Federico Gasbarri 10° nella finale dei 1500 agli Europei Juniores



   Il mezzofondista della Bruni Atletica Vomano (nella foto con il suo tecnico Rodolfo Macchia) fa segnare 3'49"45 nella finale vinta dal britannico Wightman in 3'44"14


 

A Federico Gasbarri non riesce la seconda impresa ai Campionati Europei Under 20, che si concludono domani a Rieti. Dopo essersi brillantemente qualificato per la finale dei 1500, con tanto di primato personale a 3’48”00, oggi il 19enne mezzofondista teatino tesserato con la Bruni Pubblicità Atletica Vomano è arrivato decimo in 3’49”45, comunque vicino ai suoi attuali limiti e al di sotto di tre centesimi rispetto al suo vecchio primato risalente all’11 maggio scorso.

Come nelle previsioni, la gara si è sviluppata in modo tattico, condotta dai favoriti con un’andatura di attesa fino ai 300 metri finali (passaggi: 400 58”87, 800 2’02”02, 1200 3’02”94), nei quali si è accesa la contesa per le medaglie. Gasbarri ha cercato di reagire da par suo al deciso cambio di marcia, ma all’imbocco del rettilineo d’arrivo non aveva più energie per inserirsi nella volata per i primi posti. Per lui, comunque, la consapevolezza di aver compiuto un ulteriore salto di qualità nella sua giovane carriera. Per la cronaca, il titolo europeo è stato vinto dall’inglese Jake Wightman in 3’44”14, in rimonta sul favorito della vigilia, il turco Suleyman Bekmezci, 3’44”45, bronzo al tedesco Julius Lawnic, 3’45”43. Gli altri piazzati: 4° Sean Tobin (Irlanda) 3’45”73, 5° Ivan Horodyskyy (Ucraina) 3’45”93, 6° Nicola Bursak (Serbia) 3’46”41, 7° Ruairi Finnegan (Irlanda) 3’46”80, 8° Matthew McLaughlin (Gran Bretagna) 3’46”84, 9° Sergey Dubrovskiy (Russia) 3’47”21, 10° Gasbarri 3’49”45, 11° Magnus Pettersen (Norvegia) 3’55”37, ritirato Shaun Willie (Gran Bretagna).

Bilancio finora positivo per la partecipazione italiana, che ha riportato cinque medaglie, tra le quali l’oro della vicentina Ottavia Cestonaro nel salto triplo.

                                                                                                                               

 



Condividi con
Seguici su: