Europei u18. Quattro piemontesi in azzurro

05 Luglio 2016

Pietro Arese, Sara Zabarino, Letizia Tiso e Alice Boasso vestiranno la maglia azzurra nella rassegna continentale U18 in programma a Tbilisi dal 14 al 17 luglio.


 

Ufficializzate le convocazioni per i Campionati Europei Allievi, in programma a Tbilisi, in Georgia, dal 14 al 17 luglio. Il DT delle squadre giovanili Stefano Baldini ha convocato 33 ragazzi e 27 ragazze per un totale di 60 azzurrini in gara. Tra loro anche quattro atleti piemontesi: Pietro Arese (Atl. Piemonte), Letizia Tiso (Atl. Piemonte), Alice Boasso (Atl. Fossano ’75) e Sara Zabarino (Atl. Gaglianico).

L’analisi del FTR del Piemonte Clelia Zola non può che essere improntata alla soddisfazione: “Siamo contenti perché si tratta di atleti che vengono dal vivaio della nostra regione; in particolare tre di loro, Arese, Tiso e Zabarino, sono stati seguiti con attenzione sin dalle categorie giovanili, ne abbiamo seguito la crescita da cadetti dove hanno sempre fatto parte delle rappresentative regionale e ben si sono comportati nella Kinde+Sport Cup.

Discorso a parte per Boasso che, grazie anche ad grande un lavoro multilaterale alle spalle, è esplosa proprio quest’anno arrivando ai vertici nazionali.”

Pietro Arese, classe 1999, è specialista del mezzofondo; a Tbilisi sarà al via dei 2000 siepi, distanza sulla quale quest’anno ha corso in 5:58.68 conquistando il titolo italiano di categoria; particolarmente significativa la sua prestazione se si pensa che prima dei tricolori di Jesolo, Arese aveva corso solo una volta i 2000 siepi (6:12.40 a Busto Arsizio). Quest’anno l’allievo di Nerio Gainotti vanta anche un 3:58.82 sui 1500m e un 8:58.50 sui 3000m.

Sara Zabarino è l’unica del quartetto piemontese ad aver già vestito la maglia azzurra: il suo esordio risale infatti ai Mondiali Allievi 2015 in Colombia a Calì. Specialista del giavellotto, quest’anno si è ulteriormente migliorata portando il suo primato personale a 54,82m. Giova a questo proposito segnalare la sua progressione nel 2016: chiuso il 2015 con un primato personale di 50,30m, nella stagione agonistica in corso fa segnare prima un 51,62m a Santhià a inizio giugno, poi a Jesolo il boom con 52,99m in qualificazione e 54,82m nella finale dove conquista il titolo italiano davanti alla primatista italiana Carolina Visca, anche lei in azzurro a Tbilisi.

Classe 1999, è allenata da Massimiliano Remus.

Letizia Tiso, è la più giovane tra i piemontesi convocati. Classe 2000, seguita da Corrado Zennaro, chiude il 2015 con la medaglia d’argento sui 300m nella Kinder+Sport Cup e un personale di 39.82. Il 2016 è l’anno del cambio di categoria, la vercellese diventa allieva e passa alla distanza superiore, i 400m. Dopo la stagione indoor, che la vede 4° ai campionati italiani, nella stagione outdoor Tiso ha una crescita notevole che la porta a vincere due titoli italiani: quello ai Giochi Sportivi Studenteschi a Roma e quello ai Campionati Italiani Allievi di Jesolo. Parlando di riscontri cronometrici, è scesa due volte sotto il muro dei 56.00 correndo in 55.81, primato personale proprio a Jesolo, e 55.89 sulla pista dello Stadio Nebiolo di Torino.

Alice Boasso è forse la sorpresa di questa stagione. Sino a qui per lei due medaglie d’argento tricolori: una nelle prove multiple, l’altra sui 400hs. Proprio quest’ultima specialità, il giro di pista con barriere, sarà quella che la vedrà ai blocchi di partenza sulla pista di Tbilisi; ma la cuneese, classe 1999 e seguita dal padre Alessandro Boasso, aveva in tasca anche il minimo nel pentathlon. Tre le gare sui 400hs fatte quest’anno: da 1:03.07 corso ad Asti a maggio, a Jesolo si migliora ben due volte, correndo le qualificazioni in 1:01.99 e la finale in 1:01.43 conquistando appunto il secondo gradino del podio. Nel pentathlon vanta un primato personale di 4857 punti.

LA SQUADRA AZZURRA PER TBILISI

IL SITO WEB DELLA MANIFESTAZIONE


I piemontesi a Tbilisi 2016


Condividi con
Seguici su: