civile e argento europeo under 20 2015 in staffetta Federica Putti.

Il Gruppo Atletico Aristide Coin Venezia 1949 è club che può fare bottino importante nei salti grazie alla tricolore assoluta in carica dell’asta Elisa Molinarolo - opposta a Tatiane Carne (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) - e alla campionessa italiana allieve dell’alto Rebecca Pavan (tra le avversarie c’è Eleonora Schertel dell’Arcs Cus Perugia), insieme alla regina tricolore juniores di lungo e triplo Camilla Vigato, impegnata soprattutto contro Silvia La Tella (N. Atl. Fanfulla Lodigiana), già finalista europea a livello under 23. Nell’alto fuori concorso si cimenterà Desirée Rossit (Fiamme Oro) su quella che è la pedana di casa, con la curiosità anche per la 15enne Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), campionessa italiana allieve dei 100 ostacoli a Rieti ma anche del pentathlon indoor.

Cast piuttosto compatto tra le barriere: Elena Ricci (Atl. Arcs Cus Perugia) detiene il miglior accredito sui 100 ostacoli (senza Besana) e tornerà per esigenze di club anche ai 400 ostacoli. Gare molto equilibrate sulla carta anche nella marcia (5000 metri), dove è attesa l’azzurrina Martina Casiraghi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), e nel giavellotto, con Serena Tronnolone (Atletica 2005) in possesso della miglior misura stagionale. Sulla 4x100 l’Atletica Lecco Colombo Costruzioni schiera un quartetto (Maggi, Bonfanti, Gatti, Besana) per metà composto dalle under 18 tricolori a Rieti mentre a due anni e nove mesi dall’ultima apparizione con la divisa della Nuova Atletica Fanfulla Lodigiana tornerà in gara per il club civile d’origine Giulia Riva (Fiamme Oro) in una formazione che conterà anche su Eleonora Cadetto ed Eleonora Giraldin oltre a Vittoria Fontana.

IL REGOLAMENTO - Ogni squadra può partecipare con un solo atleta per specialità e una sola squadra per ciascuna staffetta. Ogni singola prova assegnerà 12 punti al vincitore, 11 al secondo classificato e così via scalando di un punto fino al dodicesimo. La classifica di società, sia maschile che femminile, è stilata sommando un massimo di 18 punteggi su 20 gare. Rispetto al meccanismo utilizzato nelle ultime stagioni cresce il numero di promozioni in Finale Oro, appannaggio ora delle prime quattro, invece le squadre dal nono al dodicesimo posto retrocedono in Finale Bronzo.

Finale Argento - Bergamo, 23-24 giugno 2018
Club maschili: Pro Sesto Atletica, Atl. Vicentina, Sef Virtus Emilsider Bologna, Atl. Cento Torri Pavia, Atl. Livorno, Trieste Atletica, Atl. Lecco Colombo Costruzioni, Atl. Malignani Libertas Udine, Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, Us Quercia Trentingrana Rovereto, Atl. Aden Exprivia Molfetta, Cus Torino
Club femminili: Atletica 2005, Cus Torino, N. Atl. Fanfulla Lodigiana, Atl. Bergamo 1959 Oriocenter, Ga Aristide Coin Venezia 1949, Atl. Avis Macerata, Pro Sesto Atletica, Atl. Arcs Cus Perugia, Alteratletica Locorotondo, Atl. Lecco Colombo Costruzioni, Cus Trieste, Toscana Atl. Empoli Nissan

ISCRITTI/Entries - ORARIO/Timetable

CdS ASSOLUTI 2018 - LA COMPOSIZIONE DELLE FINALI NAZIONALI

Le pagine delle manifestazioni:
Finale Oro: Modena
Finale Argento: Bergamo
Finale Bronzo: Sulmona (AQ)
Finale B: Tivoli (RM)

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it


Martina Merlo (foto Colombo/FIDAL)


Condividi con
Seguici su: