E' scomparso il gudice Franco Muti

27 Marzo 2020

Ci ha lasciato Franco Muti, giudice di gara di Reggio Emilia.

 
Un altro lutto per la nostra atletica della Emilia Romagna: è scomparso Franco Muti, giudice di gara di Reggio Emilia.

Il ricordo di Franco Muti scritto da Christian Mainini.


“Oggi è venuto meno all’affetto dei propri cari, la moglie Teresa ed i tre figli Davide, Sara e Sonia, l’amico Franco Muti, storico giudice del Gruppo Giudici Reggiani, tesserato sin dal 1977, nel 1985 diventa Giudice Regionale, in ambito E.P.S. era giudice nazionale d’atletica leggera del C.S.I..

Componente del mitico “triumvirato” dei giudici fidal-csi Borettesi, che negli anni 80 e 90 hanno coordinato tutta l’attività del GGG Provinciale (sia federale, che csi reggiano), con un occhio molto attento all’attività giovanile, infatti lo stesso Franco ricopriva anche un ruolo dirigenziale nella società d’atletica leggera del proprio paese, l’U.S. Folgore Boretto, da sempre vivaio di piccoli atleti cresciuti con lo spirito di affrontare la regina degli sport con la voglia di crescere non solo sportivamente ma anche dal punto di vista umano e civico.

Franco sicuramente aveva una grande indole all’insegnamento del ruolo del giudice di gara, era sempre disponibile ad elargire consigli ai nuovi giudici che negli anni sono entrati nel gruppo gare della provincia Reggiana.

Oggi il Gruppo Giudici Reggiano, perde un valido e qualificato collaboratore, un collega fidato, ma soprattutto un grande amico … un grande amico dell’atletica leggera e dello spirito che contraddistingue il nostro sport e l’ambiente, a volte goliardico del GGG, ma sempre attento ai protagonisti primari (come spesso ci ricordava Franco) di tale disciplina sportiva, ovvero gli atleti, in particolar modo il settore giovanile.

Con queste poche righe vogliamo ricordarlo, con la consapevolezza che ora da lassù, ci guarderà e se mai continuerà a suggerirci il modo migliore per operare sui campi di gara.

Concludiamo con le più sentite condoglianze alla famiglia, che da sempre ha supportato tale passione che Franco nutriva verso l’atletica leggera.”




Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate