Festa per i Campionati di Staffette nella rinnovata pista dell'Arcoveggio

17 Ottobre 2021

Grande partecipazione di atleti e di pubbico ai Campionati Regionali di Staffette Ragazzi e Cadetti che ha inaugurato la rinnovata pista del campo Arcoveggio a Bologna.

 
E si torna a gareggiare in pista a Bologna ! Dopo un periodo che ci è sembrato molto lungo, con impianti di atletica non efficienti, che hanno comportato l'impossibilità di organizzare gare di ogni livello, la rinnovata pista del campo Arcoveggio a Bologna, inaugurata ufficialmente oggi, può dare un primo slancio all'attività agonistica da svolgere nella piazza di Bologna, che comunque è sempre stata viva e presente in tutti i campi di allenamento, pur con tutte le magagne che conosciamo tutti.
Oggi finalmente anche le gare, per una manifestazione importante in campo regionale, quali sono i Campionati Regionali di Staffette per le categorie giovanili (cadetti e ragazzi), ritornati anche loro dopo 1 anno in cui non si erano potuti disputare e nel corso di quest'anno riprogrammati a fine stagione dopo l'incertezza primaverile nell'organizzazione delle gare.
E' stata la società Pontevecchio di Bologna, una fra le società della regione più in evidenza nel settore giovanile, a organizzare questa manifestazione con anche la cerimonia per l'inaugurazione della rinnovata pista, che ha avuto come ospiti d'onore la campionessa paraolimpica Martina Caironi e la primatista italiana dei 100 metri Manuela Levorato.
Riguardo alle gare si assegnavano oggi i titoli di società maschili e femminili per la classifica combinata ragazzi e cadetti e 8 titoli di staffette.
Nei Campionati di Società di Staffette Settore Promozionale le societò vincitrici sono stati l'Atl. Ravenna nei maschi e la Pontevecchio Bologna nelle femmine.
La classifica prevedeva per ciascuna società la somma di 4 punteggi ottenuti in almeno 3 diverse staffette. Appena 11 punti sono stati favorevoli alla Atl. Ravenna nella classifica maschile, nei confronti della Fratellanza 1874 Modena, con anche la Pontevecchio Bologna molto vicina e distanziata di una cinquantina di punti dalle prime 2 classificate.
Piuttosto netto è stato invece il successo della Pontevecchio Bologna nella classifica femminile, vinta con 261 punti di vantaggio sulla Corradini Rubiera, seconda classificata, seguita poi dalla Atl. 85 Faenza.
Nelle singole staffette sono stati assegnati questi titoli.
Nella 4x100 cadetti (con le serie per tutte le gare stabilite "random" disponendo di un limitato numero di tempi di accredito) nella prima serie il 47.24 della Self Montanari Gruzza sembrava ipotecare la vittoria. Questa prestazione ha resistito come migliore per le successive 2 serie, poi nella quarta e ultima è stata superata dal 46.89 della Pontevecchio Bologna, mentre il 3° posto è per l'Edera Forlì, vincitrice della terza serie in 47.46. Per la Pontevecchio la squadra era composta da Marco Cutaia, Tommaso Russo, Riccardo Budini, Sergio Ventura.
Nella 4x100 cadette sono ben 6 le serie previste. In prima serie c'è già un 52.99 della Nuova Polisport. A. Consolini. Questo tempo rimane il migliore anche nella serie successiva, ma nella terza viene superato dal 51.67 della Self Montanari Gruzza, che a sua volta "resiste" come migliore prestazione anche nelle successive. La classifica vede quindi al 1° posto la Self Montanari Gruzza, con la formazione composta da Alice Rocchi, Anna Fabbi, Sofia Galeotti, Sofia Cervi; al 2° posto si piazza l'Atl. Piacenza, vincitrice della quarta serie in 52.04 e al 3° posto è l'Atletica Molinella, prima nella sesta serie, che schierava 2 atlete a podio nei Campionati Italiani Cadette (Olmpia Guglielmi in prima frazione e Sofia Bonafè in ultima) con 52.46.
Nella 3x1000 cadetti si disputa un'unica serie: la vittoria è assai netta per l'Atl. Ravenna, che schierava Luca Turturro, Francesco Peccerillo, Enrico Ricci, che chiudono in 8.25.63, con una media per frazione molto interessante, paria a circa 2'48" ogni 1000. Al 2° posto è la Corradini Rubiera con 8.52.61, appena davanti alla Fratellanza 1874 Modena con 8.52.90.
Nella 4x100 cadette, per meno di mezzo secondo, non viene migliorato il primato regionale di 9.23.65 della Fmi Parma Sprint, che risale al 2015. La Corradini Rubiera, con Carlotta Denti, Margherita Giannotti, Letizia Bertani, chiude la gara in 9.24.18. Per la Corradini è anche doppietta, con una seconda formazione composta da Sofia Ferrari, Giada Ferrari, Sofia Baroni, che ottiene il tempo di 9.39.71. Al 3° posto la Coop Parma 1964 in 9.45.27.
E arriviamo ai più giovani.
Nella 4x100 ragazzi su 5 serie previste il miglior tempo è nella quarta con l'Atletica Parma Sprint che ottiene il tempo di 53.96, con Matteo Frati, Ettore Bonati, Andrea Boselli, Giacomo Baroni. Al 2° posto è la Pontevecchio Bologna, vincitrice della terza serie, in 54.13; al 3° posto, con 54.78, è l'Acquadela Bologna, vincitrice della seconda serie.
Nella 4x100 ragazze sono 7 le serie in programma. Il miglior tempo è in quinta serie e lo ottiene la Pontevecchio Bologna, con Carlotta Suppini, Eleonora Virginia Accinelli, Agata Maria Fabbri, Sophie Barbagallo, tempo 53.66 (migliore anche di quello della 4x100 ragazzi). Al 2° posto l'Atl. Ravenna, vincitrice della seconda serie, in 55.76 e 3° posto per la Fratellanza 1874 Modena, prima nella settima e ultima serie, in 56.63.
Nella 3x800 ragazzi titolo regionale per l'Atl. Frignano Pavullo, con Gabriele Bonucchi, Mirko Masetti, Matias Costi, in 7.22.46, che ha preceduto l'Atletica Parma Sprint con il tempo di 7.25.20 e la Libertas Rimini con 7.33.09.
Nella 3x800 ragazze successo per la Pontevecchio Bologna, con la formazione composta da Vittoria Grandi, Giulia Scaramagli, Teresa Primiceri, con il buon tempo di 7.48.76, che corrisponde a una media per frazione di circa 2'36". Al 2° posto l'Atl. Imola Sacmi Avis in 8.08.14 e al 3° la Fratellanza 1874 Modena in 8.08.85.

Risultati completi

Giorgio Rizzoli

Condividi con
Seguici su: