Fabbri 20,58 a Vicenza, Fantini 69,44

11 Luglio 2020

Nel meeting veneto il pesista apre la stagione: “Contento per aver rotto il ghiaccio”. La martellista al debutto avvicina subito i 70 metri, nei 100 ostacoli Carmassi si migliora con 13.24

 

A Vicenza, nella seconda edizione del Meeting Brazzale, riparte da 20,58 il pesista Leonardo Fabbri. L’azzurro trova la misura migliore della serata all’ultimo tentativo, in una serie che comprende anche un 20,41 al quarto turno. Era il rientro agonistico del 23enne fiorentino dell’Aeronautica, salito alla ribalta in inverno con il record italiano indoor di 21,59. Sulla stessa pedana, un anno fa, aveva firmato con 20,99 il suo risultato più lungo del 2019 pochi giorni dopo l’argento europeo under 23. “L’obiettivo era fare almeno 20,50 - le parole di “Leo” - e sinceramente sono molto contento, perché ero rimasto a lungo fermo. In pratica l’ultima volta che avevo lanciato è stata agli Assoluti indoor di Ancona, poi mi ero preso una piccola pausa e quindi è arrivato il lockdown. Quello di oggi è già un bel risultato per me, anche se potevo fare di più ma ho rotto il ghiaccio e dalla prossima gara credo che si rivedrà il Fabbri della stagione indoor”. Al secondo posto il sudafricano Zane Weir (Enterprise Sport & Service), suo compagno di allenamento, cresce con 19,25 davanti a Lorenzo Del Gatto (Carabinieri), 18,45.

Sempre nei lanci, ma nel martello, esordio convincente nella stagione estiva di Sara Fantini. La 22enne emiliana arriva a 69,44 con la sesta e ultima prova, a meno di un metro dal record personale. Una gara iniziata con circa un’ora di ritardo, a causa di un forte acquazzone, ma in crescendo per la portacolori dei Carabinieri, bronzo agli Europei 23 di Gavle e poi azzurra ai Mondiali di Doha nel 2019, che firma il terzo risultato in carriera dopo aver superato i 70 metri nella scorsa stagione con 70,30. Questa la serie di oggi: 65,21-66,02-N-66,80-68,75-69,44.

Nei 100 ostacoli applausi per Giada Carmassi (Atl. Brugnera Friulintagli), 26enne friulana protagonista con 13.24 (+1.3) di un bel progresso dopo cinque anni. Nel 2015 aveva corso in 13.32 che poi non era più riuscita a ritoccare, ma nell’esordio di una settimana fa a Vittorio Veneto si era riportata a 13.52. Super miglioramento alle sue spalle con 13.49 di un’altra udinese, la ventenne Costanza Donato (Gs Valsugana Trentino), che finora non era mai scesa sotto i 14 secondi. Cresce anche la junior Elena Carraro (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), terza in 13.70. L’altra serie vede il successo della triplista azzurra Ottavia Cestonaro (Carabinieri), al rientro dopo l’operazione al ginocchio, con 14.52 (+1.1). Sui 100 metri ancora un primato personale di Aurora Berton (Libertas Friul Palmanova), classe 2000, che corre in 11.75 (-0.7) dopo il recente 11.86 ottenuto nello scorso weekend.

Nel lungo 6,38 con vento nullo all’ultimo salto per la prima stagionale dell’azzurra Laura Strati (Atl. Vicentina) mentre nel disco Daisy Osakue (Fiamme Gialle) non va oltre 53,73 dopo il debutto a 58,21 di domenica a Novara, con il secondo posto della junior Diletta Fortuna (Carabinieri, 48,81), e nel peso Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) rinvia il debutto. Per il mezzofondo, negli 800 metri, il romeno Catalin Tecuceanu (Silca Ultralite Vittorio Veneto, 1:48.82) regola Joao Bussotti (Esercito, 1:49.16) e Stefano Migliorati (Cs San Rocchino, 1:49.50).

l.c.

VIDEO | VICENZA: LEONARDO FABBRI 20,58 NEL PESO

VIDEO | L’ESORDIO DI SARA FANTINI CON 69,44 NEL MARTELLO A VICENZA

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- RISULTATI/Results

Sara Fantini (foto Passerini/organizzatori)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 II Meeting F.lli Brazzale