EuroCross: giovani a Lisbona per diventare grandi

04 Dicembre 2019

Battocletti difende il titolo U20 contro quattro campionesse europee di Boras e la portoghese Machado, Chiappinelli (U23) all'assalto dello squadrone francese. Tutte le sfide degli "under"


 

di Nazareno Orlandi

Quattro squadre giovanili e tanta voglia di diventare grandi. Sui prati di Lisbona, domenica 8 dicembre, gli azzurrini della corsa campestre sfidano l’élite continentale agli Europei di cross, alla ricerca di risultati ed esperienza. Due di loro hanno già conquistato medaglie individuali nelle precedenti edizioni della rassegna: Nadia Battocletti difende il titolo europeo under 20 di Tilburg 2018, Yohanes Chiappinelli era stato argento in Italia, a Chia, nel 2016, quando gareggiava tra gli under 20. 

BATTOCLETTI CONTRO TUTTE - Stavolta è ancora più difficile. Un anno fa in Olanda Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) è diventata la prima donna italiana a vincere una medaglia individuale in 25 edizioni di European Cross Country Championships. La 19enne trentina ci riprova domenica al cospetto di un parterre iper competitivo che la oppone a quattro campionesse europee di categoria sfornate da Boras 2019: la svizzera Delia Sclabas (1500), la polacca Zofia Dudek (3000), la slovena Klara Lukan (5000, battendo proprio Battocletti, argento) e la tedesca Paula Schneiders (3000 siepi). Ma nel cast delle favorite compare anche la portoghese padrona di casa Mariana Machado, recente vincitrice a Soria. A novembre l’azzurrina ha preso parte a due classiche internazionali del cross, mettendosi alla prova nella categoria assoluta e chiudendo 14esima ad Atapuerca e 12esima a Tilburg. La squadra azzurra appare solida e può contare anche su due fresche campionesse del mondo U20 di corsa in montagna come Angela Mattevi (Atl. Valle di Cembra), oro iridato individuale e scommessa azzurra (ripagata) ai Mondiali di cross di Aarhus a fine marzo, brillante anche al Valmusone, e Anna Arnaudo (Dragonero) che ha festeggiato con la squadra in Patagonia. Dal team under 20 che ha conquistato l’argento a Samorin nel 2017, miglior piazzamento di sempre per una squadra italiana al femminile, arriva Ludovica Cavalli (Trionfo Ligure) sesta d’Europa nelle siepi. A Boras non ha demeritato neanche Laura Pellicoro (Bracco Atletica) e i cross di novembre hanno evidenziato la crescita di Giada Licandro (Atl. Canavesana).

CHIAPPINELLI VS FRANCIA - È l’ultima chance tra gli under 23 per Yohanes Chiappinelli (Carabinieri), che nel frattempo ha già assaporato l’atletica dei giganti con due partecipazioni mondiali e un bronzo europeo nei 3000 siepi. Insieme a Yeman Crippa si è allenato per quattro settimane in Kenya, a Iten, e farà rotta direttamente su Lisbona, per provare a minare le certezze dello squadrone francese guidato dal re degli Europei U23 di Gavle (5000+10.000) Jimmy Gressier, a caccia del “triplete” nel cross dopo i trionfi del 2017 e 2018 (ricordate il video del suo comico arrivo “di faccia” nella scorsa edizione, virale sui social?). Francia fortissima anche con Hugo Hay e Louis Gilavert. Oltre al 22enne senese, l’Italia è animata da Riccardo Mugnosso (Dk Runners Milano) e Jacopo De Marchi (Trieste Atletica) già in gara nel 2018, Pasquale Selvarolo (Atl.

Casone Noceto) al primo anno di categoria dopo essere stato il miglior azzurrino tra gli U20 nel 2018, l’argento dei 10.000 agli Europei U20 di Grosseto Sergiy Polikarpenko (Carabinieri) e l’azzurro di Gavle 2019 Sebastiano Parolini (Ga Vertovese).

DONNE U23 - Tre azzurre tra le under 23, quanto basta per “fare classifica” (tre punteggi richiesti). Il trio italiano è guidato da Federica Zanne (Esercito), numero 1 al Valmusone nella seconda prova indicativa per gli EuroCross. Anche qui una specialista della corsa in montagna: è Gaia Colli (Atl. Valle Brembana), oro europeo a squadre U20 a Skopje 2018 e quarta con il team azzurro senior poche settimane fa a Villa La Angostura. Micol Majori (Pro Sesto Atl.) faceva parte della squadra U20 d’argento del 2017. Favorita? La danese Anna Emilie Moller che ha trionfato un anno fa e che nel mondiale casalingo di Aarhus è stata la migliore delle europee nella categoria assoluta (15esima).

U20, ISCRITTO JAKOB - A caccia del poker tra gli under 20: il fenomeno Jakob Ingebrigtsen non dovrebbe avere rivali sulla strada verso il quarto titolo di fila, compresi i campioni europei U20 Nuno Pereira (1500, Portogallo) ed Elias Schreml (3000, Germania). L’Italia è trascinata da Luca Alfieri (Pbm Bovisio Masciago), 19esimo due anni fa, reduce dal doppio successo di categoria nei cross autunnali di selezione. È stato un 2019 molto azzurro per Francesco Guerra (Rcf Roma Sud), Enrico Vecchi (Atl. Rodengo Saiano Mico) e Marco Fontana Granotto (Expandia Atl. Insieme Verona), tutti in pista agli Europei di Boras, e Marco Zoldan (Atl. Rodengo Saiano Mico) è salito anche su un podio mondiale, quello a squadre (bronzo) della corsa in montagna in Patagonia. La novità Yassin Choury (Vittorio Alfieri Asti) per completare un sestetto che vuole dare battaglia.

IL PROGRAMMA - orario italiano
11.00: under 20 uomini (6,225 km)
11.30: under 20 donne (4,225 km)
11.55: under 23 uomini (8,225 km)
12.30: under 23 donne (6,225 km)
13.05: staffetta mista (4x1,5 km)
13.35: senior uomini (10,225 km)
14.20: senior donne (8,225 km)

DIRETTA STREAMING - Gli Europei di cross di Lisbona saranno trasmessi in diretta streaming integrale domenica 8 dicembre su RaiSport Web dalle 11.00 e in differita alle 24.00 su RaiSport+HD.

Aggiornamento giovedì 5 dicembre ore 10.00

LA SQUADRA AZZURRA - ISCRITTI - TUTTE LE NOTIZIELA PAGINA EA DELLA MANIFESTAZIONE

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CAMPIONATI EUROPEI di CROSS