FABRIANO | AI CDS CADETTI E ALLIEVI CORSE E SALTI DA CAMPION




 

 

Secondo round dei Campionati di Società Cadetti/e e Allievi/e che, nel week-end appena trascorso, si sono disputati a Fabriano. Dopo tanta pioggia, due giornate, organizzate dall’Atletica Fabriano e caratterizzate da temperature finalmente più calde in cui si sono messi in luce molti dei protagonisti della prima fase di Macerata.

UNA PEDANA MAGICA PER IL TRIPLO

Chi lo ferma più Andrea Giuliodoro? Continua la serie positiva di risultati del giovane triplista dell’Atletica Castelfidardo 1990, già vice-campione d’Italia indoor under 18, che sulla pedana di Fabriano è “rimbalzato” in scioltezza a 14,65. Ottima tutta la serie di Giuliodoro che, dopo un nullo iniziale, si è subito rifatto con un bel 14,45, proseguendo quindi con 14,10, fino al terzo hop-step-jump del suo 14,65 (vento +0.2), per chiudere, poi, con 14,40 m e un personale migliorato in un colpo solo di 33 centimetri. Niente male! Non da meno, però, è stato l’iron man Leonardo Ottaviani (Atl. Avis Macerata), autore di due imbattibili performance sia nei 110 hs (14.64) che nell’asta (4,00). Bravi anche Massimiliano Strappato (Atl. Amatori Osimo), primo negli 800 m in 1:58.12 davanti a Leonardo Zucchini (Civitanova Track Club – 1:58.84) e l’ostacolista Luca Ciprini (Atl. Avis Macerata) nei 400hs (57.12).

In campo femminile, invece, in particolare evidenza velocità e marcia. Yessica Stortini Perez (Sport Atl. Fermo) ha così centrato l’ennesimo bis 100+200 della stagione, confermandosi sugli ottimi valori cronometrici finora già espressi (12.42-25.98). Alle sue spalle, nei 100 Valentina Procaccini (Atl. Montecassiano - 12.73 ) e nei 200 Federica Orlandoni (Atl. Castelfidardo – 26.13). Prosegue alla grande anche l’avanzata solitaria su tacco e punta della marciatrice dell’Apos Corridonia Medith Paoletti, senza rivali nei 5 km vinti nettamente in 25:32.54. Nei 1500 m buon successo di Elisa Cesari (Atl. Amatori Osimo – 5:01.80), mentre sui 3000 assolo molto più che convincente di Alessia Pistilli (Atl. Avis Macerata - 10:15.39). 

CHE FRECCE LE CADETTE!

Nello sprint femminile, è andato quasi tutto come tre settimane fa con le due cadette dell’Atletica Marche Ancona, Martina Piergallini e Martina Buscarini che, oltre al nome, hanno dimostrato di avere in comune anche la capacità di correre come piccoli fulmini. A Macerata, sugli 80 m tra di loro era finita 10.31 a 10.33, a Fabriano la Piergallini si è migliorata di 5 centesimi, vincendo in 10.26 sulla compagna di squadra, seconda in 10.36. Ma occhio anche ai tempi di Eleonora Tardelli (ASA), Paola Spina (Atl. Avis Macerata) e Giulia Lattanzi (Sport Atl. Fermo), rispettivamente terza, quarta e quinta in 10.41, 10.46 e 10.49. Cronometro e risultati alla mano il Fiduciario Tecnico Regionale Franco Lorenzetti, quest’anno potrà davvero contare su delle scattanti componenti per la squadra under 16 che rappresenterà le Marche nei prossimi incontri nazionali e ai Campionati Italiani Cadetti/e. Anche perché la Piergallini è stata la più veloce pure sugli 80hs, superando per 12.69 a 13.11 Maria Lina Antinori (Atl. Avis Macerata), mentre la Buscarini ha stravinto nei 300 piani tagliando il traguardo in 42.07. La Tardelli si conferma, invece, anche una valida saltatrice atterrando a 5,23 nel lungo, 7 centimetri più indietro della “molla” Sofia Verducci (Sport Atl. Fermo – 5,30), inarrivabile anche nel triplo grazie ad un ottimo 11,72 m da 980 punti. Tanta velocità si è poi inevitabilmente scatenata anche nelle staffetta 4x100, conquistata dal quartetto dell’ASA Ascoli (Gaperi-Sorbi-Ballatori-Tardelli – 50.64) davanti a quelli dell’Atl. Marche Ancona (Pauri-Messi-Piergallini-Buscarini – 51.53) e dell’Atl. Avis Macerata (Spina-Palazzini-Aigbogun-Antinori – 51.69). Per restare alle cadette, bene anche la mezzofondista Alessandra Vallorani (ASA), prima nei 1000 m in 3:09.12, e Gioia Iacopini (Atl. Sangiorgese Tecnolift) a 1,51 m nell’alto.

Tra i cadetti, invece, le cose migliori le hanno fatte vedere Marco Espositi (ASA), a quota 3,80 m nell’asta, Edoardo Marinucci (Atl. Avis Macerata) nel disco con un lancio di 37,37 m, il mezzofondista Tommaso Giuliodori (Atl. Osimo) nei 1000 m (2:45.23) e il giavellottista Joel Enrico Giorgi (ASA – 47,86).



Condividi con
Seguici su: