Europei, Maria Guida, l\'oro di Napoli




 
Campionessa europea. Prima, medaglia d\'oro nella maratona. Mai un\'italiana c\'era riuscita fino ad oggi. Maria Guida ha sfatato il tabù, regalando alla squadra azzurra il primo titolo europeo della rassegna di Monaco di Baviera. Una vittoria straordinaria, frutto della immensa volontà di questa ragazza napoletana che ha saputo realizzarsi come atleta a Modena, sotto la guida di Luciano Gigliotti, l\'uomo che allena Stefano Baldini e che portò all\'oro olimpico dei 42 chilometri, nel 1988, Gelindo Bordin. Gara dalla evoluzione abbastanza semplice. Maria ha lasciato sfogare la belga Renders (non nuova a partenze lampo, spesso prive di senso in maratona) prima di assumere il comando delle operazioni, accompagnata dalle due tedesche Luminita Zaituc e Sona Oberem, che completeranno, alla fine, il podio. La decisione, al 25esimo chilometro, quando la fuga della Renders si è esaurita e Maria, dopo una leggera attesa, ha preso il largo. Una lunga fuga solitaria, accompagnata dal tifo dell\'intera città di Monaco. Fino allo stadio olimpico, che è esploso al suo ingresso. Tempo finale, 2h26:05, record dei campionati europei. \"E\' straordinario - dice la Guida - un\'emozione incredibile, che quasi non riesco a descrivere. A 36 anni, questa era probabilmente la mia ultima occasione per vincere qualcosa di importante. Ecco perché ho costruito il percorso fino agli Europei con cura, attenzione, anche allenandomi meno che in passato. Sì, meno, perché poi, ogni anno, mi ritrovavo a fare i conti con infortuni frutto del grande lavoro. Ora mi rivedrete a New York (dove sarà anche Baldini, ndr) e poi, potrei fermarmi. E\' vero, potrei smettere, anche se Gigliotti insiste perché vada avanti fino ai Giochi di Atene. Ma io non voglio trascinarmi, e quando capirò che il mio tempo si è esaurito, non andrò oltre\". La fuga, il pianto dopo il traguardo, l\'interminabile abbraccio con Gigliotti, sono già pagine di storia dell\'atletica italiana.
In alto, un primo piano di Maria Guida. In basso, in azione, poco prima dell\'ingresso nello stadio.



Condividi con
Seguici su: