E' morto a Roma Renato Funiciello




 
Una brutta notizia tocca l'atletica italiana nel corso dei Campionati del Mondo. Ieri, a Roma, è morto Renato Funiciello, uno degli uomini che aveva maggiormente contribuito all'epoca d'oro dell'atletica capitolina: quella dei Frinolli, Gentile, Risi, per citare tre nomi tra i tanti che popolarono la scena in quel periodo. A cavallo tra gli anni '60 e '70 Funicello aveva partecipato attivamente alla vita del club di riferimento dell'epoca, il CUS Roma, seguendo tanti atleti, soprattutto mezzofondisti. Ma questa era l'altra vita di Funiciello, la vita dedicata all'atletica. Nella prima, quella professionale, era noto come studioso; ordinario della cattedra di Geologia a Roma III, e vice presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica, Funicello era un famoso vulcanologo, punto di riferimento per lo studio del fenomeno nel nostro paese. Più recentemente si era impegnato per il recupero, come impianto universitario, dello stadio romano degli Eucalipti, poi intitolato alla memoria di Alfredo Berra. Nel suo curriculum atletico, anche la presidenza del Centro Studi FIDAL e del Comitato Regionale Lazio della Federazione. Alla famiglia, vanno le condoglianze e l'abbraccio simbolico della FIDAL e dell'atletica italiana.



Condividi con
Seguici su: