Elisa Molinarolo in ascesa: 4,35 a Padova

20 Gennaio 2018

Nel salto con l’asta doppio miglioramento per la non ancora 24enne veneta, campionessa tricolore della specialità, che si inserisce al sesto posto delle liste italiane alltime in sala


 

Continuano i progressi dell’astista Elisa Molinarolo che oggi al Palaindoor di Padova si migliora due volte nella stessa gara. La quasi 24enne veneta porta il record personale a 4,35, dopo aver superato 4,30 in precedenza, e adesso è la sesta italiana di sempre al coperto. In tutto la portacolori dell’Aristide Coin Venezia 1949, allenata da Marco Chiarello, riesce così ad aggiungere dieci centimetri al miglior risultato in carriera che era di 4,25 nella scorsa stagione a Trieste, dove vinse il titolo tricolore assoluto, e quindici rispetto al personale in sala, stabilito appena sei giorni fa nello stesso impianto. Nata a Soave in provincia di Verona, da quando aveva 12 anni vive però a Padova e ha svolto una lunga attività nella ginnastica, fino a conquistare nel 2009 il titolo nazionale junior del volteggio. Ma è un’atleta eclettica, che ha praticato anche il basket freestyle ed è stata allenatrice di pattinaggio su ghiaccio.

Alla terza uscita della stagione indoor, con altrettanti primati personali, la Molinarolo è entrata in gara a 3,60 realizzando la misura al secondo tentativo. Poi ha superato alla prima prova 3,80 e 4 metri. A 4,30, per stabilire il primo record del suo memorabile pomeriggio, ha dovuto ricorrere al terzo salto. Quindi, sull’onda dell’entusiasmo, ha ottenuto 4,35 alla prima prova. Ma Elisa, che all’inizio della scorsa stagione aveva ancora un primato di 4,05 e dunque si è migliorata di 30 centimetri in meno di un anno, promette di non fermarsi qui.

Sulla pedana del peso il fiorentino Leonardo Fabbri (Aeronautica) si conferma su buoni livelli con 19,03, sua seconda misura di sempre al coperto, una settimana dopo l’exploit di 19,95 che gli è valso la migliore prestazione italiana under 23. Alle sue spalle cresce il marchigiano Lorenzo Del Gatto (Carabinieri) che avvicinando i 18 metri con 17,95 aggiungendo 28 centimetri al personale. Primato stagionale invece per la beniamina di casa, Chiara Rosa (Fiamme Azzurre): il suo 17,16 vale un progresso di 9 centimetri sulla misura realizzata, sempre a Padova, sabato scorso. Nel lungo 6,30 di Tania Vicenzino (Esercito) davanti alla ventenne Beatrice Fiorese (Atletica Vicentina), atterrata a 6,23, mentre nel triplo 16,01 della promessa Jan Luxa (Atl. Virtus Cr Lucca). Sui 200 metri l’azzurra Chiara Bazzoni corre in 24.63 seguita dalla junior Margherita Zuecco (Atl. Vicentina) con 24.73. (ha collaborato Mauro Ferraro/FIDAL Veneto) [RISULTATI/Results]

SARONNO: L’ALLIEVO TOSTI 14,84 NEL TRIPLO - Lo squillo della prima giornata dei campionati lombardi allievi indoor arriva dal PalaDozio di Saronno (Varese). Nel triplo Gabriele Tosti (Bergamo Stars Atletica) piazza subito un 14,84 che lo inserisce in quinta posizione nella graduatoria italiana under 18 alltime. La sua serie è impreziosita da 14,41 al terzo salto e 14,30 alla sesta prova, anche questi superiori ai precedenti record personali fino a oggi (14,11 all’aperto e 13,60 indoor). Tra le allieve Mame Diarra Sow (Bergamo Stars Atletica), bronzo tricolore cadette, aggiunge 10 centimetri al PB portandosi per la prima volta oltre i 12 metri con 12,03. (ha collaborato Cesare Rizzi/FIDAL Lombardia) [RISULTATI/Results]

AOSTA - Nei campionati regionali open, al Palaindoor di Aosta, in evidenza sui 60 metri la sprinter Giulia Guglielmi (Atl. Brescia 1950 Ispa Group) per scendere a 7.66 in finale. La stagione di Stefano Sottile (Fiamme Azzurre), campione mondiale under 18 dell’alto nel 2015, comincia a quota 2,10. [RISULTATI/Results]

FIRENZE - Nell’impianto indoor dell’Asics Firenze Marathon Stadium, a Firenze, il 17enne Samuele Ceccarelli (Atl. Alta Toscana) si migliora con 6.88 sui 60 metri. [RISULTATI/Results]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: