FPN n. 3: regolamenti attività INDOOR fidal piemonte 2014




 

Torino (TO) 7 gennaio. Argomento: regolamenti attività INDOOR fidal piemonte 2014

 

ASSOLUTI

CALENDARIO

11 gennaio – Aosta – Camp. Reg. Assoluti e Masters peso M, alto e asta F

12 gennaio -  Bra (CN) - Camp. Reg. Assoluti 60 e 60 hs

25 gennaio - Torino - Camp. Reg. Assoluti e Masters – lungo M e triplo F

25 gennaio - Aosta - Camp. Reg. Assoluti  e Masters – peso F, alto e asta M

26 gennaio – Torino – Camp. Reg. Assoluti e Masters –lungo F e triplo M

CAMPIONATI ITALIANI

GENNAIO

Sab. 25 – dom 26 -  Padova  - Prove Multiple

FEBBRAIO

Sab. 8 – dom. 9  – Ancona – Promesse e Juniores

Sab. 16  – dom. 17 – Ancona – Allievi

Sab. 23 – dom 24 – Ancona – Assoluti  (A/J/P/S)

MARZOs

Ven.7 – dom. 9 – SOPOT (Pol) -  Campionati Mondiali

Lun. 25 – sab. 30 – BUDAPEST (Ung) – Campionati Europei

 

CAMPIONATI REGIONALI

CAMPIONATI INDIVIDUALI ASSOLUTI

 Norme di partecipazione

Ai campionati assoluti possono partecipare gli atleti italiani e gli atleti stranieri, che si trovano nelle condizioni di cui al punto 4.2 delle Disposizioni Generali, maschili e femminili tesserati nella stagione in corso per Società piemontesi regolarmente affiliate alla FIDAL delle categorie Seniores, Promesse, Juniores e  Allievi

Ogni atleta può partecipare ad un massimo di due specialità

 

Programma tecnico

Gare uomini

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 1,06)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg.7260)

Gare donne

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 0,84)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg. 4)

 

CAMPIONATI INDIVIDUALI PROMESSE

Norme di partecipazione

Ai campionati Promesse possono partecipare gli atleti italiani e gli atleti stranieri che si trovano nelle condizioni di cui al punto 4.2 delle Disposizioni Generali della categoria Promesse, tesserati nella stagione in corso per Società piemontesi regolarmente affiliate alla FIDAL

Ogni atleta può partecipare ad un massimo di due specialità

 

Programma tecnico

Gare uomini

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 1,06)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg.7260)

Gare donne

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 0,84)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg. 4)

 

CAMPIONATI INDIVIDUALI JUNIORES

 

Norme di partecipazione

 

Ai campionati Juniores possono partecipare gli atleti italiani e gli atleti stranieri che si trovano nelle condizioni di cui al punto 4.2 delle Disposizioni Generali della categoria Juniores, tesserati nella stagione in corso per Società piemontesi regolarmente affiliate alla FIDAL

Ogni atleta può partecipare ad un massimo di due specialità

 

Programma tecnico

Gare uomini

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 1,00)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg. 6)

Gare donne

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 0,84)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg. 4)



CAMPIONATI INDIVIDUALI ALLIEVI

Norme di partecipazione

Ai campionati Allievi possono partecipare gli atleti italiani e gli atleti stranieri che si trovano nelle condizioni di cui al punto 4.2 delle Disposizioni Generali della categoria Allievi, tesserati nella stagione in corso per Società piemontesi regolarmente affiliate alla FIDAL

Ogni atleta può partecipare ad un massimo di due specialità

 

Programma tecnico

Gare uomini

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 0,91)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg. 5)

Gare donne

Corse piane: m. 60

Corsa ad ostacoli: m. 60 (m. 0,76)

Salti: alto – asta – lungo - triplo

Lanci: peso (kg. 3)

 

Norme tecniche di tutti i campionati

Nelle specialità che prevedono attrezzi dell’ Attività Assoluta diversi da quelli della propria categoria, gli/le atleti/e Juniores e Allievi che intendono concorrere al titolo Assoluto devono richiederlo specificamente all’atto dell’iscrizione.

Le gare di corsa prevedono batterie e finale dei primi e dei secondi 6.

L’assegnazione delle corsie nelle batterie è determinata tramite sorteggio casuale  indipendentemente dalle prestazioni di accredito

Nei lanci e nei salti in estensione (lungo e triplo) sono previste 3 prove eliminatorie per ogni concorrente e 3 prove di finale alla quale accedono i primi 8 della classifica dopo le 3 prove eliminatorie.

Le 3 prove di finale saranno effettuate nell’ordine inverso della classifica risultante dopo le prime 3 prove

Le progressioni delle altezze  dei salti in elevazione sono stabilite, sulla base delle misure di iscrizione, dal Delegato Tecnico della manifestazione

 

Premi

In ogni singola gara del programma tecnico saranno premiati con medaglia i primi tre atleti classificati di ciascuna categoria maschile e femminile; al primo classificato verrà assegnato lo scudetto di Campione Regionale

--------------------------

 

ATTIVITA’ INDOOR MASTERS (35 ANNI IN POI)

 

CALENDARIO  2014

 

11 gennaio – Aosta – Camp. Reg. Assoluti e Masters peso M, alto, asta F

25 gennaio - Torino - Camp. Reg. Assoluti e Masters – lungo M e triplo F

25 gennaio - Aosta - Camp. Reg. Assoluti  e Masters – peso F, alto e asta M

26 gennaio – Torino – Camp. Reg. Assoluti e Masters –lungo F e triplo M

16 febbraio – Bra (CN) – Camp. Reg. Masters e Cadetti 60, 60 hs

 

CAMPIONATI ITALIANI

MARZO

Ven. 7 – dom. 9 – Ancona – Masters

 

 

CAMPIONATI REGIONALI

CAMPIONATI INDIVIDUALI MASTERS


Programma tecnico

Gare maschili e femminili

60, 60 hs, alto, asta, lungo, triplo e peso

Norme di partecipazione

 

Possono partecipare gli atleti italiani  della categoria SENIORES  (35 ANNI E OLTRE)

 

Norme tecniche

 

I concorsi si effettuano con eliminatorie e finali per le migliori 6 prestazioni per ciascuna fascia d’età

Le gare di corsa si effettuano a serie sulla base delle prestazioni riferite all’anno in corso e precedente

Per gli attrezzi e gli ostacoli si fa riferimento alle relative tabelle. Le progressioni dei salti in elevazione e le distanze di battuta nei  salti in estensione sono stabiliti dal Delegato Tecnico

 

Premi

In ogni singola gara del programma tecnico saranno premiati con medaglia i primi tre atleti classificati di ciascuna fascia  d’età maschile e femminile.

Per ogni singola gara all’atleta col maggior punteggio tabellare verrà assegnato lo scudetto di Campione Regionale

I punteggi verranno attribuiti utilizzando le tabelle FIDAL Master

 

(Fonte: Fidal Piemonte - Mario Tradardi)



Condividi con
Seguici su: