Europei Master: Befani oro nell'asta

30 Marzo 2016

L'astista della 2S Spoleto migliora il primato nazionale indoor con 4.70 e sfiora quello europeo M45. Il mezzofondista del Gs Monti secondo nei 3000 metri M60


 

di Leonardo Bordoni 

Iniziano nel migliore dei modi i campionati europei master indoor per gli atleti delle formazioni umbre che può festeggiare l'oro di Giacomo Befani nel salto con l'asta e l'argento di Adriano Montini nei 3000 metri. Befani, portacolori della 2S Spoleto, ha conquistato la medaglia d'oro nel salto con l'asta M45 al termine di una gara tutta in salita cominciata con un errore alla quota di ingresso di 4.00. Ha affrontato la gara come uno degli atleti da battere e con il piglio e la determinazione di chi sapeva di potersela giocare. I due errori a 4.40 sembravano metterlo con le spalle al muro ma qui ha tirato fuori tutta la sua classe superando l'asticella e successivamente passando al primo tentativo a 4.50. Ma non era ancora in testa alla gara perché Gianpaolo Bolondi era stato perfetto fino a 4.50. Il sorpasso è avvenuto a 4.60 con lo spoletino che ha superato la misura alla prima prova, mentre Bolondi ha sbagliato lasciando a 4.70 i due successivi tentativi. Ma qui Befani è stato ancora perfetto e i due errori di Bolondi hanno messo fine alla gara.

Dopo aver siglato la migliore prestazione italiana della categoria l'astista umbro, allenatore fra l'altro della recente primatista italiana Francesca Zafrani, ha tentato i 4.80 del recordo europeo (detenuto dal 1999 dal tedesco Wolfgang Ritte) ma dopo due errori ha chiuso la sua gara in anticipo. Terzo, la lontanissimo, il francese Yannick  Le Mouel (4.10).

Splendida anche la prova di Adriano Montini nei 3000 metri M60. L'atleta in forza al Gs Amleto Monti è stato protagonista di una grande gara in cui ha difeso al meglio i colori dell'Italia risultando alla fine nettamente il migliore fra gli atleti azzurri. A batterlo, al termine di una gara partita su ritmi inizialmente lenti (3'41" il primo 1000) e che si è accesa via, via (3'31" il secondo 1000) con un grande finale (3'16 per il vincitore l'ultimo contro il 3'19" di Montini), è stato solo l'irlandese Brian Lynch (10'28"78 contro 10'31"51). Terza piazza per il polacco Krzysztof Borowski (10'32"15).

Per quanto concerne gli altri umbri in gara, un pizzico di delusione dopo la brillante batteria vinta (terzo crono complessivo 8"43) per Antonio Rossi nei 60 metri M65. Rossi (Athlon Bastia) non si è ripetuto nella semifinale (8"78) e per soli 6 centesimi è rimasto fuori dalla finale ad otto. Peccato perché con il crono della batteria non sarebbe stato distante dalla medaglia. Buone le prestazioni nei 3000 metri M45 di Cesare Toja (Winner Foligno) e Fabio Volzone (A. Monti), ottavo e nono (9'37"38 e 9'37"70), di Francesca Dottori nei 3000 W40 (11'17"73). 

File allegati:
- La classifica dell'asta M45
- La classifica dei 3000 M60



Condividi con
Seguici su: