Fermo, aperta la stagione su pista

15 Aprile 2016

Nel 21° Trofeo Città di Fermo, successo alla Sangiorgese. Disputato anche il Campionato regionale per società di staffette assoluto e master.


 

Anche quest’anno la stagione su pista all’aperto ha preso il via con il Trofeo Città di Fermo. Un appuntamento di grande tradizione, arrivato a festeggiare l’edizione numero 21 nell’impianto di via Leti. Nella graduatoria complessiva a squadre, vittoria come l’anno scorso per l’Atletica Sangiorgese Renato Rocchetti davanti al club organizzatore della Sport Atletica Fermo e all’Atletica Fabriano, con ben 19 società classificate. In chiave individuale, si mette in evidenza l’allievo Giorgio Olivieri (Team Atl. Marche) autore del record personale nel martello con 64.03. Da qualche mese il 15enne lanciatore, cresciuto a Porto San Giorgio con Alfio Petrelli, frequenta anche l’impianto di Ascoli Piceno per ricevere i consigli di Nicola Silvaggi e Massimo Marussi. Nuovo personal best anche della cadetta Benedetta Trillini (Atl. Amatori Osimo) che supera 1.64 nel salto in alto, mentre lo sprinter Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo) corre in 17”10 (+0.1) sui 150 metri. Tra le ragazze, doppietta di Martina Cuccù (Atl. Sangiorgese R. Rocchetti) con 8”30 nei 60 metri e 4.84 nel lungo. Nelle gare assolute, sui 2000 metri il campione italiano promesse indoor Ahmed Abdelwahed (Fiamme Gialle Simoni) prevale in 5’29”79 davanti al marchigiano Zakaria Rouimi (Mezzofondo Club Ascoli), secondo con 5’34”68. La manifestazione era valida anche come Campionato regionale per società di staffette assoluto e master. Al maschile, due vittorie per la Collection Atl. Sambenedettese: 4x100 (Andrea Pacitto, Ausonio Assenti, Pietro Novelli, Davide Romandini in 44”59) e 4x200 (Pietro Novelli, Loris Manojlovic, Andrea Pacitto, Ausonio Assenti con 1’32”46), invece nella 4x400 si impone il Team Atletica Marche (Andrea Beccacece, Gioele Giachè, Simone Monzani, Leonardo Zucchini in 3’29”70) e nella 4x1500 l’Atletica Senigallia (Fabrizio Merli, Marco Falessi, Fabrizio Branchesi, Luca D’Andrea con 20’37”79). Nelle staffette femminili, le padrone di casa della Sport Atletica Fermo si aggiudicano 4x100 (Dajana Flamini, Ilaria Giretti, Francesca Ramini, Federica Bonprezzi in 49”25), 4x200 (Federica Bonprezzi, Dajana Flamini, Ilaria Giretti, Costanza Muratori in 1’46”32) e 4x400 (Costanza Muratori, Federica Bonprezzi, Francesca Ramini, Elisa Masci con 4’00”72), l’Atletica Avis Macerata conquista la 4x800 (Micaela Melatini, Samira Amadel, Mamadou Binta Diallo, Ilaria Sabbatini in 9’42”13) e l’Atletica Fabriano si afferma nella 4x1500 (Beatrice Cipolletta, Sonia Luzi, Lucia Stopponi, Barbara Carnevali con 22’24”42). Stabilita anche una miglior prestazione italiana master, nella 4x100 SM65 con il quartetto della Sef Macerata composto da Francesco Trubbiani, Alessandro Tifi, Livio Bugiardini, Roberto Masi che portano il testimone al traguardo in 53”32.

 

File allegati:
- RISULTATI


Condividi con
Seguici su: