Seconda giornata dei Regionali Cadetti: Trevisan record regionale nei 1200 siepi

19 Settembre 2021

Bis di titoli per Bacchiega, Bigoni e Bolognesi ai Campionati Regionali Individali Cadetti.

 
Seconda giornata dei Campionati Regionali Individuali Cadetti a Parma, con organizzazione Atleticaviva Asd. 
Belle gare, citiamo in particolare quelle del mezzofondo disputate oggi, 2000 metri e 1200 siepi. In questa specialità primato regionale per il vice campione italiano 2020 Leonardo Trevisan che migliora il primato regionale di oltre 3 secondi, prestazione fra le migliori di sempre in campo nazionale.
Bis di vittorie, fra ieri e oggi per Francesco Bigoni (ieri i 1000, oggi i 2000), Paolo Bolognesi (ieri il lungo, oggi i 300 hs) e Valentina Bacchiega (oggi disco e giavellotto). 
Spicca anche la tripletta dei 2000 metri cadette per le atlete della Corradini Rubiera, in una gara dall'elevato contenuto tecnico.
Questo il dettaglio delle gare di oggi, seconda giornata dei Campionati Regionali Cadetti.
Cadetti
80 metri: si corrono 7 serie, caratterizzate da un generale vento contrario. Non se ne cruccia del -3,0 di vento contro, Alessandro Trotto (Polisportiva Monteveglio) che si aggiudica il titolo regionale con un buon 9.58. Lo seguono, non troppo vicini nella stessa settima e ultima serie, Fabrizio Caporusso (Atletica Castiglione) con 9.93 e Daniele Panizzi (Atletica Guastalla Reggiolo) con 10.08.
2000 metri: dopo il successo di ieri nei 1000 metri, il cadetto 1° anno Francesco Bigoni (Atl. Estense) concede il bis nella distanza doppia, con una gara condotta con grande autorità: insieme a Brayan Schiaratura (Golden Club Rimini) prende subito il largo, con un'andatura veloce ma non troppo: il passaggio ai 1000 metri è in 3.05.5. Poi la coppia di testa aumenta il ritmo, ma è nell'ultimo giro che Bigoni prende il largo con un 400 finale in 1'05", per chiudere in 6.01.63; finisce bene ancghe Schiaratura che migliora il personale di oltre 3 secondi, con un tempo finale di 6.05.60. Al 3° posto si piazza Luca Berardozzi (Libertas Atletica Forlì) in 6.14.51, vicino al primato personale, che precede Francesco Peccerillo (Atl. Ravenna) con 6.15.75.
1200 siepi: Leonardo Trevisan (Atletica Parma Sprint) vince la gara, migliorando di oltre 3 secondi il primato regionale che apparteneva a Jacopo Curti con 3.24.08 nel 2016. Il tempo di Trevisan, lo scorso anno al 1° nella categoria cadetti, argento ai Campionati Italiani di Forlì, è stato di 3.20.80, che si inserisce nei primi 10 all time in campo nazionale. Nel 2021 Trevisan aveva corso in 3.24.23, quasi eguagliando il record di Curti. I passaggi al giro sono riportati in 1.06.7 ai 400 e 2.16.6 agli 800, oltre ai 1000 indicato in 2.51.0), con quindi un 400 finale notevole in 1.04.2 e, se corretto il passaggio ai 1000, un 200 metri finale super in 29.8 (con un solo ostacolo da superare). Bella lotta per il 2° posto con 3 atleti molto vicini. Nell'ordine si piazzano dal 2° al 4° posto Gianluca Brintazzoli (Atl. Reggio) con 3.44.28, Daniele Ottolini (Circolo Minerva) con 3.44.78 e Tommaso Russo (Pontevecchio Bologna) con 3.45.28.
300 hs: Paolo Bolognesi (Edera Forlì) vince il 2° titolo di questi Campionati Regionali, dopo il salto in lungo di ieri. In questa gara con 41.90 eguaglia il suo primato personale e precede nettamente Enrico Ricci (Atletica Ravenna) con 43.70 (ieri vincitore dei 300 metri) e Massimo Venieri (Atl. Lugo) con 44.30.
Asta: titolo regionale per Lorenzo Blundetto (Atletica Guastalla Reggiolo) con 3,20, poi 2 atleti della Fratellanza 1874 Modena, Samuele Vecchi con 2,80 e Andrea Barbieri con 2,70.
Triplo: Francesco Blasi (Atl. Castiglione) con 12,22 (-0,9) si prende il titolo regionale, il primato personale migliorato di quasi 1 metri (precedente 11,30) e la migliore prestazione in regione nel 2021. Sul podio vannao anche Francesco Terzoni (Atl. Cinque Cerchi) con 11,91 (+0,3) e Filippo Belletti (Endas Cesena) con 11,02 (+0,5).
Peso: dopo i primi 2 lanci di 11,89 e 11,86, Sergio Ventura (Pontevecchio Bologna) nei 3 successivi guadagna oltre 1 metro, lanciando a 12,96, 12,96 e 13,00. Non è il personale perchè vanta un 13,06 nella pedana di Sasso Marconi il 30 giugno, ma è una vittoria più netta che mai, visto che il 2° classificato, Gabriele Borromei (Atletica Parma Sprint) è a 10,23 e il 3°, Matteo Ferraresi (Polisportiva Spilambertese) con 10,01.
Disco: vince Alex Ticmeanu (Atl. Lugo) con 32,71, davanti a Iulian Fabian Fekete (Libertas Atletica Forlì) con 31,52 e Jeremiah William Adebayo (Self Montanari Gruzza) con 30,33.
Cadette
80 metri: si corrono 8 serie e nella settima il 10.92 (+1,0) di Emanuela Lorena Digbeu (Acquadela Bologna) può candidarsi al podio, che però solo avvicina, chiudendo al 4° nella classifica complessiva: nell'ultima infatti solo in 3 fanno meglio della Digbeu: vince Chiara Cappi (Fratellanza 1874 Modena) con 10.65 (-0,7), davanti a Margherita Marchi (Francesco Francia) con 10.75 e a Alice Simani (Centro Atl. Copparo), ieri vincitrice dei 300 metri, con 10.77.
2000 metri: ci sono 2 serie e lo spettacolo è già assicurato nella prima, sulla carta la meno veloce. Sofia Ferrari (Corradini Rubiera), 1° anno di categoria, parte a spron battuto e pur rallentando nella seconda parte tiene bene e anzi chiude forte l'ultimo giro, per un tempo complessivo di 6.44.59, miglior tempo in regione nel 2021; per tutta la gara, salvo cedere qualcosa nell'ultimo giro, l'aveva tallonata o affiancata Agnese Lanzi (Edera Forlì), fresca reduce da un tempo sotto i 3 minuti nei 1000. La Lanzi chiude i 2000 metri in 6.51.71, al momento 3° tempo stagionale in regione. Nella seconda serie ci sono altri forte atlete che potrebbero fare meglio del tempo della Ferrari: l'avvio però, per le favorite, non è particolarmente veloce, tanto da lasciare davanti, fuggitiva per la prima parte di gara, la ferrarese Marta Gianninoni (Acquadela Bologna). Dopo il ricongiungimento il terzetto più forte, composto da altre 2 atlete della Corradini Rubiera, Margherita Giannotti e Carlotta Denti e dalla polivalente Giada Donati (Libertas Atletica Forlì), prende poi il largo, mettendo nel mirino il tempo di Sofia Ferrari. Nonostante siano in 3 a lottare e con la temibile Donati che ha notoriamente lo spunto finale più forte, il tempo registrato in prima serie resiste sia pure per soli 33/100: vince questa serie Margherita Giannotti (Corradini Rubiera) con 6.44.92, con un ultimo giro in 1.13.8 che non ribalta la prima posizione della compagna di squadra. Dopo la Giannotti, si piazzano in questa serie Carlotta Denti, pure della Corradini Rubiera, con 6.47.22., mentre Giada Donati è terza in 6.48.62, tutte ovviamente al primato personale. E' quindi tripletta per le atlete della Corradini, con Sofia Ferrari, Margherita Giannotti e Carlotta Denti.
1200 siepi: è in gara la campionessa italiana 2020, nonchè primatista regionale, Anna Galli (Atletica Parma Sprint). La prima parte è decisamente veloce, con un passaggio ai 400 metri (con 2 ostacoli) in 1.13.8, poi il suo ritmo cala parecchio e chiude in 3.58.74, a una dozzina di secondi dal suo miglior tempo. Il successo è comunque netto, con Marianna Zagni (Atletica Molinella) al 2° posto in 4.06.84, a pochi centesimi dal personale e Anna Zarro (Coop Parma 1964) al 3° con 4.10.33, con un progresso di 6 secondi.
300 hs: Emma Martignani (Fratellanza 1874 Modena), dopo il successo di ieri meno atteso negli 80 hs, sembra in grado di fare oggi il bis e anche di attaccare il miglior tempo 2021 in regione: la partenza è molto veloce, ma nel passaggio dell'ostacolo prima di entrare in rettilineo inciampa e non può contenere il recupero di Anna Pissarotti (Atl. Piacenza) che vince in 47.68 contro il suo 48.44 (entrambe lontane dal primato personale); al 3° posto Anna Fabbi (Self Montanari Gruzza) con 50.19.
Asta: vince Maya Helene Parmiani (Atl. Imola Sacmi Avis) con 2,55, davanti a Mariasole Carpenito (Fratellanza 1874 Modena) con 2,50 e a Ilaria La Martina, pure della Fratellanza, con 2,20.
Lungo: con 48 atlete in gara, suddivise in 3 gruppi, è una delle specialità che ha avuto il maggior numero di presenze in questi Campionati. Vince la favorita Chiara Facchini (Endas Cesena) che parte subito bene con 5,34 (+1,2) e 5,33 (-0,2) nei primi 2 salti. La segue in classifica Margot Zaccherini (Pontevecchio Bologna) con 5,25 (+0,3) al 2° turno. Nel primo dei salti di finale la Facchini allunga con 5,42 (+1,1), ma si accende anche la campionessa regionale di pentathlon e di salto in alto Sofia Bonafè (Atletica Molinella) che si porta al 2° posto con 5,29 (+1,8). Le posizioni non mutano nei 2 turni finali di salti, se non qualche cm in più per la Bonafè che si porta a 5,37 (+0,3) nell'ultimo turno e consolida il 2° posto finale. Per Bonafè e Zaccherini le misure di oggi sono anche primato personale.
Peso: il titolo regionale è vinto da Elena Chiodi (Atl. Bondeno) con 10,35, primato personale. 2° posto per Emma Ancarani (Endas Cesenatico) con 10,19 e 3° posto per Sokhna Maimouna Mbak Seye (Cus Parma) con 10,11.
Disco: prevale Valentina Bacchiega (Fratellanza 1874 Modena) con 23,00, davanti a Giulia Cantelli (Atl. Santamonica Misano) con 22,57 e a Elena Chiodi (Atl. Bondeno) con 21,66, al 2° podio di oggi.
Giavellotto: dopo il disco Valentina Bacchiega (Fratellanza 1874 Modena) si aggiudica anche il titolo regionale nel giavellotto, con la misura di 32,98. Sul podio vanno anche Giorgia Reverberi (Atletica Guastalla Reggiolo) con 31,96 e Beatrice Tomei (Pol. Castelfranco Emilia) con 31,89.

Risultati completi

Giorgio Rizzoli













Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate

 CAMP. REG. IND. CADETTI/E