FIDAL e UPI, siglato un accordo di cooperazione




 
La FIDAL e l’UPI insieme, con la “benedizione” del Ministero per le Politiche Giovanili e lo Sport, per l'incremento della pratica dell’atletica leggera sul territorio nazionale. Un accordo in tal senso è stato siglato questa mattina a Roma dal presidente federale Franco Arese e dal Presidente dell’UPI (Unione Province Italiane) Fabio Melilli, alla presenza, tra gli altri, del Sottosegretario allo sport Giovanni Lolli. Tra i progetti che verranno avviati, lo svolgimento, il 2 e 3 giugno prossimo (in occasione della giornata nazionale dello sport) di un Trofeo delle Province, che vedrà competere gli atleti e le atlete della categoria Ragazzi. In più, nel corso della stagione scolastica 2007-2008 (quindi, dal mese di settembre) partiranno tre progetti sperimentali, in altrettante province – del nord, centro e sud Italia – per l’affidamento ad una società di atletica leggera delle attività sportive scolastiche. “E’ un percorso nel quale crediamo – il commento del Presidente dell’UPI Melilli – l’atletica è lo strumento più idoneo per il coinvolgimento dei cittadini, di ogni età, nella pratica sportiva, così come la sua attività di vertice è vetrina di primaria importanza per le realtà culturali e produttive delle Province italiane”. Riferimento, quest’ultimo, al sostegno che l’UPI fornirà alla FIDAL anche sul fronte del progetto “Casa Italia Atletica” 2007, il cui momento saliente sarà vissuto in occasione del Mondiale outdoor di Osaka (Giappone). “Siamo felici di aver sottoscritto con l’UPI questo accordo – le parole del Presidente FIDAL Arese – perché riteniamo di dover sempre più lavorare al fianco delle Istituzioni per restituire all’atletica il suo ruolo sociale. Non è soltanto una questione di trovare nuovi campioni per la nostra disciplina, è tutto lo sport che ne beneficerebbe, così come l’intera popolazione, le cui fasce giovanili sempre più sono vittime del poco movimento. Ecco perché lottiamo per recuperare posizioni nella scuola, ed ecco perché siamo felici che un Ente come l’UPI abbia scelto di accompagnarci nel nostro cammino”. Tornando sui recenti Campionati Europei di Birmingham – più volte evocati da tutti i presenti – Arese ha poi affermato: “E’ stata una grande soddisfazione, qualcosa di cui tutto il movimento aveva bisogno: sono felice di come siano andate le cose. Ma bisogna restare con i piedi per terra, perché ripetersi, nel prosieguo della stagione, non sarà semplice”. Di grande conforto le parole del Sottosegretario Lolli, braccio destro del Ministro Melandri sul complesso terreno sportivo: “L’Europeo indoor di atletica è stato uno spettacolo meraviglioso – le sue parole – che ha dato a tutti noi forti emozioni. Dobbiamo ammetterlo: negli anni l’atletica ha ottenuto sempre meno risorse, e vedere cosa questo movimento sia riuscito a fare, nonostante tutto, deve farci riflettere, deve spingerci ad investire sempre più su questo sport, per la crescita di tutte le altre discipline e la salute generale dei cittadini. Per quanto riguarda l’accordo con l’UPI, il Governo è lieto che si proceda fianco a fianco con gli Enti locali per la diffusione dell’atletica, ed invita tutti ad utilizzare i mezzi che la finanziaria ha messo a disposizione per l’apertura degli impianti scolastici: 90 milioni di Euro che possono essere sfruttati per estendere o migliorare l’utilizzo di strutture a volte molto importanti per il territorio nel quale sono poste”.


Condividi con
Seguici su: