Doppietta keniana al Vivicittà




 
Sono stati oltre 70.000 i partecipanti alla 23esima edizione del Vivicittà, manifestazione podistica internazionale organizzata dall’Uisp. Una pioggia di applausi per tutti loro, ma soprattutto per gli oltre 5.000 partecipanti stranieri, molti dei quali extracomunitari residenti in Italia, ai quali è stata testimoniata grande solidarietà nel quadro del tema dell’edizione 2006 della manifestazione sportivo.-sociale, dedicata a diffondere un chiaro messaggio di “No al razzismo” e “Sì all’integrazione e a una società multietnica e multiculturale”. In un’edizione particolare come questa, il successo di due atleti di colore assume un significato particolare: i due keniani che hanno corso a Brescia hanno fatto registrare tempi da primato. In campo maschile vittoria per Kenneth K. Kosgei che ha tagliato il traguardo dei 12 km con un tempo di rilievo, 33:11. Così come nella città lombarda ha centrato il successo nazionale la campionessa keniana di cross country 2005, Rose Jepchumba, che ha chiuso i 12 km con l’eccellente tempo di 37:33. Buone anche le prove di alcuni dei migliori mezzofondisti italiani, da Cosimo Caliandro (Fiamme Gialle), vincitore della prova di Taranto e secondo classificato nazionale (34:57) al vincitore della Maratona di New York nel ’96, Giacomo Leone (Fiamme Oro) che sempre a Taranto ha centrato il quinto posto nazionale (35:13). In campo femminile, invece, secondo posto per la fondista del Marocco Hafida Izem (41:15 centrato a Matera) e terzo per la slovena Mateja Kosovely (41:32 a Gorizia). Prima delle italiane l’atleta della Forestale, Deborah Toniolo al suo rientro dopo la fantastica cavalcata alla Treviso Marathon, che a Riccione ha sfiorato il podio di una manciata di secondi, chiudendo al quarto posto in 41:37. In chiave italiana da sottolineare le vittorie a Torino della Belotti (41:56); a Palermo della Incerti (42:28; a Roma della Gualtieri (42:32) e a Voghera della Michalska (42:52). Nelle due prove sulla distanza di mezza maratona, vittoria per l’algerino Tajeb Filali (1h06:45) e la marocchina Khadija Laarroussi (1h20:53) a Latina; per il keniano Philemon Kirwa Tarbei (1h04:34) e per l’italiana Veronica Vannucci (1h18:55) a Firenze. RISULTATI Uomini: 1. Kenneth Kiplimo Kosgei (Ken/Brescia) 33:11; 2. Cosimo Caliandro (FF.GG./Taranto) 34:57; 3. Giovanni Auciello (Esercito/Taranto) 34:59; 4. Luigi La Bella (Esercito/Enna) 35:05; 5. Giacomo Leone (FF.OO./Taranto) 35:13; 6. Pasquale Rutigliano (Esercito/Taranto) 35:25; 7. Rachid Kisri (Mar/Matera) 35:50; 8. Eliud Kurgat Kiplagat (Ken/Palermo) 35:55; 9. Julius Sugut Kipkemboi (Ken/Bolzano) 35:56; 10. David Omiti Makori (Ken/Palermo) 35:57. Donne: 1. Rose Jepchumba (Ken/Brescia) 37:33; 2. Hafida Izem (Mar/Matera) 41:15; 3. Mateja Kosovelj (Slo/Gorizia) 41:32; 4. Deborah Toniolo (Forestale/Riccione) 41:37; 5. Samia Soltane (Alg/Aosta) 41:53.


Condividi con
Seguici su: